loader

Principale

Prevenzione

Acne nei bambini e negli adolescenti

L'acne è una delle lesioni cutanee più comuni e si trova non solo nella pratica dermatologica e cosmetica. Il problema dell'acne è spesso affrontato da medici di altre specialità (pediatri, neonatologi, ginecologi, endocrinologi),

L'acne è una delle lesioni cutanee più comuni e si trova non solo nella pratica dermatologica e cosmetica.

Il problema dell'acne è spesso riscontrato da medici di altre specialità (pediatri, neonatologi, ginecologi, endocrinologi), che in alcuni casi prendono parte all'esame e al trattamento di tali pazienti. A volte, prendere decisioni sulla prognosi e sulla scelta del trattamento richiede l'opinione di vari specialisti..

Tra l'acne seborroica associata alla stimolazione ormonale, ci sono l'acne neonatale, infantile e giovanile, così come l'acne dell'adulto. L'acne neonatale e giovanile si sviluppa durante periodi di cambiamenti ormonali naturali fisiologici, mentre l'acne infantile e l'acne seborroica negli adulti sono causate da cambiamenti patologici nella secrezione di gonadotropine ipofisarie, produzione di androgeni da parte delle ghiandole surrenali, gonadi o caratteristiche genetiche del metabolismo degli steroidi nella pelle e la sensibilità delle cellule ciliate dei recettori degli androgeni... In tutte le forme, ulteriori fattori provocatori esogeni possono svolgere un ruolo significativo.

L'acne neonatale non è un compito difficile per il medico, sono transitorie, scompaiono spontaneamente dopo l'eliminazione degli ormoni fetoplacentali. Nei primi giorni dopo la nascita, sotto l'influenza di questi ormoni, la secrezione delle ghiandole sebacee viene potenziata, le ghiandole iperplastiche risplendono sotto forma di piccoli noduli follicolari lisci giallastri-biancastri. principalmente sul naso e sulle guance. Sulle aree seborroiche, vi è un'abbondante colonizzazione di funghi lieviti lipofili e lipidipendenti Malassezia, che hanno un effetto aggravante sull'acne neonatale e sulla pustolosi simile all'acne del cuoio capelluto nei neonati. L'acne può essere rappresentata da poche papulopustole superficiali e singoli comedoni solo sulla pelle del viso (guance, meno spesso fronte). La prevalenza dell'acne neonatale, secondo alcuni autori, si verifica nel 20% dei pazienti, più spesso nei ragazzi. Dopo il terzo mese, l'eruzione cutanea di solito scompare, la secrezione di sebo e la colonizzazione con lievito lipofilo diminuiscono. Non sono necessari antiacneoterapia sistemica e antibiotici topici. Sono richieste procedure igieniche di routine; dovrebbe essere escluso l'uso di unguenti e oli grassi sulle aree seborroiche. Si consiglia di utilizzare agenti essiccanti e disinfettanti locali, soluzione alcolica all'1% di clorofillite, soluzione di clotrimazolo all'1%, polvere con acido borico e salicilico e dermatolo.

L'acne infantile è rara, principalmente nei ragazzi, l'eruzione cutanea diventa evidente dalla seconda metà della vita e continua ad apparire per 2-3 anni, a volte fino a 5 anni. Sono rappresentati da lesioni più numerose e pronunciate della pelle del viso: comedoni, papule, pustole e, in rari casi, nodi cistici. In una varietà clinica separata, si distingue l'acne infantile conglobata, a seguito della quale si formano cicatrici ruvide. La patogenesi dell'acne infantile è associata a un aumento transitorio degli ormoni ematici luteinizzanti e follicolo-stimolanti e del testosterone. In alcuni casi, le ragazze con acne infantile hanno riscontrato un deficit di 21-idrossilasi, che porta a una violazione del metabolismo degli steroidi nelle ghiandole surrenali con un aumento degli androgeni surrenali, che può indicare una sindrome di iperplasia surrenale congenita. I bambini con acne infantile necessitano di un'attenzione più attenta da parte di medici e genitori, in questi casi è necessario un esame da parte di un endocrinologo, uno studio del profilo sanguigno ormonale. Ai genitori dovrebbe essere detto che il bambino ha bisogno di un trattamento a lungo termine con un dermatologo. Vengono utilizzati agenti anti-acne brevettati locali: retinoidi topici (differenzialein), acido azelanico (skinoren), antibiotici topici - zinerit o dalacin-T. Viene prescritto un trattamento sistemico: terapia antibiotica in cicli brevi, preferibilmente con eritromicina, poiché la tetraciclina può avere un effetto negativo sui denti. Per l'acne infantile conglobatica, è indicato il trattamento sistemico con retinoidi (Roaccutane).

L'acne giovanile è un problema globale sia per i medici che per i pazienti a causa della prevalenza quasi totale di questa malattia (80-90% o più), del decorso a lungo termine, dell'imprevedibilità dei risultati con la possibilità di sfigurare cicatrici o transizione all'acne negli adulti. È anche possibile che i pazienti sviluppino problemi psicologici associati a un aspetto antiestetico di lesioni sul viso, che è particolarmente difficile nell'adolescenza. L'acne giovanile si manifesta tra gli 8 ei 21 anni di età. Sono classificati in acne prepuberale, puberale e postpuberale. Con il cambiare dei periodi di età, la quantità di sebo e la percentuale dei suoi componenti aumentano. Durante la pubertà, quando un aumento delle ghiandole sebacee e la loro secrezione si manifesta come un segno obbligatorio dello sviluppo sessuale, il contenuto di grassi cerosi e squalene aumenta nel sebo, le cui forme ossidate diventano comedogeniche, cioè contribuiscono alla formazione di comedoni - "tappi sebacei". Nel sebo diminuisce la concentrazione di acidi grassi linoleici e linolenici, con una carenza che aggrava i disturbi della cheratinizzazione, viene compromesso il controllo sulla riproduzione del Propionibacterium acnes lipofilo che abita le ghiandole sebacee, il che porta a un decorso più grave di acne. Nei dotti escretori delle ghiandole sebacee, una maggiore stimolazione dei recettori degli androgeni porta a un cambiamento nei processi di cheratinizzazione e desquamazione dei cheratinociti, a seguito dei quali si formano tappi sebacei invisibili - microcomedoni - nelle profondità degli imbuti follicolari. Questo processo, che è quello iniziale e basilare nella fisiopatologia dell'acne, dà luogo alla formazione di un quadro clinico dell'acne, manifestato da un rash non infiammatorio sotto forma di comedoni, e quindi da elementi infiammatori papulo-pustolosi e nodulari. L'infiammazione è stimolata dal P. acnes anaerobico, la cui attività aumenta quando i dotti sebacei sono occlusi da microcomedoni. Producono intensamente enzimi proteolitici, sostanze proinfiammatorie, chemioattrattivi, le sostanze delle loro membrane interagiscono con i cosiddetti recettori toll-like sulle membrane dei monociti e dei cheratinociti, avviando la secrezione di citochine pro-infiammatorie. I micrococchi lipofili e i funghi simili a lieviti, così come i bacilli Gram-negativi, che causano eruzioni simili all'acne dopo il trattamento antibiotico a lungo termine dell'acne, possono svolgere un ruolo aggiuntivo. Con gravi processi suppurativi e acne fulminante, i test di laboratorio determinano l'aureo e gli stafilococchi epidermici.

La gravità dell'acnepatia aumenta con l'età. Durante il periodo adrenarca, l'acne prepuberale inizia a manifestarsi sotto forma di eruzione cutanea comedonale, il picco dell'acne comedonale si verifica a 12 anni di età. L'acne puberale è caratterizzata da un pattern polimorfico con comedoni ed elementi infiammatori. Il picco di prevalenza dell'acne tra gli adolescenti e le lesioni più attive si notano nelle ragazze a 14 anni e nei ragazzi a 16 anni. La maggior parte degli adolescenti ha un'acne lieve con pochi comedoni e papulopustole sporadiche, chiamata acne vulgaris fisiologica o minima. Il 15-20% sviluppa l'acne “clinica”, che richiede un trattamento patogenetico attivo ea lungo termine. Tuttavia, un decorso lieve può essere sostituito da uno scoppio di attività dell'acne con la diffusione di un'eruzione cutanea non solo sul viso, ma anche sulla schiena e sul petto, la comparsa di acne conglobata e cistica e la rapida formazione di cicatrici. Ciò può essere facilitato da nuove caratteristiche comportamentali che compaiono negli adolescenti: l'uso di cosmetici acnegenici, l'uso eccessivo di vitamine con agenti anabolizzanti in combinazione con il bodybuilding, l'assunzione di farmaci psicotropi, contraccettivi orali, insolazione con creme per scottature, ecc..

I criteri per prevedere il decorso dell'acne giovanile non sono stati specificati. La tattica di rifiutare il trattamento nella speranza che l'acne scompaia spontaneamente con l'età è ingiustificata. Allo stesso tempo, va tenuto presente che i moderni agenti sistemici altamente efficaci utilizzati nel corso della terapia anti-acne hanno effetti collaterali, specialmente sfavorevoli nei bambini e negli adolescenti, quando la formazione dei sistemi funzionali del corpo non è stata ancora completata. Durante questo periodo, è necessario limitare l'uso di farmaci che influenzano negativamente la crescita, la formazione scheletrica, gli organi riproduttivi, il sistema endocrino, il metabolismo (comprese le tetracicline, i retinoidi sistemici, i glucocorticoidi, gli androgeni).

La soluzione ottimale va intesa come l'inizio del trattamento per qualsiasi forma di acne e la scelta dei farmaci in base alla gravità dell'acne. Il moderno algoritmo per il trattamento dell'acne prevede un'implementazione graduale di misure all'interno dei cicli di terapia iniziale, di base e di mantenimento. Secondo un accordo internazionale del 2002 (vedi diagramma), il trattamento delle forme più lievi - per l'acne comedonale - è ridotto alla monoterapia locale con retinoidi topici come farmaci di prima scelta e l'acido azelaico o salicilico viene prescritto come trattamento alternativo, oppure viene utilizzata una combinazione di retinoidi topici e antibiotici topici con acne papulopustolosa. La terapia antibiotica sistemica viene prescritta per l'acne infiammatoria di gravità significativa, per le forme molto gravi viene utilizzato il retinoide sistemico roaccutano, per l'acne iperandrogenica nelle femmine - antiandrogeni orali.

La maggior parte dei pazienti che si rivolgono a un dermatologo con acne vulgaris ha un decorso del processo da lieve a moderato. Pertanto, nella maggior parte dei casi, viene effettuato un trattamento con farmaci anti-acne locali. Tuttavia, alcuni agenti brevettati (benzil benzoato, tritenoina) causano dermatiti e aumentano la fotosensibilità cutanea. Il nuovo retinoide topico diferina, il cui principio attivo è l'adapalene, un derivato dell'acido naftoico, è significativamente superiore in efficienza e sicurezza ai farmaci delle prime generazioni. Normalizza la differenziazione dei cheratinociti, fornendo un potente effetto comedolitico e anti-comedogenico, e ha un effetto mirato sull'ipercheratosi follicolare nella bocca dei follicoli piliferi sebacei. Differin è meglio tollerato rispetto ad altri retinoidi topici, poiché si lega selettivamente ai recettori g nucleari dei cheratinociti epidermici (non interagendo con i recettori a). Differin ha un effetto antinfiammatorio pronunciato e influenza vari collegamenti nella risposta infiammatoria. Ad esempio, il farmaco blocca i recettori di pedaggio sulle membrane cellulari, prevenendo l'induzione microbica di citochine antinfiammatorie. Differin è prescritto 1 volta al giorno durante la notte. Il gel deve essere applicato sulla pelle pulita sulle aree interessate in uno strato sottile, senza strofinare. È ben tollerato e può essere utilizzato in terapia di combinazione in qualsiasi periodo dell'anno. I cosmetici con effetti essiccanti e irritanti locali (soluzioni contenenti alcol), nonché i farmaci unidirezionali (cheratolitici) non devono essere prescritti contemporaneamente. Quando il processo patologico è localizzato nell'area del viso, la confezione di diferina (30 g) è sufficiente per 1,5 mesi.

Abbiamo osservato 42 bambini con acne da lieve a moderata durante il trattamento con diferina. In 3 bambini sono stati osservati effetti collaterali sotto forma di lieve peeling a breve termine. Notevoli segni di miglioramento sono stati notati alla 3a settimana nel 34,2%, alla 5a settimana nel 65,7% e alla 7a nell'88,6% dei bambini. Un effetto terapeutico e cosmetico sufficiente entro il 4 ° mese è stato raggiunto nel 62,85%, moderato - nel 25,72%, miglioramento insignificante - nell'11,43%. Il corso medio del trattamento è di 1-3 mesi, se necessario, fino a 6 mesi o più. Differin può essere utilizzato come terapia di mantenimento per lungo tempo (una volta al giorno oa giorni alterni), non è tossico, non provoca dipendenza ed effetti collaterali sistemici.

Differin è attualmente uno dei farmaci più efficaci e accettabili usati per curare l'acne nei bambini e negli adolescenti..

K. N. Suvorova, dottore in scienze mediche, professore
I. E. Yudina, candidato di scienze mediche

RMAPO Ministero della Salute della Federazione Russa, Policlinico pediatrico SALO, Mosca

Acne nei neonati: che cos'è

Ogni donna che è diventata madre, fin dai primi minuti del tanto atteso incontro con il bambino, monitora da vicino le sue condizioni. All'inizio è preoccupata per il gonfiore, che scompare da solo poche ore dopo il parto, nel secondo giorno di vita, la pelle del bambino si copre di macchie rosse, simili a piccoli brufoli con un alone rosso. Questa eruzione cutanea può diffondersi in tutto il corpo, compreso il cuoio capelluto, e può essere localizzata solo sul viso. Dopo un po 'di tempo, da quattro a nove giorni, questi piccoli brufoli si trasformano prima in bianchi, poi in piccoli punti neri, in seguito scompaiono completamente.

Informazioni aggiuntive. Nell'ospedale di maternità, ogni madre viene visitata più volte da un neonatologo che, dopo aver esaminato il neonato, spiegherà che questa eruzione cutanea non è pericolosa, non ha bisogno di essere curata. Il quarto giorno dopo la nascita, la madre e il bambino verranno dimessi a casa, quando l'acne ormonale del bambino quasi scompare.

Sintomi dell'acne nei neonati

L'acne dei neonati appare, di regola, il secondo giorno dopo la nascita. Non influisce sulle condizioni generali del corpo, non è accompagnato da un flusso dal naso. La temperatura corporea rimane normale, il prurito non si verifica. L'eruzione cutanea scompare da sola dopo 4-9 giorni. La maggior parte dell'acne è localizzata su viso, schiena e petto. Mani e piedi sono meno soggetti a eruzioni cutanee. I fuochi dell'eruzione cutanea non possono essere rilevati visivamente, poiché si diffonde in modo uniforme, senza formare isole separate.

Cause di acne nei neonati

La ragione per la comparsa dell'acne sulla pelle del viso e del corpo nei bambini sono i processi biologici nell'intestino. Il corpo di un bambino appena nato non ha esperienza di convivenza con i batteri. Quando viene ricevuto il primo cibo, colostro o formula, l'intestino del neonato viene colonizzato da batteri che aiutano a elaborare il cibo in arrivo. Iniziano i processi attivi di formazione della microflora intestinale, che si riflettono sotto forma di acne sulla pelle dei bambini. Questo tipo di eruzione cutanea non comporta alcun pericolo per la salute del bambino..

Caratteristiche distintive dell'acne neonatale da allergie

Oltre all'acne neonatale, i bambini sono spesso esposti a eruzioni cutanee allergiche. Questo tipo di rossore indica che è necessario prestare particolare attenzione alla salute del bambino. Le allergie possono essere di due tipi: contatto e cibo. Un'eruzione cutanea con qualsiasi tipo di reazione a uno stimolo può avere un aspetto diverso e apparire in diverse parti del corpo.

Allergia alimentare dietro le ginocchia

La caratteristica principale che distingue l'acne neonatale dalle allergie è la distribuzione uniforme delle eruzioni cutanee in tutto il corpo. L'eruzione allergica si concentra su aree particolarmente delicate della pelle:

  • sulle guance;
  • sui glutei;
  • sulle pieghe di piegare le braccia;
  • sul retro del ginocchio.

Come distinguere da soli l'acne dalle allergie

Non è difficile distinguere in modo indipendente l'acne della pelle dei neonati dalle allergie. Il modo più semplice per escludere allergie alimentari è. Se non sono trascorsi più di 4 giorni dalla nascita, l'eruzione cutanea non ha bisogno di cure, perché un bambino del genere non può avere un'allergia alimentare. Una donna che ha partorito depone un neonato al seno quasi immediatamente dopo la sua nascita. Ma il suo latte inizierà a essere prodotto solo dopo 4-5 giorni. Fino a questo momento, il bambino si nutre di colostro, un liquido ricco di sostanze necessarie per un bambino, dall'aspetto simile al latte diluito. Il colostro non contiene sostanze che possono causare allergie alimentari.

Importante! Se il bambino è già stato dimesso con la madre dall'ospedale e, dopo un certo numero di giorni, sulla pelle sono comparse macchie rosse o acne, non si parla più di acne dei neonati.

L'acne neonatale è la causa di un'infezione batterica e dovrebbe essere visitata da un pediatra. Nel 90% dei casi, quando compare il pus, possiamo parlare di stafilococco. È necessario trattare tali eruzioni cutanee con l'aiuto della terapia antibiotica, che sarà prescritta da un medico..

Se l'eruzione cutanea non è acne, insorta dopo che il bambino ha consumato il latte materno o un altro prodotto (dopo i sei mesi di età vengono introdotti alimenti complementari nella dieta del bambino), si può parlare di allergie alimentari. Se stiamo parlando di un bambino allattato al seno, la madre dovrebbe ricordare quale nuovo prodotto ha mangiato il giorno in cui è comparsa l'eruzione cutanea. Se al bambino vengono introdotti alimenti complementari, è necessario analizzare tutto ciò con cui il bambino è stato nutrito, oltre al latte materno o al latte artificiale.

Gli alimenti allergenici più comuni sono:

  • albume;
  • latte di mucca;
  • porridge di grano:
  • prodotti di soia:
  • rappresentanti di frutti di mare (code di gamberi, gamberetti).

Molto spesso, le eruzioni cutanee dopo aver consumato tali prodotti scompaiono da sole, dopo aver interrotto l'uso. Gli alimenti stessi sono innocui, ma mangiarli in quantità che superano la capacità del corpo di elaborare le proteine ​​porta a eruzioni cutanee sulla pelle dei bambini. Oltre ai prodotti proteici, le reazioni allergiche sotto forma di eruzione cutanea possono causare:

  • Fragola;
  • anguria;
  • cioccolato;
  • zucchero;
  • noccioline;
  • miele.

Eliminandoli dalla dieta di una mamma o di un bambino (o limitandoli riducendo la dose di consumo quando si tratta di zucchero), puoi eliminare gli arrossamenti sulla pelle.

Tra le reazioni allergiche, si trova spesso il tipo di contatto: la dermatite. In questo caso, l'eruzione cutanea si verifica sullo sfondo dell'irritazione della pelle stessa. È facile distinguere l'allergia da contatto dall'allergia alimentare: è localizzata nei punti di contatto della pelle con una sostanza irritante. L'eruzione allergica da contatto più comune si verifica sotto il pannolino. Glutei, inguine, genitali esterni diventano rossi.

Rossore sotto il pannolino

Nelle stagioni calde, la pelle dei neonati è particolarmente soggetta a eruzioni cutanee allergiche da contatto, a seguito della costante esposizione a pannolini e indumenti artificiali, che, insieme al sudore, provocano irritazione cutanea. È facile diagnosticare da solo una tale eruzione cutanea: è sufficiente adagiare un bambino svestito su un lato, mettendo un pannolino familiare sotto di esso. Dopo pochissimo tempo la parte di pelle che è venuta a contatto con il pannolino risulterà più arrossata e più irritata rispetto a quella che è entrata in contatto solo con l'aria..

Come curare l'acne nei neonati

Quando il bambino ha solo pochi giorni e sul corpo appare una piccola acne, questo non è un motivo per farsi prendere dal panico e prendere misure. Ma le allergie alimentari, l'acne e la dermatite da contatto non dovrebbero essere ignorate..

Metodi di farmacia

L'acne dei neonati si verifica a causa dell'attività vitale dello stafilococco, quindi solo un farmaco antibatterico può risolvere il problema, che deve essere trattato con lesioni. Tale bambino dovrebbe essere immediatamente portato in pediatria, dove rilasceranno una prescrizione per l'acquisto del medicinale..

Puoi combattere le eruzioni allergiche causate dal cibo con l'aiuto di antistaminici. Per i bambini, sono disponibili sotto forma di gocce, che in piccole quantità (circa 5) vengono miscelate nella bevanda non più di due volte al giorno..

La dermatite da contatto viene trattata con farmaci topici. Per il rossore sotto il pannolino, dovresti usare creme a base di zinco. Allo stesso tempo ammorbidiscono la pelle del bambino e la proteggono dai danni a contatto con l'urina e le feci, alleviando rapidamente l'irritazione. È necessario applicare una tale crema ogni volta dopo aver lavato il bambino..

Lubrificare i glutei sotto il pannolino

Ogni bagno dovrebbe essere completato applicando la crema per bambini su tutta la pelle del bambino. L'acqua del rubinetto è carica di sostanze chimiche che seccano la pelle, compreso il cloro. Per preservare la funzione protettiva della pelle sottile del bambino, è necessario lubrificarla ogni volta con crema per bambini, preferibilmente senza additivi aromatici.

Trattamento dell'acne dei bambini con rimedi popolari

Un'eruzione allergica sulla pelle di un bambino può essere trattata con un decotto di camomilla preparato a casa. Un batuffolo di cotone viene inumidito nella soluzione e trattato con la pelle colpita. La pianta ha un effetto calmante, allevia irritazioni e arrossamenti. Il metodo è efficace per la dermatite da contatto. In caso di reazione allergica al cibo, l'esposizione locale alla pelle senza correggere il menu del bambino non porterà a un risultato positivo.

Prevenzione dell'acne neonatale

Per prevenire l'acne sul corpo di un bambino a causa di allergie alimentari, una madre che allatta dovrebbe monitorare la sua dieta, non mangiare cibi che possono causare allergie. L'introduzione di alimenti complementari dovrebbe iniziare anche con frutta e verdura ipoallergeniche. Controlla l'assunzione di zucchero di un bambino più grande.

Parametri ottimali dell'aria

Attenzione! La dermatite da pannolino è facile da evitare se la stanza in cui vive il bambino è sempre fresca e con aria umida, i vestiti del bambino vengono lavati solo con un prodotto speciale per bambini e quindi risciacquati accuratamente. È meglio vestire i bambini con abiti di cotone di colore chiaro, evitando coloranti brillanti.

Devi fare il bagno ai bambini senza usare detergenti. L'uso del sapone per bambini è consentito solo durante il lavaggio dopo un movimento intestinale. L'applicazione quotidiana di una crema non grassa e priva di profumo fornirà una protezione aggiuntiva contro la secchezza.

Acne nei neonati: dalle cause alla prevenzione

L'acne è spiacevole per adolescenti e adulti, ma poche persone sanno che è comune nei bambini che allattano. La comparsa di acne nei neonati è allarmante per le giovani madri e le obbliga a prendere misure di emergenza immediate. Tuttavia, prima di iniziare il trattamento, è necessario capire cosa sono l'acne e i comedoni nei bambini molto piccoli e se vale la pena ricorrere a un trattamento immediato..

  1. Perché l'acne compare nei neonati??
  2. Quando passerà?
  3. Diagnostica: come distinguere l'acne dalle allergie (foto)
  4. Trattamento
  5. Come ungere?
  6. Altri significati
  7. In quale altro modo puoi combattere l'acne nei neonati??
  8. Prevenzione

Perché l'acne compare nei neonati??

In pediatria, questa malattia è chiamata pustolosi cefalica neonatale. I principali luoghi di localizzazione sono la fronte, le guance, il mento. L'eruzione cutanea appare anche sulla testa, nel punto in cui crescono i capelli. Con l'acne, altre parti del corpo non sono interessate, il che rende più facile riconoscere la natura della malattia.

Secondo il dott.Komarovsky, le cause dell'acne in un neonato sul viso si trovano nella fisiologia e non richiedono un trattamento speciale. Afferma che questo è un processo normale per età inferiore a 1 anno e spiega il verificarsi di eruzioni cutanee come segue:

  • L'ormone estrogeno, che viene prodotto attivamente dal corpo della madre, stimola l'insieme del grasso sottocutaneo nel bambino e provoca la comparsa di acne;
  • L'attivazione degli ormoni sessuali in combinazione con il lavoro non regolato delle ghiandole sebacee provoca formazioni cutanee, poiché viene prodotta una maggiore quantità di grasso.

Anche altri pediatri attribuiscono lo sviluppo dell'acne al naturale adattamento della pelle del bambino a un ambiente aggressivo. Secondo le statistiche, il 20% dei bambini ha l'acne, che molti specialisti pediatrici non considerano nemmeno una patologia. Nella ricerca scientifica è possibile trovare la formulazione "stato funzionale". Secondo i medici, è causato dai processi di adattamento del bambino al mondo circostante.

Quando passerà?

L'acne del bambino molto spesso andrà via da sola. I medici sconsigliano di ricorrere a metodi terapeutici seri per forme più lievi di eruzioni cutanee. Scompaiono dopo che gli ormoni della madre sono stati completamente rimossi dal corpo del lattante. È necessario che anche il sistema ormonale del bambino stesso torni alla normalità..

Il recupero di solito avviene in 2-3 settimane. Meno spesso ci vogliono 1,5 mesi. L'acne non lascia segni sulla pelle del bambino, se i genitori non hanno provato a spremere i brufoli.

Diagnostica: come distinguere l'acne dalle allergie (foto)

Distinguere l'acne da un'eruzione allergica o da una malattia dermatologica è abbastanza semplice se i genitori sono attenti.

I criteri principali con cui puoi capire di cosa è malato il bambino:

  • L'acne si manifesta solo sul viso, si verificano eruzioni allergiche sull'addome, sul petto e sulle gambe;
  • Con l'acne, il neonato non avverte disagio, mentre l'allergia provoca prurito e il bambino inizia a piangere e preoccuparsi;
  • L'acne è caratterizzata da noduli rosa, comedoni o eruzioni cutanee biancastre e pustole. Con le allergie, si osserva solo il rossore senza punti bianchi;
  • Le allergie sono spesso accompagnate da vomito, dolore quando si tocca l'addome, guance rosse, formazioni ruvide, flatulenza, diarrea.

Per immaginare chiaramente la differenza tra eruzioni allergiche e manifestazioni di acne, è sufficiente studiare la foto. L'immagine consente di comprendere le sfumature per avere un'idea primaria della natura dell'eruzione cutanea.

I principali segni con cui è possibile determinare con precisione l'acne che si è sviluppata in un bambino:

  • Presenza obbligatoria di pustole o papule con una caratteristica testa biancastra contenente pus;
  • Un'eruzione cutanea simile si verifica in tenera età, di solito a 3 mesi, ma i primi segni possono comparire prima;
  • È possibile la formazione di comedoni aperti o chiusi;
  • La malattia tende a scomparire da sola.

Trattamento

Quando l'acne si sviluppa nei neonati, il trattamento non è sempre necessario. La forma lieve della malattia passa senza intervento medico.

Tuttavia, è molto importante che i genitori seguano una serie di regole:

  • Non puoi spremere i brufoli. Questo è doloroso per il bambino e contribuisce anche alla formazione di cicatrici;
  • I cosmetici devono essere selezionati con il marchio "Dai primi giorni di vita". Lo iodio, il verde brillante, le soluzioni contenenti alcol danneggeranno solo. Il divieto si applica anche agli unguenti contenenti antibiotici e crema per neonati oleosa;
  • Se una madre allatta il suo bambino, deve evitare lo stress. L'eccessiva eccitazione attiva l'ormone cortisolo. Entrare con il latte nel corpo del bambino provoca anche lo sviluppo dell'acne;
  • Per un bambino che ha l'acne, i bagni d'aria e di sole, così come l'indurimento, sono estremamente utili. Nella stagione calda, si consiglia al bambino di stare all'aperto più spesso;
  • L'uso della fitoterapia può accelerare il processo di guarigione. Include l'uso di uno spago, camomilla, calendula.

Come ungere?

Gli antisettici sono dannosi per un bambino. Insieme ai mezzi comuni, dovresti anche abbandonare la soluzione di permanganato di potassio, clorofillite e fucorcina. Da questo, la pelle si secca e inizia a staccarsi, il che causa ulteriore disagio al bambino. L'opzione migliore è imbrattare le aree colpite con Bepanten, a condizione che la malattia non progredisca.

Se l'acne dura più di 2 mesi e i sintomi della malattia si intensificano, possono essere necessari farmaci topici. È possibile utilizzare farmaci basati su:

  • Perossido di benzoile;
  • Antibiotici.

È importante che i genitori comprendano che tali mezzi non possono essere utilizzati categoricamente senza prescrizione medica. Il corpo del bambino si sta adattando solo alla vita al di fuori dell'utero materno e qualsiasi auto-trattamento con potenti farmaci può causare danni irreparabili alla salute del bambino.

  • Auto-medicazione;
  • Usa oli cosmetici e creme grasse, hanno la proprietà di ostruire i pori, il che aggrava il decorso della malattia;
  • Applicare farmaci ormonali;
  • Polvere l'eruzione cutanea con polveri e borotalco;
  • Ricorrere a unguento di zinco o acido salicilico;
  • Dare antibiotici o assorbenti da soli;
  • Usa antistaminici, hanno lo scopo di affrontare gli effetti delle allergie e non hanno lo scopo di combattere l'acne neonatale.

Altri significati

Rimedi alternativi consigliati per stimolare il processo di guarigione sono la fitoterapia. Secondo le recensioni di molti giovani genitori, i decotti di camomilla, spago e calendula dovrebbero essere preparati per lavare il viso di un bambino..

È particolarmente importante eseguire la procedura dopo il risveglio. In un sogno, i bambini sudano e questo attiva lo sviluppo dell'acne..

In quale altro modo puoi combattere l'acne nei neonati??

Un modo efficace per combattere l'acne nei bambini è l'igiene rigorosa. Le regole che le mamme dovrebbero seguire:

  • Lavati il ​​viso due volte al giorno con acqua tiepida. Dopo la procedura è necessario un asciugamano morbido. Una volta ogni 2 giorni, è consentito ricorrere al sapone per bambini;
  • È importante cambiare gli asciugamani del bambino il più spesso possibile, dovrebbero essere individuali;
  • Non essere zelante con le procedure igieniche.

Prevenzione

La prevenzione al cento per cento dell'acne nei neonati è impossibile, poiché i suoi prerequisiti risiedono nell'origine ormonale. Tuttavia, una serie di misure riduce la probabilità di sviluppare la malattia, accelera il processo di guarigione e riduce il numero di acne infiammata..

Questi includono:

  • Integratori vitaminici che possono essere somministrati previa consultazione con il pediatra;
  • Attivazione del sistema immunitario;
  • Attenta osservanza delle norme e delle norme igieniche;
  • Prendere il sole sistematico durante la stagione calda;
  • Accesso di aria fresca alla pelle del bambino;
  • Rispetto del regime di temperatura prescritto nella stanza dei bambini;
  • Pulizia giornaliera a umido e ventilazione della stanza;
  • Allattamento al seno il più a lungo possibile.

È importante rendersi conto che il verificarsi di acne nei neonati non è una malattia grave. L'eccessiva eccitazione della madre può solo aggravare la salute del bambino, dovresti mantenere uno stato emotivo stabile e prevenire il panico in relazione a qualsiasi cambiamento nel benessere del bambino.

Soprattutto con l'allattamento al seno, qualsiasi cambiamento dell'umore di una madre viene trasmesso al suo bambino, quindi è importante mantenere un umore uniforme e di buon umore. L'acne nei neonati è un processo che può essere definito una norma relativa. Pertanto, la resistenza e la calma di una giovane madre, unite a procedure semplici, renderanno in breve tempo la pelle del bambino vellutata e pulita..

Acne nei neonati. Segni di quello che sembra, una foto sul viso, sulla testa, sul petto, sulla schiena. Come distinguere dalle allergie, come trattare, unguenti, rimedi popolari, cura della pelle del bambino

La pelle delicata di un neonato reagisce a qualsiasi cambiamento, anche insignificante. La comparsa di eruzioni cutanee nei neonati è comune. L'acne neonatale sul viso e sul corpo è una malattia simile alle allergie, ma causata da altre cause.

I fattori che provocano lo sviluppo della malattia devono essere diagnosticati e trattati in tempo. Per non essere confusi con la diagnosi, le foto dell'eruzione nell'articolo aiuteranno a capire le differenze tra l'acne e altre malattie..

Ragioni, caratteristiche, cosa è pericoloso

L'acne nei neonati di solito si verifica immediatamente dopo la nascita. Appare sulla pelle sotto forma di piccoli brufoli di colore rosso con una tonalità giallastra o biancastra dal pus all'interno, come una comune eruzione cutanea da acne con cambiamenti ormonali negli adolescenti.

Nella maggior parte dei casi, l'eruzione cutanea compare da 15 a 20 giorni dopo il parto. L'acne può coprire l'intero viso di un bambino, ma alcuni bambini hanno singoli brufoli. La patologia viene diagnosticata in circa un terzo dei neonati.

Se l'eruzione cutanea non è causata da malattie degli organi interni e non richiede terapia, dopo 2 o 3 settimane scompare da sola.

La ragione principale per la comparsa di eruzioni cutanee è una crisi ormonale. Nei neonati, il corpo contiene un alto livello di ormoni sessuali della madre. Inoltre, il sistema endocrino del bambino non è stato ancora completamente formato, il che non può far fronte alle sue funzioni..

La crisi ormonale nei bambini viene diagnosticata nei primi giorni di vita.

Oltre all'acne, i bambini possono mostrare segni di pubertà caratteristici dell'adolescenza:

  • gonfiore dei genitali;
  • mastopatia fisiologica;
  • metrorragia e idropisia dei testicoli.

La comparsa di questi segni è spiegata dalla presenza nel corpo del bambino di una quantità significativa dell'ormone estradiolo, che negli ultimi mesi di sviluppo intrauterino è arrivato al bambino dalla madre. Provoca un'eruzione cutanea sul viso. Per allineare il suo background ormonale, può essere prescritta la terapia ormonale.

L'acne nei neonati (le foto sul viso e sul collo mostrano i punti principali in cui appare l'eruzione cutanea) può comparire per i seguenti motivi:

  1. Predisposizione genetica (se una donna prima della gravidanza soffriva di eruzioni cutanee, il bambino sarà a rischio).
  2. Alti livelli di lievito lipofilo nel corpo del bambino, favorendo l'infiammazione.
  3. Ghiandole sebacee non sviluppate. Se le ghiandole non possono far fronte a un eccesso di tessuto adiposo, si intasano gradualmente.

L'acne dei neonati, la cui foto sul viso è presentata in questo articolo, può apparire anche su altri organi, compresi i genitali. Nei ragazzi, un'acne sul pene può essere accompagnata da idropisia dei testicoli. Nelle ragazze, il processo può essere complicato dall'ingorgo delle ghiandole mammarie..

Se un'eruzione cutanea fisiologica procede senza complicazioni, dopo alcune settimane non ci sarà traccia di brufoli. Ma se un'infezione è entrata nella pelle del bambino, inizia il processo infiammatorio. L'eruzione cutanea degenera in pustole, in cui si forma il pus. L'infiammazione è molto difficile per i bambini piccoli..

Possono sviluppare le terribili conseguenze dell'acne:

  • foruncolosi: una malattia di natura purulenta-necrotica;
  • impetigine streptococcica - una patologia basata sull'infezione da streptococco;
  • streptoderma - infiammazione della pelle causata dal bacillo streptococcico.

Pertanto, quando si rilevano i primi segni di un'eruzione cutanea in un bambino, è meglio che i genitori lo mostrino a un pediatra. Lo specialista esaminerà la pelle del bambino e fornirà le raccomandazioni necessarie.

Classificazione dell'acne nei neonati

Esistono diversi tipi di eruzioni cutanee sulla pelle del bambino..

Esistono i seguenti tipi di acne:

  1. Milium. Questi sono piccoli punti bianchi localizzati sul naso di un bambino. Di norma, il milium viene diagnosticato nei neonati nei primi giorni di vita. L'eruzione cutanea non causa problemi e scompare dopo 15-20 giorni. Non viene eseguita alcuna terapia.
  2. Eritema tossico. È un'eruzione cutanea giallastra o biancastra circondata da un anello rosso. L'eritema di solito compare sulla pancia di un bambino nei primi giorni della sua vita. Anche l'acne va via senza trattamento.
  3. Caldo pizzicante. Le eruzioni cutanee sono brufoli rossi che sono localizzati sulle zone piangenti del corpo del bambino: dietro le orecchie, all'inguine, nelle pieghe del collo. Nei casi più gravi, l'eruzione cutanea diventa purulenta. Il calore pungente deve essere trattato: applicare tamponi imbevuti di acqua fredda o soluzione di soda sulle zone della pelle interessate (sciogliere un cucchiaino di bicarbonato di sodio in 250 ml di acqua). Inoltre, i pediatri consigliano di lasciare i bambini senza pannolini il più spesso possibile..
  1. Dermatite seborroica. L'eruzione cutanea assomiglia a piccoli noduli e croste che appaiono sul viso e sul collo del bambino. La dermatite fa sì che l'olio sottocutaneo ostruisca le ghiandole.
  2. Eruzione allergica. Macchie rosse pruriginose sul viso e sul corpo del neonato sono causate da un'alimentazione inappropriata della madre (o dalla formula sbagliata per il bambino). Inoltre, le allergie possono essere provocate da sostanze irritanti esterne o malattie degli organi interni. Si raccomanda di trattare un'eruzione allergica solo sotto la stretta supervisione di un medico, l'automedicazione è pericolosa.

Come inizia. I primi segni di quello che sembra

L'acne dei neonati (foto sul viso, sulla testa, in rari casi - sul collo e sulla schiena, mostrano la localizzazione dell'acne rossa) ha i seguenti primi segni:

  • aree di acne bianco-rosse compaiono nell'area del naso e delle guance, l'eruzione cutanea può avere una tinta perlescente
  • al centro dei brufoli più grandi si possono vedere piccoli brufoli bianchi;
  • l'eruzione cutanea non prude, non provoca ansia;
  • nonostante l'acne, il bambino è attivo, mangia e dorme normalmente;
  • nei neonati, a differenza degli adolescenti, i comedoni sono praticamente assenti.

I principali sintomi

Ci sono altri sintomi di acne nei bambini. La pelle intorno all'eruzione cutanea diventa rossa, rosa o biancastra. Molti bambini hanno la pelle grassa sul viso..

Eruzioni cutanee

Sulla pelle dei bambini, le eruzioni cutanee si manifestano con i seguenti segni:

  1. L'eruzione cutanea copre solo il viso del bambino, sulla testa si possono vedere singoli brufoli.
  2. Le macchie rossastre possono cambiare in biancastre, rosa o gialle.
Acne sul viso e sul corpo nei neonati: una malattia simile alle allergie, ma causata da altre cause.
  1. L'acne può anche comparire sul corpo del bambino, specialmente sullo stomaco e sulla schiena. Ma l'acne è molto più piccola che sulle guance e sul naso..
  2. I brufoli non sono accompagnati da altre sensazioni spiacevoli, quindi il bambino è attivo.
  3. In luoghi di lesioni cutanee, si forma un film grasso, poiché le ghiandole sebacee lavorano molto attivamente.

Edema genitale

Nei ragazzi, i testicoli possono gonfiarsi, ma il processo non causa disagio e passa dopo un po 'senza terapia. La cosa principale è aderire alle regole dell'igiene dei bambini..

Alcune ragazze possono sperimentare perdite vaginali sanguinolente nei primi giorni di vita. Non c'è bisogno di aver paura: questo è un processo ormonale fisiologico. Dopo alcune settimane, la scarica si interromperà. È solo necessario lavare il neonato più spesso del solito..

Inoltre, alcune ragazze hanno un rivestimento biancastro tra le pieghe delle labbra dopo la nascita. Questa placca deve essere rimossa con molta attenzione e, dopo la rimozione completa, lubrificare i genitali con olio per bambini..

Ingrandimento del seno

Poiché le eruzioni cutanee nei neonati sono associate a una crisi sessuale, la maggior parte dei bambini di entrambi i sessi può avere gonfiore al seno. Questa caratteristica fisiologica dura da 10 giorni a un mese di vita. Non è necessario trattare il bambino, è sufficiente monitorare attentamente la sua igiene.

In alcuni bambini, un fluido che assomiglia al colostro viene secreto dalle ghiandole mammarie. È impossibile spremere il liquido, poiché è possibile rompere il film protettivo che protegge le ghiandole del bambino dalle infezioni.

Come distinguersi dalle allergie e dal caldo pungente

L'acne nei neonati differisce dal calore pungente e dalle manifestazioni allergiche nel tipo e nella posizione dell'acne, nonché nella salute del neonato. Con l'acne, i brufoli sono localizzati sul viso e con altri tipi di eruzioni cutanee si trovano in tutto il corpo..

Puoi confrontare le foto di questi 3 tipi di eruzioni cutanee e vedere alcune delle caratteristiche distintive. Per renderlo più chiaro, i tratti distintivi possono essere riassunti in una tabella.

Nome dell'eruzione cutaneaL'aspetto dell'eruzione cutaneaLocalizzazione dell'acneBenessere del bambino
acneci sono vescicole con contenuto purulentonella zona del naso e delle guance, raramente sulla testa e sul corpoil bambino è attivo, dorme e mangia bene
allergial'eruzione cutanea è varia, ma senza vesciche con contenuto purulentosu tutto il corpoil bambino è irrequieto, perché l'allergia provoca un forte prurito;

sono possibili altri sintomi

caldo pizzicantepiccola eruzione cutanea rossasu tutto il corpo, tranne il visoleggera ansia, prurito;

il benessere del bambino non cambia.

Ma se ci sono dubbi sulla diagnosi, allora è meglio mostrare il bambino al pediatra. Un medico esperto diagnosticherà e, se necessario, selezionerà un trattamento.

Trattamento

Di regola, non è necessario trattare la fioritura dei neonati. Il pediatra prescrive farmaci e unguenti solo quando l'acne non scompare per 3-4 mesi e il processo patologico progredisce. Si consiglia di iniziare qualsiasi terapia per le eruzioni cutanee nei neonati solo dopo la conferma della diagnosi da parte di un pediatra.

Anche se un farmaco specifico ha aiutato un bambino a sbarazzarsi dell'acne, non significa che ne aiuterà un altro.

Unguenti per l'acne

Il pediatra prescrive più spesso i seguenti unguenti per il bambino:

  • ketoconazolo 2%: si consiglia di spalmare le zone cutanee colpite 2 volte al giorno;
  • pomata all'idrocortisone 1%: spalmare l'eruzione una volta al giorno.

Unguenti per dermatite da pannolino contenenti zinco aiutano a seccare i brufoli. Ad esempio, "Bepanten". Puoi lubrificare i brufoli con unguento non più di 1 volta in 2-3 giorni.

Non è necessario pulire le eruzioni cutanee con Chlorophyllipt e altri agenti antisettici, poiché questa procedura non darà l'effetto atteso. È meglio pulire molto delicatamente la pelle delicata del bambino con tamponi immersi in un decotto di camomilla o spago da farmacia. I genitori dovrebbero monitorare le condizioni della pelle del bambino in modo che rimanga sempre asciutta e pulita.

Modi popolari

Per il trattamento delle eruzioni cutanee nei neonati, possono essere utilizzati metodi di terapia alternativa. Di norma, per alleviare il processo infiammatorio, vengono utilizzati decotti di una corda, calendula, camomilla o altre piante medicinali. Si consiglia di pulire quotidianamente la pelle del bambino con tamponi imbevuti di brodo tiepido..

Si consiglia di pulire il viso del bambino al mattino quando il bambino si è appena svegliato. I bambini sudano molto durante il sonno, quindi l'acne può aumentare al mattino..

Ma i decotti di erbe e piante medicinali devono essere usati con particolare attenzione, poiché il rischio di allergie è alto. Prima del trattamento, assicurati di consultare il tuo pediatra.

Il succo di aloe può seccare la pelle di un bambino e alleviare il processo infiammatorio, poiché questa pianta medicinale è ricca di vitamine e minerali. Ma i bambini del primo anno di vita non possono asciugarsi il viso con questo medicinale tradizionale, poiché potrebbe verificarsi una reazione allergica imprevista.

Una madre che allatta può assumere fino a 10 g di succo di aloe (appena spremuto) al giorno, diluito con succo di limone. Ci sono alcune sottigliezze nella preparazione del succo di aloe. È necessario utilizzare le foglie inferiori di una pianta che abbia più di 3 anni.

L'effetto curativo delle foglie colte dura non più di 4 ore, quindi è necessario spremere immediatamente il succo. La foglia tagliata deve essere accuratamente lavata e sbucciata. Lo strato esterno viene accuratamente tagliato e il succo viene spremuto.

Cura della pelle e bagni

I pediatri consigliano vivamente di fare il bagno ai bambini del primo anno di vita in acqua pulita bollita. Non è consigliabile fare bagni con decotti alle erbe, poiché si possono provocare allergie. Ma è consentito pulire la pelle colpita con un decotto di erbe.

Questa procedura:

  • influisce positivamente sulla pelle delicata del bambino;
  • elimina l'inalazione di vapori vegetali da parte del bambino.

Le erbe sicure, consentite fin dai primi giorni di vita, sono chiamate calendula e successione. Ma per la prima volta, solo uno di essi dovrebbe essere fatto per pulire il viso. Se il bambino ha tollerato bene la procedura, è possibile collegare un'altra erba. I luoghi di eruzioni cutanee devono essere puliti 2-3 volte al giorno, fallo con molta attenzione, senza spremere i brufoli.

L'acne dei neonati, una foto sul cui viso hanno visto molti genitori esperti, a volte appare sul corpo di un bambino. Se ciò accade, è consentito fare il bagno al bambino in una soluzione debole di manganese (l'acqua dovrebbe avere una tinta leggermente rosata).

La procedura viene eseguita con molta attenzione, è inaccettabile che l'acqua penetri negli occhi o nella bocca del neonato.

Cibo per neonato. Succhi

Se il bambino ha i brufoli sul viso, è necessario correggere la dieta della donna che allatta. La dieta della mamma dovrebbe includere succhi di frutta appena spremuti.

Cocktail utili composti da succhi di frutta appena spremuti:

  • zucca;
  • carota;
  • Mela.

Una donna che allatta dovrebbe bere 40 g di cocktail una volta al giorno, preferibilmente al mattino. Un neonato può manifestare una reazione allergica, quindi, iniziando il trattamento con succhi, è necessario diluire le prime porzioni del cocktail con acqua in rapporto 1: 1.

Terapia vitaminica

Per ripristinare l'epidermide, la pelle del neonato ha bisogno di vitamine E e A.Ma dare a un bambino piccolo vitamine liposolubili è molto pericoloso, poiché il loro sovradosaggio nel corpo può causare effetti collaterali imprevisti.

Pertanto, il bambino dovrebbe ricevere la dose giornaliera di vitamine dal latte materno. Una donna che allatta un bambino ha bisogno di arricchire la sua dieta con cibi ricchi di vitamine A ed E. Solo nuovi alimenti dovrebbero essere introdotti gradualmente nella dieta di una madre che allatta, altrimