loader

Acne e post-acne che cos'è

Inizio: 11:15

Inizio: 11:15

Inizio: 11:15

Inizio: 11:15

  • casa
  • >
  • Indicazioni per l'uso di farmaci>
  • Acne e post-acne

Acne e post-acne

L'acne o l'acne è una malattia infiammatoria della pelle in cui le ghiandole sebacee della pelle del viso, del collo e della schiena sono infiammate. Il meccanismo principale per la formazione di questa patologia è l'eccessiva attività delle ghiandole sebacee, seguita dall'ostruzione del loro lume, dall'accumulo di secrezioni (sebo) e dall'infezione. Questa malattia si manifesta spesso nell'adolescenza a causa dei cambiamenti ormonali durante questo periodo e può svilupparsi anche in presenza di un tipo di pelle grassa, alcune malattie comuni.

Con questa patologia, compaiono aree infiammatorie (acne o brufoli) sulla pelle del viso, del collo, della schiena nel sito delle ghiandole sebacee. L'infiammazione è preceduta dalla formazione di un tubercolo, a volte con un punto nero nel mezzo - c'è un intasamento del dotto della ghiandola con una secrezione viscosa e il suo accumulo negli strati superiori della pelle. Il colore nero è dovuto alla parziale ossidazione dei lipidi da parte dell'ossigeno atmosferico. Quindi la microflora cutanea condizionatamente patogena può penetrare nel lume della ghiandola, il cui segreto funge da substrato nutritivo per esso. È così che si verifica la caratteristica infiammazione della pelle..

I tentativi di eliminare lo sviluppo dell'acne con metodi fisici (spremere l'acne, bruciare con l'alcol) possono solo danneggiare ulteriormente le aree colpite e portare a conseguenze ancora più spiacevoli: post-acne. Questo fenomeno sta nel fatto che dopo l'infiammazione nel sito di acne si possono formare tracce sotto forma di disturbi della pigmentazione, pori della pelle dilatati, protuberanze e depressioni e persino cicatrici abbastanza caratteristiche.

Quando si cura l'acne e le sue conseguenze, un cosmetologo dovrebbe essere guidato da indicatori come l'età del paziente (nell'adolescenza, di regola, l'acne viene solitamente trattata solo in caso di un processo infiammatorio pronunciato), il tipo di pelle, quanto tempo fa si è verificato il processo patologico. Allo stesso tempo, in caso di acne grave, cercano di ridurre al minimo i traumi alla pelle, poiché sarà molto più difficile eliminare le conseguenze della guarigione delle cicatrici.

Post-acne sul viso - congestione dopo l'acne: cause e metodi di trattamento

Non sai come rimuovere la post-acne sul viso dopo l'acne? Cerca di capire le ragioni del loro verificarsi per evitare che ricompaiano. Come potrebbero essere questi ristagni? Metodi per la loro eliminazione: farmaci (unguenti), procedure da salone, cosmetici (creme) e rimedi popolari.

Una delle condizioni della pelle più comuni è l'acne. Può sorgere a qualsiasi età sotto l'influenza di una varietà di fattori di origine esogena ed endogena. Questo attacco è accompagnato da processi infiammatori che colpiscono e feriscono tutti gli strati della pelle: corneo, epidermide, derma e persino tessuto adiposo sottocutaneo..

Tutto ciò finisce molto spesso con conseguenze spiacevoli: anche dopo che l'acne e i punti neri scompaiono, al loro posto ci sono macchie di un colore malsano, cicatrici e cicatrici (specialmente dopo la spremitura domestica), cambiamenti vascolari, pori dilatati.

Tutto questo in cosmetologia e dermatologia è chiamato post-acne - neoplasie persistenti e difficili da rimuovere nel sito di eruzioni cutanee sul viso. È possibile in qualche modo affrontarli?

Cause dell'acne post

Non è sufficiente sapere cos'è l'acne post - devi essere in grado di affrontare questo problema estetico. E per questo devi scoprire perché compaiono. In effetti, per alcuni, l'acne dopo il trattamento di successo scompare senza lasciare traccia, mentre per altri termina con la formazione di tali problemi. Se conosci il meccanismo della loro origine, puoi successivamente influenzarlo in un certo modo ed evitare fattori dannosi, che molto spesso includono:

  • corso prolungato di acne;
  • infiammazione profonda della pelle del viso sotto forma di neoplasie nodulari, sferiche e di altro tipo;
  • trattamento tardivo o inadeguato;
  • danno al guscio di acne e punti neri, nonché agli strati superficiali della pelle con rimozione non qualificata di neoplasie da parte del paziente stesso.

Cerca di definire il tuo problema e capire perché dopo l'acne ei punti neri rimangono tutti i tipi di segni sulla pelle. Ciò ti consentirà di elaborare un certo schema su come sbarazzarti della post-acne sul viso con l'aiuto di vari risultati della moderna arte cosmetica. Ma prima, dovrai eseguire un'altra diagnosi. Osserva attentamente la tua pelle e scopri cosa c'è che non va, perché l'acne può essere diversa.

Devi sapere questo. Molte persone credono erroneamente che la post-acne abbia una sola ragione: l'auto-spremitura di acne e acne. Questo non è vero. Nel 50% dei casi, sono dovuti alla mancanza del trattamento necessario o ad una procedura del salone non riuscita.

Tipi di post-acne sul viso

Prima di capire come trattare l'acne sul viso, identifica il tuo problema principale della pelle. Il fatto è che questo concetto presuppone un intero complesso di cambiamenti secondari, molto persistenti. Possono apparire tutti insieme o separatamente. Ecco le conseguenze di un'acne comune:

  • pori dilatati;
  • cicatrici che si formano a seguito di danni allo strato dermico direttamente dal processo infiammatorio stesso, una procedura cosmetica approssimativa (tentativi di aprire un comedone chiuso, elettrocoagulazione dell'acne, peeling meccanico non qualificato);
  • discromia: un cambiamento nel colore dell'area interessata (comparsa di malsane macchie cianotiche, viola, rosse);
  • alterazioni vascolari: capillari dilatati, eritema (arrossamento persistente), macchie, - tutto ciò appare a causa della ridotta circolazione sanguigna nei tessuti danneggiati.

E solo dopo aver determinato cosa sta succedendo esattamente alla tua pelle, cerca le misure su come affrontare la post-acne sul viso in conformità con il quadro clinico identificato. La soluzione più sicura in una situazione del genere è cercare l'aiuto di uno specialista. Il dermatologo potrà prescrivere un trattamento efficace basato su farmaci e procedure cosmetiche.

Tieni a mente. Cicatrici - danni allo strato superiore della pelle, mentre macchie ed eritema indicano che il trauma si è approfondito a livello del derma.

Farmaci

Non è consigliabile utilizzare in modo indipendente le informazioni su come trattare la post-acne sul viso con i farmaci. Ogni farmaco viene solitamente selezionato individualmente, tenendo conto delle caratteristiche della pelle e del decorso dell'acne. Questi punti sono disponibili per la comprensione solo da parte di un medico..

Se ti imbratti in modo incontrollabile con un super-strumento che ha aiutato una ragazza che ha annullato l'iscrizione al prossimo forum, questo potrebbe finire non con il recupero, ma con l'aggravarsi della situazione. Quindi tutti i farmaci post-acne sono elencati di seguito solo a titolo indicativo..

  1. Vitamina A per pori dilatati. Puoi - sotto forma di compresse o olio, puoi - con un ciclo di iniezioni. Farmaco chiamato "acetato di retinolo".
  2. Acido cogico e ascorbico, l'arbutina aiuta con la discromia.
  3. Anche i medicinali con acido rame, zinco, ferro, retinoico e azelaico migliorano la carnagione, alleviando la post-acne sotto forma di tutti i tipi di macchie.
  4. Gel Skinoren contro macchie e cicatrici dopo l'acne.
  5. Gel Mederma.
  6. Si possono utilizzare anche emulsione di sintomicina, pomata allo zinco e ittiolo per l'acne sul viso.
  7. Perossido di idrogeno.
  8. Pantenolo.

Molti rimedi farmaceutici per l'acne post sul viso sono venduti nel pubblico dominio, quindi alcune persone ne abusano e li usano senza prescrizione medica. Il risultato è un recupero prolungato che non arriva mai e numerosi effetti collaterali che richiedono un trattamento separato..

Quindi pensa 100 volte prima dell'automedicazione. È meglio rivolgersi a uno specialista. In casi estremi, almeno fissa un appuntamento con un'estetista al salone, se l'ufficio del dermatologo in ospedale ti spaventa così tanto.

Per tua informazione. Le cicatrici post-acne più spiacevoli. Sono diversi: atrofici, ipertrofici, cheloidi. Questi ultimi sono difficili da trattare anche con i farmaci..

Procedure del salone

La competenza di un cosmetologo è dirti come rimuovere la post-acne sul viso usando le procedure del salone. Possono essere combinati con la terapia farmacologica di base (se visiti un dermatologo). Se gli effetti residui dopo l'acne non sono così pronunciati, possono essere rimossi senza farmaci, solo con l'aiuto della cosmetologia hardware. Cosa possono offrirti nelle cliniche di medicina estetica:

  1. Mesoterapia con vitamine. Con i pori dilatati, i cocktail a base di retinolo (vitamina A) vengono iniettati sotto la pelle.
  2. Fototermolisi.
  3. Pulizia del viso: chimica, sottovuoto, laser, ultrasuoni, combinata o manuale - restringe efficacemente i pori.
  4. Peeling viso per post-acne con acidi salicilico, azelaico, della frutta.
  5. Ozonoterapia.
  6. Se la post-acne si forma sotto forma di cicatrici atrofiche, nella fase della loro formazione, vengono utilizzate iniezioni di acido ialuronico, microneedling, ultrasuoni e terapia microcorrente, maschere con mucopolisaccaridi e collagene.
  7. Le cicatrici finalmente formate vengono rimosse con l'aiuto di resurfacing meccanico o radiochirurgico, bucce con acidi: tricloroacetico, salicilico, glicolico, frutto, ma in una concentrazione debole.
  8. La dermoabrasione profonda per post-acne è prescritta se la dimensione delle cicatrici è superiore a 3 mm.
  9. Le singole cicatrici vengono rimosse mediante elettrocoagulazione o criodistruzione.
  10. La massima efficacia è stata dimostrata dal resurfacing laser del viso da post-acne, soprattutto nella lotta alle cicatrici.
  11. Plasmolifting.

Il salone dovrebbe aiutarti a scegliere una di queste procedure e spiegare come rimuovere le macchie di acne sul viso nel tuo caso. Ad esempio, cosa fare se il resurfacing laser è controindicato per te da singoli indicatori? O hai paura delle iniezioni, ma il plasma è l'opzione migliore nella tua situazione? Un cosmetologo professionista selezionerà sicuramente gli analoghi delle procedure adatte per te e troverà una soluzione al problema.

Consigli utili. Andare per procedure cosmetiche dirette contro la post-acne, cercare un buon salone o, ancora meglio, un centro di medicina estetica o cosmetologia. E lo specialista che esaminerà la tua pelle dovrebbe preferibilmente avere un'istruzione medica, perché questo problema è piuttosto serio.

Cosmetici

Mentre il dermatologo prescrive i farmaci e il cosmetologo seleziona la procedura, puoi iniziare a cercare e applicare cosmetici: crema, siero, maschera, ecc. Si confrontano favorevolmente con i farmaci in quanto raramente portano a effetti collaterali e complicazioni. Se si integra il corso principale della terapia con il loro utilizzo, la lotta contro la post-acne sarà molto più veloce..

  1. Expigment - Crema schiarente per l'acne all'idrochinone.
  2. Crema Baziron AS.
  3. Anti Acne Lotion - crema contro l'acne e l'acne. Beauty Hills (Germania).
  4. Acno Lift Creme for imp skin 25+ - crema lifting contro acne e acne dopo 25 anni. Biodroga (Germania).
  5. Keracnyl è una crema lenitiva contro gli inestetismi della pelle a tendenza acneica e post-acneica. Ducray (Francia).

Oggi molte aziende cosmetiche producono intere serie di prodotti per combattere l'acne sul viso. La cosa principale qui è non esagerare. Non è necessario utilizzare tutto in una volta: una crema sarà sufficiente come aggiunta alla terapia principale con farmaci e procedure. Ma se lo applichi solo ed è qui che finisce tutto il tuo fervore, è improbabile che tu ottenga risultati significativi. Il trattamento dovrebbe essere completo. E uno dei suoi punti sono le ricette popolari.

Studiamo il packaging. Se un prodotto cosmetico dice "anti akne", molto probabilmente, combatterà anche l'acne..

Ricette popolari

Non c'è niente di più sicuro dall'acne post rispetto ai rimedi popolari a base di tutti i tipi di oli, cibi comuni ed erbe. Sono naturali, hanno un effetto delicato sulla pelle irritata e favoriscono il recupero più rapido. L'unico inconveniente è che sono inefficaci: è improbabile che siano utili a meno che non forniate loro una terapia farmacologica o trattamenti in salone. Assicurati di prendere in considerazione questo fattore per non rimanere deluso dall'azione della nostra medicina tradizionale preferita in seguito..

  • Argilla verde

L'argilla verde è un noto rimedio cosmetico per molte congestioni. Sulla base si ottengono ottime maschere per il viso per post-acne..

Mescolare 20 grammi di polvere di argilla cosmetica verde con un po 'd'acqua per ottenere una crema. Aggiungi 4 gocce di olio essenziale di rosmarino. Applicare sulle macchie di acne 3-4 volte al giorno per 15 minuti.

Mescolare 20 grammi di polvere di argilla cosmetica verde con un po 'd'acqua per ottenere una crema. Aggiungere 20 ml di succo di limone fresco concentrato o 5 gocce di olio essenziale di limone. Applicare sulle macchie di acne per 15 minuti, una volta al giorno.

  • Miele

Mescola 10 grammi di miele e cannella in polvere. Applicare sulle aree problematiche per 25 minuti tre volte a settimana. Il miele in questa ricetta può essere sostituito con argilla verde, ma poi le polveri devono essere diluite con acqua fino a ottenere uno stato cremoso.

  • Olio dell'albero del tè

Mescola proporzioni uguali di esteri di melaleuca, limone e lavanda. Diluire 50/50 con acqua fredda prima di applicare sulla pelle.

  • Prezzemolo

Macinare il prezzemolo, versare 20 grammi di materia prima con un bicchiere di acqua bollente, riposare sotto il coperchio per un paio d'ore, versare in un litro d'acqua a temperatura ambiente. Lavati il ​​viso due volte al giorno e strofina il viso per tutto il giorno invece del tonico.

  • Paraffina cosmetica

Sciogliere la paraffina cosmetica, applicare calda su macchie o cicatrici con un batuffolo di cotone (in senso puntuale). Aspetta che si asciughi, rimuovi la pellicola. Applicare una crema con vitamine A o E. Se la post-acne è sotto forma di alterazioni vascolari, questo rimedio è controindicato.

  • aceto di mele

Diluire l'aceto di mele (1 parte) con acqua bollita (3 parti). Pulisci il viso invece del tonico, ma dopo assicurati di applicare una crema nutriente sulla pelle.

Nonostante il fatto che la post-acne sul viso venga rimossa con grande difficoltà e che sbarazzarsi di questo flagello dermatologico sia un affare problematico, non puoi sopportarlo. Più velocemente reagisci al loro aspetto, maggiori sono le possibilità che li elimini una volta per tutte mentre sono freschi. Capisci: se non lo fai, dovrai mascherare queste imperfezioni cosmetiche per tutta la vita con illuminanti e creme per fondotinta, che non rendono la pelle perfetta, ma solo la rovinano. Assicurati di approfittare dei nostri suggerimenti e inizia oggi una guerra post-acne spietata..

9 metodi per sbarazzarsi dei segni dell'acne a casa e non solo

Molte persone affette da acne sono alla ricerca di modi efficaci per sbarazzarsi dei loro segni di acne. Dopotutto, l'acne con il trattamento sbagliato provoca un nuovo problema: post-acne. Molto spesso questo è il risultato dell'auto-spremitura dell'acne, un trattamento e un prodotto per la cura selezionati in modo improprio.

Come compaiono i segni dell'acne?

L'acne infiammatoria nel 95% dei casi termina con la formazione di imperfezioni estetiche.

La post-acne si manifesta con i seguenti difetti della pelle:

  • macchie stagnanti e senili;
  • cicatrici;
  • impronte rosse;
  • pori dilatati;
  • ateroma (cisti sebacee).

La gravità dei difetti dipende dalla gravità dell'acne, da quanto è qualificato il trattamento. Quando l'epidermide è danneggiata, compaiono pigmentazione, arrossamento, quando il derma viene attivato, rimangono cicatrici.

I cambiamenti nella struttura delle cellule della pelle avvengono in più fasi:

  • infiammazione;
  • la formazione di nuovo tessuto connettivo;
  • un cambiamento nella matrice (una sostanza che riempie gli spazi tra le fibre ed è responsabile del flusso di nutrienti nelle cellule).

I segni di acne sul viso, che appaiono sotto forma di cicatrici, possono essere causati da un'eccessiva formazione di tessuto o da un'insufficiente.

Le cicatrici cheloidi e ipertrofiche compaiono più spesso sulla schiena, sul petto, sul collo. Sul viso si formano meno spesso, principalmente nella mascella inferiore. Le cicatrici sul viso sono spesso atrofiche o, come vengono anche chiamate, "infossate".

Cause post-acne

I segni di acne sul viso si formano per i seguenti motivi:

  • la durata della malattia;
  • acne profonda e sottocutanea;
  • acne auto-spremente;
  • trattamento scorretto e inopportuno.

Come sbarazzarsi dei segni dell'acne

I segni dell'acne sono difficili da trattare. Se sono presenti contemporaneamente elementi infiammatori e post-acne sulla pelle, il trattamento è principalmente mirato all'eliminazione dell'acne per evitare la comparsa di nuove cicatrici. In questo caso, il trattamento dell'acne è accompagnato da peeling chimici, l'uso di un laser.

Se non ci sono formazioni pustolose, vengono utilizzati vari metodi di macinazione, intervento chirurgico e uso di riempitivi. La rimozione della post-acne mediante molatura viene eseguita con più cicatrici che si trovano vicine l'una all'altra.

Non esiste una procedura universale per rimuovere le tracce di acne di varie forme. Pertanto, è fondamentale determinare il tipo di cicatrice che rimane dopo il trattamento. Molti specialisti combinano tecniche hardware e terapia.

I 3 tipi più comuni di cicatrici vengono confrontati con le lettere V, U, M:

  • Se rimangono cicatrici a forma di V, il trattamento viene eseguito con metodi di dermoabrasione, resurfacing laser, peeling con acido tricloroacetico (TCA) e possibilmente intervento chirurgico (sottoquotazione delle cicatrici, una procedura nota come sottomissione).
  • Se ci sono tracce dopo l'acne nella forma della lettera M, viene applicata l'introduzione di riempitivi con acido ialuronico, collagene, acido polilattico, microdermoabrasione, peeling TCA profondo.
  • I segni a forma di U dopo l'acne vengono eliminati dalla dermoabrasione, dalla fototermolisi laser frazionata, dal laser ad anidride carbonica.

Per i segni rossi (macchie stagnanti), vengono utilizzati coagulazione laser, mesoterapia, nonché farmaci come Regetsin, Curiosin.

Le macchie scure dall'acne spremuta vengono eliminate utilizzando un laser e creme a base di arbutina, acido cogico. L'arbutina riduce il contenuto di pigmento nelle cellule. La sostanza è un prodotto vegetale, non tossico e non danneggia le cellule della pelle. L'acido cogico sbianca bene e ha proprietà esfolianti. Tuttavia, va notato che non deve essere applicato durante la gravidanza e l'allattamento. Per molto tempo sono state utilizzate creme a base di idrochinone. Ma prima di rimuovere i segni dall'acne sul viso con questa sostanza, va tenuto presente che può provocare la morte delle cellule del pigmento e la perdita del pimento della pelle. In Europa, l'uso dell'idrochinone è vietato.

Resurfacing della pelle

Uno dei metodi più comuni per rimuovere l'acne è il resurfacing della pelle. Questi includono:

  • peeling chimico;
  • dermoabrasione;
  • esposizione laser;
  • elettrochirurgia.

Il resurfacing è più efficace per più cicatrici vicine l'una all'altra. La procedura prevede la distruzione dello strato superiore della pelle, la stimolazione della produzione di collagene ed elastina. Per ottenere i migliori risultati, 2 settimane prima del resurfacing, i dermatologi raccomandano di sottoporsi a un trattamento con retinoidi.

Peeling

Un altro modo per rimuovere l'acne sul viso e sul corpo è il peeling chimico. La procedura consente di sbiancare le aree della pelle in cui la pigmentazione è disturbata e di correggere le cicatrici maculate.

I peeling possono essere superficiali e mediani. Molto spesso usano acidi salicilici, piruvici, glicolici, di mandorle, tricloroacetici e preparati a base di retinoidi..

Le bucce con retinoidi danno un effetto più veloce e pronunciato, ma richiedono una riabilitazione (fino a 7 giorni). I peeling acidi sono delicati, ma saranno necessari diversi trattamenti.

L'acido tricloroacetico come applicazione peeling o spot ha mostrato buoni risultati nella rimozione di cicatrici da acne grandi e profonde. Per le applicazioni locali, viene utilizzato un prodotto altamente concentrato:

  1. L'acido viene applicato in modo puntuale sul fondo della cicatrice; quando interagisce con il derma, provoca la distruzione dei tessuti.
  2. Inizia il processo di guarigione, che stimola la produzione di collagene. Di conseguenza, il fondo della cicatrice si alza. Immediatamente dopo l'applicazione, sulla ferita appare una fioritura bianca, che dopo un paio d'ore viene sostituita da arrossamento.
  3. In media, dopo 3 settimane, la ferita guarisce.

In 2-3 sessioni, puoi ottenere che la profondità della cicatrice sia ridotta dell'80%. Dopo un'applicazione puntuale di acido, viene applicato un laser, che promuove una rapida guarigione. È un metodo efficace, sicuro ed economico per sbarazzarsi dei segni di acne sul viso. Viene utilizzato indipendentemente dal sesso, dall'età e dall'età delle cicatrici. Tuttavia, sono possibili effetti collaterali: fusione di cicatrici dovute all'ingresso di acido nella cicatrice, iperpigmentazione.

Esistono numerose controindicazioni per tutti i tipi di peeling:

  • gravidanza;
  • abbronzatura fresca;
  • intolleranza ai componenti del peeling;
  • la presenza di herpes;
  • tendenza a formare cheloidi.

Dermoabrasione

La rimozione dei segni dell'acne viene eseguita anche utilizzando il metodo della dermoabrasione meccanica. Questa è una procedura dolorosa e aggressiva. Durante la seduta avviene il resurfacing con l'ausilio di attacchi raschianti, che rimuovono lo strato superficiale dell'epidermide.

La procedura si riferisce alle operazioni, viene eseguita in anestesia e richiede un lungo recupero fino a 2 mesi o più.

La dermoabrasione non solo confronta bene le cicatrici, rimuove le macchie, ma ringiovanisce anche la pelle. I medici dicono che l'effetto di 1 operazione durerà 20 anni.

Tra le controindicazioni: eruzioni pustolose, cheloidi, nei, tendenza alla formazione di macchie senili.

Un metodo più delicato per sbarazzarsi dei segni di acne sulla schiena e sul viso è la microdermoabrasione. È meglio tollerato, ma non dà risultati così evidenti. La pelle è trattata con la migliore polvere abrasiva. Di conseguenza, lo strato superiore dell'epidermide viene sostituito con uno nuovo. Tuttavia, i difetti non possono essere eliminati rapidamente. Occorrono in media 8-10 sessioni per ottenere risultati visibili.

Needling

L'essenza della tecnica di needling è applicare più punture di ago alla cicatrice. Il corpo reagisce a più punture producendo collagene.

Di conseguenza, la pelle è levigata e sollevata. La procedura viene eseguita con uno strumento speciale: un rullo dermico.

Chirurgia

I trattamenti chirurgici mostrano buoni risultati nella correzione delle cicatrici profonde.

In pratica, 4 metodi sono comuni:

  • Sottocisione: una cicatrice viene separata dai tessuti adiacenti con un ago o uno strumento speciale. La procedura viene eseguita in anestesia locale. Lo spazio risultante si riempirà gradualmente di nuovo tessuto connettivo. Il fondo della cicatrice si alza, la sua profondità diminuisce. Si è dimostrato efficace nel trattamento delle cicatrici a forma di M. La procedura può essere eseguita più volte e riduce il difetto in media del 75%. La presentazione mostra la massima efficacia insieme all'introduzione di riempitivi.
  • L'innesto viene utilizzato per danni molto profondi. La cicatrice viene tagliata e al suo posto viene inserita una "toppa" in pelle, prelevata da un'altra zona (il più delle volte dietro l'orecchio).
  • L'elevazione è un metodo utilizzato per le cicatrici che assomigliano a un imbuto. La base della cicatrice viene tagliata con lo strumento senza toccare i bordi. Quindi la base è attaccata ai bordi.
  • Escissione: usata per trattare cicatrici profonde che sembrano buchi (a forma di V). La linea di fondo è che la cicatrice è tagliata e i bordi della ferita sono suturati. Quindi una procedura di resurfacing laser è consigliata per una guarigione più rapida. Il metodo è più efficace sulle guance, mostra meno efficienza sulla fronte, sul naso.

Riempimento di riempimento

Le cicatrici superficiali a forma di U vengono riparate con collagene o riempitivi sintetici. L'iniezione più comunemente praticata di acido ialuronico.

Questo è un metodo efficace per rimuovere rapidamente i segni dell'acne. Tuttavia, ha un risultato temporaneo (3-12 mesi) e richiederà una procedura di ripetizione. Si riferisce a metodi di trattamento costosi.

Mesoterapia frazionata

Un altro modo per sbarazzarsi della post-acne sul viso e su altre parti del corpo è la terapia con DermaPen. L'essenza del metodo è l'uso di uno strumento multi-ago che distrugge il tessuto a una profondità strettamente specificata. Promuove la produzione della propria elastina e collagene.

  • solleva il fondo delle cicatrici, indipendentemente dal loro tipo;
  • ridurre i pori dilatati, iperpigmentazione.

Questo metodo è un'alternativa al resurfacing laser, è più efficace di un mesoscooter.

Terapia laser

Il metodo più comune per sbarazzarsi dei segni dell'acne è usare un laser. L'essenza del metodo sta nella distruzione del tessuto cicatriziale mediante l'esposizione fototermica.

Una volta distrutto, inizia il processo di riparazione naturale, in cui vengono prodotti elastina e collagene. Il derma diventa denso, la sua consistenza migliora e il risultato dura a lungo.

I peeling si dividono in ablativi e non ablativi. Sotto l'influenza del primo, le particelle di tessuto vengono distrutte e respinte. Il più efficace è il laser ad anidride carbonica, il cui utilizzo dà un miglioramento dopo la prima procedura nel 70% dei casi. In larga misura, l'effetto dipende dalla qualifica del medico, perché il resurfacing del laser ad anidride carbonica può contribuire al verificarsi di infezioni, arrossamenti persistenti del viso e scolorimento della pelle.

I peeling laser non ablativi non favoriscono il rigetto dei tessuti e quindi hanno meno effetti collaterali. Tuttavia, il risultato di tale procedura è meno efficace..

Il laser non ablativo richiede un gran numero di procedure, ha un effetto per 3-5 anni.

Rimedi casalinghi

Oggi sono tanti i cosmetici per uso domestico che aiutano a purificare la pelle: creme, maschere. Tuttavia, la loro efficacia è significativamente inferiore alle tecniche e alle procedure hardware..

Il primo posto in termini di efficacia tra i componenti erboristici che vengono utilizzati per preparare maschere e lozioni sono presi dagli estratti di uva ursina, liquirizia, limone, cetriolo, gelso (radice). Le sostanze vegetali hanno un effetto complesso:

  • alleggerire;
  • esfoliare;
  • alleviare l'infiammazione;
  • hanno proprietà antiossidanti;
  • proteggere dai raggi UV.

Le maschere fatte di argilla cosmetica e acido ascorbico si sono dimostrate valide..

Uva ursina contiene arbutina. Rallenta la produzione del pigmento melanina. Allo stesso tempo, non danneggia le cellule della pelle e non ha un effetto tossico. L'acido ascorbico può penetrare rapidamente negli strati più profondi della pelle, dove stimola la produzione di collagene. Pertanto, la vitamina C si adatta bene alle macchie dell'età..

Prima di trattare l'acne con rimedi casalinghi, è necessario assicurarsi che non vi siano allergie ai componenti e conoscere le concentrazioni consentite degli ingredienti in modo da non causare ulteriori danni. Ecco perché è meglio usare creme e lozioni già pronte che contengono questi componenti in proporzioni regolate con precisione e, soprattutto, sicure. Si noti, ad esempio, che i cosmetici Iklen ed Evicent si comportano bene nella lotta contro l'iperpimento.

Non esiste un metodo universale per sbarazzarsi di iperpigmentazione e cicatrici. Finora solo un approccio integrato con l'utilizzo di agenti esterni (unguenti, creme, maschere), procedure cosmetiche e chirurgiche ha dimostrato la massima efficacia..

Post-acne - sintomi e trattamento

Cos'è l'acne post? Analizzeremo le cause di occorrenza, diagnosi e metodi di trattamento nell'articolo del Dr. A. Gerusov, un cosmetologo con 12 anni di esperienza.

Definizione di malattia. Cause della malattia

La post-acne sono cambiamenti persistenti della pelle che si verificano dopo l'acne. Questi includono vari tipi di discromie (scolorimento della pelle), pseudoatrofia, cicatrici atrofiche e ipertrofiche, ecc..

La causa principale della malattia è il decorso dell'acne con complicazioni..

Acne (l'acne) è una delle malattie più comuni, la cui incidenza raggiunge l'85%. Nel 15-30% dei casi è grave, il che richiede un trattamento obbligatorio. In futuro, nel 2-7% dei pazienti, l'acne viene risolta dalla formazione di cicatrici post-acneiche. [1] È importante capire che queste cicatrici si formano dove è stato a lungo un processo infiammatorio pronunciato.

I fattori che contribuiscono alla trasformazione dell'acne in post-acne includono:

  • acne grave - le forme papulo-pustolose e nodulare-cistiche hanno maggiori probabilità di altre di passare a elementi secondari di post-acne;
  • processo infiammatorio nella pelle per più di 12 mesi [2] - la durata dell'infiammazione degli elementi dell'acne è direttamente proporzionale al rischio di alterazioni cutanee secondarie che si sviluppano fino al 95% dei casi; [3]
  • una storia familiare di post-acne - di solito, se qualcuno in famiglia ha sofferto di post-acne, il rischio di sviluppare la malattia aumenta più volte;
  • trattamento improprio dell'acne;
  • spremitura frequente dell'acne e trauma eccessivo agli elementi infiammatori dell'acne.

Oggi, l'aspetto gioca un ruolo importante nella società: la bellezza e l'attrattiva ti consentono di ottenere un successo molto maggiore sia nella tua carriera che nella tua vita personale. A questo proposito, le cicatrici da acne, che a volte deturpano l'aspetto, infastidiscono le persone non meno delle manifestazioni attive di acne. Sono difficili da correggere, riducono significativamente la qualità della vita e richiedono un trattamento costoso a lungo termine. [4] [5]

W. Bodermer ha condotto uno studio che ha rilevato che il 40% dei pazienti con post-acne aveva uno status sociale ridotto e il 64% di loro erano donne non lavoratrici. [6] Una percentuale così alta di persone che soffrono di acne conferma quanto sia importante essere in grado di curare correttamente l'acne e prevenire lo sviluppo di post-acne in futuro..

Pubblica i sintomi dell'acne

Secondo la letteratura, il 40% dei pazienti con acne vulgaris presenta sintomi clinici di post-acne. [7]

I sintomi più comuni dell'acne sono:

  • iperpigmentazione;
  • macchie stagnanti;
  • pori dilatati;
  • cicatrici patologiche;
  • la formazione di ateromi (cisti delle ghiandole sebacee) e milia (brufoli).

L'iperpigmentazione può verificarsi a causa dell'infiammazione degli elementi papulo-pustolosi dell'acne. Di regola esiste da parecchio tempo. I fattori che provocano lo sviluppo di questo sintomo includono l'insolazione solare attiva (irradiazione) e l'azione meccanica - spremere o graffiare i singoli elementi dell'acne.

La pigmentazione è tipica per le persone con pelle scura (fototipi III-VI) e la cosiddetta acne tardiva (acne tarda), che si sviluppa nelle donne dopo 35 anni sullo sfondo di disturbi endocrini.

Con l'acne lieve, l'acne papulo-pustolosa di solito si risolve senza lasciare cicatrici. Ma se, a causa dell'infiammazione, la parte superficiale del derma è danneggiata, compaiono tracce atrofiche profonde di danni alla pelle, che influenzano negativamente l'aspetto della persona..

40 anni fa, scienziati britannici hanno condotto uno studio a cui hanno preso parte 2.133 volontari tra i 18 ei 70 anni. Questo studio ha rilevato che l'1% dei soggetti aveva cicatrici da acne, il 14% di questi pazienti ha ritenuto che le cicatrici che si erano formate ne avessero deturpato l'aspetto. [8]

Le cicatrici che si formano dopo aver eliminato l'acne stagnante (flemmatica e conglobatica) possono essere atrofiche, cheloidi o mescolate con bordi irregolari. Le cicatrici atrofiche sono spesso depigmentate.

In un senso più ampio, il concetto di "post-acne" può essere attribuito a cambiamenti cutanei secondari, come ateroma e milia.

Milia sono cisti cornee dello strato superiore della pelle. Sono anche comunemente chiamati miglio, poiché esternamente sono più noduli sferici densi di colore bianco delle dimensioni di una capocchia di spillo.

I milum possono essere primari o secondari. Le milie primarie sono localizzate sulla pelle delle palpebre o intorno agli occhi (meno spesso sul corpo). Sono malformazioni congenite dell'epidermide e possono verificarsi anche durante la pubertà. Le milie secondarie si sviluppano con l'acne, la dermatite cronica semplice e alcune dermatosi bollose, dopo la dermoabrasione e il peeling profondo (pulizia meccanica del viso dalle cellule morte della pelle).

L'acne milia è localizzata principalmente sul viso, così come in altre zone seborroiche come la parte alta della schiena e le spalle.

Gli ateromi sono cisti della ghiandola sebacea con una cavità piena di essudato. Di solito compaiono sul viso e sono noduli indolori, non infiammatori o noduli densi. Spesso i comedoni si trovano al centro della cisti, quando vengono rimossi, si forma un buco. Se inizi a spremere una tale cisti, dal buco emergerà una massa biancastra-giallastra pastosa con un caratteristico odore sgradevole..

Patogenesi post-acne

La patogenesi dell'insorgenza dei sintomi dell'acne dipende dalla profondità del danno: l'iperpigmentazione appare come conseguenza di un trauma alla pelle a livello dell'epidermide e le cicatrici sono dovute a traumi al derma (uno spesso strato di pelle sotto l'epidermide). [nove]

Lo stesso processo di formazione delle manifestazioni post-acne si svolge in tre fasi:

  1. Fase infiammatoria. Nel corso di una reazione infiammatoria nella pelle, i vasi sanguigni inizialmente si restringono ma presto si dilatano di nuovo. Di conseguenza, la sintesi della melanina (pigmenti ad alto peso molecolare) viene attivata in una forma o nell'altra, il che porta ulteriormente allo sviluppo di iper- o depigmentazione, nonché alla formazione di macchie infiammatorie stagnanti.
  2. Formazione di tessuto di granulazione. In questa fase, si verifica la crescita dei capillari: dal terzo al quinto giorno, i fibroblasti iniziano a sintetizzare attivamente nuovo collagene. Inizialmente, nella ferita predomina il collagene di tipo III (80%) con una piccola quantità di collagene di tipo I (20%). Al momento della maturazione della cicatrice post-acne, il rapporto tra questi tipi di collageni si rispecchia. Parallelamente, i cheratinociti (le principali cellule dell'epidermide) iniziano a dividersi attivamente, passando gradualmente nella ferita per rimuovere l'essudato fibrinoide.
  3. Rimodellamento della matrice - ripristino della struttura cellulare della pelle. Questa fase è la più lunga: dura da alcune settimane a diversi mesi e termina con la formazione di nuovo tessuto. Ma che tipo di tessuto risulterà dipende dalle cellule (fibroblasti, cheratinociti e sebociti), che producono molti enzimi responsabili dell'architettura della matrice extracellulare. Questi enzimi, in particolare, includono gli MMP (pro MMP-9) ei loro TIMP inibitori dei tessuti. Causano un'intera catena di reazioni della sostanza intercellulare. Uno squilibrio nel rapporto di questi enzimi può causare lo sviluppo di cicatrici atrofiche o ipertrofiche..

Inoltre, la formazione di cicatrici post-acne è fortemente influenzata dall'acne propionibacterium. Il peptidoglicano, l'enzima di supporto della parete cellulare di questo batterio, aumenta la scomposizione della matrice extracellulare mediante l'espressione genica della sintesi di pro MMP-2. [10] [11] [12]

Classificazione e fasi di sviluppo della post-acne

A seconda di come guarisce l'elemento dell'acne, tutte le cicatrici da acne sono divise in quattro tipi:

  1. Atrofico: la guarigione dell'elemento eruzione cutanea procede sullo sfondo di una ridotta produzione di collagene. Tali cicatrici si trovano sotto il livello della pelle.
  2. Normotrofico: la guarigione dell'acne si verifica sullo sfondo della normale produzione di collagene da parte dei fibroblasti. Tali cicatrici si trovano tipicamente a filo con la pelle..
  3. Ipertrofico: la guarigione avviene sullo sfondo di una maggiore sintesi del collagene. Queste cicatrici sporgono sopra la superficie della pelle.
  4. Cheloide - formazioni simili a un tumore dense di tessuto connettivo di colore rosa, rosso o bluastro con una superficie liscia e lucida. [13] Trascendono la ferita originale e odiano essere feriti di nuovo.

Cicatrici atrofiche si verificano nel 90% dei pazienti post-acne. [14] Sono queste cicatrici che vengono eliminate più spesso dai cosmetologi.

La classificazione delle cicatrici atrofiche è stata introdotta da Jacob C.I. 18 anni fa. [15] È estremamente importante in quanto aiuta a determinare le opzioni per il trattamento più efficace delle manifestazioni post-acne..

Quindi, a seconda della forma, tutte le cicatrici atrofiche sono divise in tre tipi:

  • scheggiato (rompighiaccio);
  • quadrato (vagone merci);
  • arrotondato (rotolante).

Le cicatrici scheggiate sono profonde, a forma di imbuto e simili nella struttura alla lettera inglese "V". Queste cicatrici sono le più difficili da eliminare, poiché sono corde epiteliali che si approfondiscono a livello dell'ipoderma. L'effetto del trattamento delle cicatrici tagliate sarà minimo.

Le cicatrici arrotondate hanno un diametro di 4-5 mm e si formano a causa dell'attaccamento non standard di tessuto fibroso tra il derma e l'ipoderma. Tali cicatrici nella loro struttura assomigliano a un solco. La loro profondità di occorrenza raggiunge solitamente i 3 mm. Sono più suscettibili di correzione, ma in ogni caso non sono nemmeno facili da trattare..

Le cicatrici quadrate hanno pareti verticali che non si assottigliano verso il basso. Possono essere localizzati a diverse profondità, ma, di regola, sono molto più facili da riparare rispetto alle cicatrici scheggiate e arrotondate..

Complicazioni dell'acne

Le complicazioni dell'acne, di regola, compaiono quando una persona cerca di sbarazzarsi di macchie stagnanti e cicatrici già esistenti attraverso traumi e altri tipi di effetti sulla pelle.

Le prime complicazioni includono:

  • edema grave;
  • infezione secondaria (pustolizzazione e impetiginizzazione);
  • esacerbazione dell'infezione da herpes;
  • dermatite allergica.

Le complicazioni tardive includono:

  • eritema persistente;
  • iperpigmentazione post-traumatica;
  • depigmentazione;
  • formazione di nuove cicatrici.

L'edema grave è una conseguenza di una reazione infiammatoria generale nella pelle. Si verifica in risposta al danno ed è un processo protettivo e adattativo durante il quale il corpo ripristina le normali reazioni fisiologiche della pelle.

L'infezione secondaria può verificarsi quando la microflora patogena o opportunistica (il più delle volte stafilococchi, meno spesso rappresentanti di batteri gram-negativi e estremamente raramente flora anaerobica) si unisce al processo di infiammazione. Di conseguenza, una tale infezione porta alla comparsa secondaria di pustole e impetigine (eruzioni cutanee purulente).

Fattori predisponenti alla pustolizzazione e all'impetiginizzazione:

  • il numero di batteri intrappolati nella ferita (100 mila agenti patogeni per 1 g di tessuto - approssimativamente questo rapporto è necessario per lo sviluppo del processo infiammatorio);
  • diminuzione dell'immunità generale del paziente;
  • la presenza di stress cronico e malattie somatiche concomitanti;
  • uso a lungo termine di farmaci, ecc..

L'erisipela è la forma più grave di infezione secondaria. Il fulcro dell'infezione si forma solitamente sullo sfondo della sensibilizzazione (acquisizione della sensibilità) del corpo allo streptococco B-emolitico. La riproduzione dell'agente patogeno avviene nei capillari linfatici degli strati papillari e reticolari del derma.

L'erisipela è caratterizzata da infiammazione sierosa o sierosa-emorragica con segni di intossicazione generale del corpo. A sua volta, può anche essere complicato da flemmone (erisipela flemmonosa) e necrosi.

Con il flusso, l'erisipela è:

  • primario - esiste da diversi giorni a 1-2 anni dopo il processo precedente;
  • ricorrente - si verifica due anni dopo il processo precedente ed è solitamente caratterizzato da una diversa localizzazione.

L'esacerbazione dell'infezione da herpes è una complicanza comune che si verifica dopo metodi di esposizione eccessivamente aggressivi alla pelle a tendenza acneica. Ciò è particolarmente necessario per tenerlo presente per i pazienti con una storia di herpes frequentemente ricorrente: devono sottoporsi a terapia preventiva antivirale obbligatoria prima del trattamento post-acne.

Una complicanza estremamente rara, ma grave nell'attaccamento di herpesvirus è l'eczema erpetico - la pustolosi acuta del vaiolo di Juliusberg. In assenza di cure adeguate, anche la morte è possibile. [16] Questa malattia è caratterizzata da:

  • eruzioni cutanee comuni;
  • forte prurito;
  • febbre febbrile (38-39 ° C) e piretica (39-41 ° C);
  • linfonodi ingrossati;
  • adesione di un'infezione da piococco;
  • sviluppo di sepsi (nei casi gravi).

La dermatite allergica può verificarsi quando la pelle è esposta principalmente a varie sostanze chimiche (peeling) che causano un tipo di reazione di ipersensibilità ritardata (IV). L'allergene ha la capacità di penetrare nella pelle inalterata, di solito un basso peso molecolare, non un composto denso.

Un eritema persistente (arrossamento) può derivare dal resurfacing con laser CO2 o un laser all'erbio. Rimane sulla pelle per 3-4 mesi. Istologicamente, il rossore si manifesta come reazione infiammatoria o è una manifestazione dell'immaturità del nuovo epitelio. La linea di demarcazione (la linea tra la pelle trattata con il laser e il tessuto sano) può anche causare qualche disagio ai pazienti, ma non preoccuparti, poiché passerà nel tempo.

L'iperpigmentazione post-traumatica può essere osservata nei pazienti con pelle scura, quindi la scelta di un metodo per il trattamento dei disturbi estetici della pelle inizia sempre con la determinazione del suo fototipo. [17]

Cos'è l'acne post sul viso e cosa farne

  • 1. Post-acne: che cos'è (foto dei sintomi tipici)
  • 2. Ragioni per la formazione e metodi di prevenzione della post-acne (consigli fotografici)
  • 3. Come trattare le cicatrici post-acne: procedure cosmetiche
    • 3.1. Bucce nella lotta contro l'acne
    • 3.2. Mesoterapia per il trattamento post-acne
    • 3.3. Correzione del contorno per post-acne
  • 4. Metodi casalinghi per sbarazzarsi di acne
    • 4.1. Prodotti farmaceutici
    • 4.2. Maschere domestiche

La dermatologia è una specialità medica per un motivo. Papula, pustola, eritema, comedone, acne, acne... non è sorprendente confondersi in un sacco di termini, ma una vera impresa è capire come trattarla. Oggi "Tvoe Lichiko" si offre di scoprire cos'è la post-acne sul viso, di considerare le foto di varie manifestazioni di questa condizione e, soprattutto, di scoprire i metodi più efficaci per sbarazzarsi delle avversità.

foto dal sito soveti.com.ua

Post-acne: che cos'è (foto dei sintomi tipici)

L'acne di varia gravità infastidisce la maggior parte degli adolescenti e persiste nel 15-20% delle persone di età superiore ai 25 anni. Le eruzioni cutanee sono fastidiose, ma molto più inquietanti sono i difetti che rimangono dopo di loro e sono accomunate dal termine "post-acne". Questa definizione nasconde tutta una serie di cambiamenti che interessano l'epidermide e il derma. In risposta alla domanda: "Cos'è la post-acne sul viso?" un dermatologo elencherà almeno 5 manifestazioni di questa condizione:

  • Espansione dei pori, spesso irregolare. Questo sintomo deriva dal fatto che i dotti escretori delle ghiandole sebacee sono sistematicamente ostruiti e allungati. La dilatazione dei pori è un meccanismo adattativo necessario per garantire il libero deflusso delle secrezioni ghiandolari.

foto da www.rd.com

  • Cicatrici. Aree della pelle in cui il danno al derma e all'epidermide è pieno di tessuto cicatriziale. Questo è anche un meccanismo protettivo, poiché la sintesi degli elementi del tessuto connettivo avviene più velocemente di quelli epidermici, e quindi il corpo cerca di rattoppare la violazione dell'integrità della pelle il prima possibile.

foto dal sito bezpryischeymaskalitso.ru

  • Irregolarità del rilievo cutaneo. Quelle stesse protuberanze e depressioni che fanno sembrare il viso butterato dal vaiolo. Si formano a causa del fatto che le aree di tessuto cicatriziale sono più sottili della pelle sana. Le cicatrici post-acne atrofiche nella foto sembrano aree retratte senza pori, attorno alle quali sorge la normale epidermide..

foto da foneyes.ru

  • Rossore persistente (eritema), rosacea, capillari dilatati. I cambiamenti vascolari sono dovuti al fatto che nei luoghi di infiammazione cronica, i vasi esistenti sono feriti e sclerosi e intorno c'è una crescita irregolare compensatoria dei capillari.

foto da www.medecinesthetique.be

  • Discromia. Violazione della formazione di melanina, che può procedere sia sotto forma di iperpigmentazione che con la formazione di aree depigmentate. Il tipo predominante di discromia è associato al tipo di pelle e a una tendenza genetica alla morte dei melanociti o alla loro riproduzione incontrollata.

foto dal sito topfonpack.ru

Le conseguenze dell'acne non includono sempre tutte e 5 le manifestazioni. Possono essere rappresentati da un solo segno o da combinazioni arbitrarie di qualsiasi sintomo..

Le persone che sono preoccupate per l'acne e la post-acne lo sanno in prima persona e non è necessario guardare le foto per loro. È molto più importante sapere cosa fare con i cambiamenti esistenti e come prevenirne di nuovi..

Ragioni per la formazione e metodi di prevenzione della post-acne (consigli fotografici)

Nonostante la significativa prevalenza nella popolazione di eruzioni cutanee adolescenziali, i cambiamenti secondari rimangono solo nel 10-15% dei pazienti. Il fatto è che non solo i brufoli, ma anche te stesso possono essere i colpevoli della formazione post-acne. Più precisamente, gli errori che vengono commessi nel processo di cura della pelle. La gravità dei difetti estetici secondari è influenzata dai seguenti fattori:

  • L'intensità dell'eruzione cutanea. L'alta densità di elementi infiammatori non consente all'epidermide di riprendersi completamente e porta alla ridistribuzione dei melanociti, del pattern vascolare e delle cicatrici. Una cura della pelle di alta qualità, l'uso di disinfettanti locali ed evitare dolci e cattive abitudini contribuiranno a ridurre l'impatto di questo fattore. È anche necessario essere esaminati da un gastroenterologo, perché una delle cause dell'acne e della post-acne sono le malattie dell'apparato digerente.

foto da psycholekar.ru

  • Posizione profonda di comedoni e pustole. Con uno spessore significativo dell'epidermide, la cavità con contenuto purulento non può aprirsi a lungo e diffonde l'infiammazione agli strati più profondi della pelle. Affinché il processo proceda più velocemente, è necessario rimuovere sistematicamente lo strato superiore di cellule morte dell'epidermide utilizzando uno scrub, hardware o peeling chimici..
  • La durata dell'acne. Molti anni di esistenza dell'eruzione cutanea riducono la capacità rigenerativa della pelle e la rigenerazione dei tessuti non è così intensa. È quasi impossibile influenzare questo fattore e il tuo compito è solo quello di prenderti adeguatamente cura del tuo viso..
  • Estrusione errata di pustole. L'estetista non è affatto invano implora di non schiacciare l'acne. Violando la tecnica corretta, al contrario, spingi il contenuto in profondità nel derma, ferendo il derma e provocando la formazione di una cicatrice. Affida la pulizia manuale a un professionista, e per spremere a casa i brufoli inaspettati acquista un ago Vidal e un cucchiaio Uno.

foto da music-oblako.ru

  • Ustioni. Cauterizzando diligentemente l'acne con soluzioni aggressive, ucciderai non solo tutti i batteri, ma anche l'area della pelle sana. Non violare le raccomandazioni per i cosmetici e se il produttore consiglia di applicare la crema 2 volte al giorno in modo puntuale, non dovresti spalmare l'intero viso in ogni occasione.
  • Procedure cosmetologiche. L'elettrocoagulazione dei comedoni profondi provoca spesso cicatrici da acne, e non solo con eruzioni cutanee intense. Un peeling chimico profondo o una dermoabrasione eseguita in modo errato può lasciare conseguenze sul tuo viso. C'è solo una soluzione giusta per questo problema: scegli un cosmetologo competente che sia in grado di tenere conto dei rischi.

È in tuo potere, se non per prevenire completamente la formazione di post-acne, almeno per appianare in modo significativo le sue manifestazioni. Non trascurare il consiglio e al primo segno di cicatrici o discromie iniziare immediatamente il trattamento. In questo caso, un inizio precoce è una componente essenziale di un combattimento di successo, poiché le cicatrici vecchie e dense sono molto meno suscettibili di correzione rispetto a quelle nuove..

Come trattare le cicatrici post-acne: procedure cosmetiche

Naturalmente, il metodo più efficace per risolvere il problema sarà fidarsi di un cosmetologo qualificato esperto, che valuterà il problema prevalente e offrirà un metodo efficace per eliminarlo. L'arsenale di mezzi a disposizione delle donne nell'ambito della medicina estetica è semplicemente enorme e include procedure per tutti i gusti.

Bucce nella lotta contro l'acne

foto dal sito durdom-dom2.ru

L'esfoliazione degli strati esterni dell'epidermide leviga la tuberosità, rimuove le macchie dell'età, ammorbidisce e assottiglia le cicatrici, rendendole meno visibili. Il peeling professionale è in grado di rimuovere completamente le cicatrici fino a 5 mm, quindi l'efficacia della tecnica è elevata. Il salone di bellezza ti offrirà le seguenti opzioni:

  • Peeling meccanico. Come suggerisce il nome, l'epidermide viene rimossa per azione meccanica diretta. Questi possono essere spazzole speciali (brossage) o attacchi rivestiti abrasivi (dermoabrasione). Non la procedura più piacevole, ma per motivi di bellezza vale la pena avere pazienza. Il periodo di riabilitazione, durante il quale la pelle si riprenderà, durerà fino a 2 settimane.
  • Peeling chimico. Sulla pelle vengono applicate formulazioni contenenti soluzioni deboli di acidi tricloroacetici, azelaici, salicilici o della frutta. Una reazione chimica uccide letteralmente uno strato di cellule della pelle, fino a una profondità di 0,6 mm. Nel tempo, questa epidermide si stacca e rivela una pelle nuova e liscia. Le sensazioni durante la procedura sono abbastanza sopportabili, ma dovrà passare il periodo di riabilitazione di 7-10 giorni. Si consiglia di utilizzare un corso di 4-8 sessioni.
  • Peeling laser. La più moderna di tutte le opzioni, che ti consente di dosare con precisione la profondità di penetrazione e le cicatrici sul bersaglio. Può essere eseguito su un dispositivo con un laser frazionato, che agisce delicatamente sui tessuti circostanti dividendo il raggio in fasci più fini che praticano micro fori nella pelle. Queste aree microscopiche di danno occupano non più del 30% dell'area trattata. Di conseguenza, i tessuti circostanti iniziano a rigenerarsi attivamente, riducendo le manifestazioni di post-acne.

Tieni presente che è meglio programmare un percorso di peeling per il periodo autunno-inverno, quando l'intensità dei raggi UV è bassa. Altre volte, l'epidermide assottigliata, priva di protezione dalla melanina, corre il rischio di ottenere macchie di età.

Mesoterapia per il trattamento post-acne

foto da www.rehabilitation-bg.com

Il principio di funzionamento della procedura consiste nella somministrazione intradermica di vari farmaci, selezionati in base ai principali sintomi di post-acne.

  • Le iniezioni vengono effettuate con un ago sottile, a una profondità ridotta, ma il processo è ancora piuttosto doloroso e richiede l'uso di anestesia locale.
  • Soluzioni contenenti vitamine, amminoacidi, collagene e altri componenti possono essere somministrate per via intradermica.
  • I nutrienti erogati direttamente nel sito dei processi di rigenerazione stimolano la sintesi di collagene, elastina e il ripristino della normale struttura della pelle.

Con una gravità significativa dei cambiamenti cicatriziali, il cosmetologo suggerirà l'introduzione di soluzioni che distruggono la struttura del tessuto connettivo, il che rende le cicatrici morbide ed elastiche.

Correzione del contorno per post-acne

foto da q-wel.com

Questa tecnica è semplicemente una salvezza se ci sono profonde cicatrici atrofiche. L'acido ialuronico denso viene iniettato nell'area di retrazione, che solleva la pelle e ne uniforma il sollievo. L'effetto del contouring è istantaneo, il giorno dopo, quando il rossore scompare, non sarà evidente nelle tue foto dopo l'acne sul viso. Lo svantaggio della procedura è il periodo di azione limitato, perché dopo 4-8 mesi lo stucco si dissolverà e dovrai riapplicare dall'estetista.

Rimedi casalinghi per l'acne

Se una visita da un estetista non è inclusa nei tuoi piani immediati, non dovresti posticipare il trattamento. La selezione di prodotti disponibili per l'uso domestico è piuttosto ampia. Inizia ad usarli subito, ai primi segni di acne, in modo da non aggravare il grado del difetto estetico.

Prodotti farmaceutici

foto da serdcemed.ru

È logico che prima di tutto devi andare in farmacia per il medicinale. I problemi dermatologici non fanno eccezione in questa materia. Il farmacista ti offrirà tali mezzi per uso topico:

  • Contractubex è un gel che funziona alla grande nella fase di formazione della cicatrice. Considerando che le cicatrici da acne sono generalmente di piccole dimensioni, ha senso usare il farmaco anche con vecchie cicatrici. Applicare il gel 3 volte al giorno, in modo puntuale o su tutto il viso (con un gran numero di elementi). Il corso del trattamento sarà da 1 a 6 mesi.
  • Unguento eparina - applicato 2-3 volte al giorno, come agente che migliora la microcircolazione e aiuta a ripristinare l'epidermide. Il farmaco è abbastanza attivo ed è in grado di accumularsi nel corpo, quindi la durata massima del suo utilizzo è limitata a 2 settimane.
  • Acido salicilico - adatto sia per il trattamento delle eruzioni cutanee attive che per combattere le loro conseguenze. Questa proprietà è insostituibile quando sono presenti cicatrici e acne sul viso. Immergere un batuffolo di cotone in una soluzione di acido salicilico all'1-3% e trattare le aree problematiche con esso. Usa il farmaco due volte al giorno per un periodo di tempo illimitato.

Maschere domestiche

foto dal sito novorossiysk.strana-krasoty.ru

Scegliendo i componenti giusti, riceverai una maschera con azione sbiancante, antinfiammatoria o peeling, a seconda del compito da svolgere. Per sbarazzarsi dell'acne post, le seguenti ricette si sono dimostrate efficaci:

  • Bodyaga. La polvere di alghe bruno-verdastre è disponibile nelle farmacie o nei negozi di bellezza. Diluire 2 cucchiai. polvere con soluzione di perossido di idrogeno al 3%. Aggiungere il perossido a poco a poco, fino ad ottenere una consistenza densa e cremosa. Applicare la maschera sul viso e lasciarla in posa per 20 minuti. Sciacquare abbondantemente con acqua fredda. Il giorno successivo dovrebbe apparire il peeling, come dopo il peeling acido..
  • Pomodoro. Grazie al suo effetto antinfiammatorio e lenitivo, è adatto sia per elementi freschi che vecchi. Grattugiare un pomodoro carnoso maturo su una grattugia fine. Misura 3-4 cucchiai. il succo risultante e aggiungere la stessa quantità di amido. Mescolare bene e applicare immediatamente sul viso. Sdraiati per 20 minuti, quindi risciacqua la maschera con acqua tiepida.

Ora, se ti trovi di fronte al problema dell'acne post, di cosa si tratta e come affrontarlo è noto per certo. Sintonizzati su un trattamento a lungo termine, poiché non sarai in grado di sbarazzarti rapidamente di difetti così complessi. I trattamenti quotidiani non richiederanno molto tempo, ma in cambio ti daranno una pelle liscia e radiosa!

In contatto con: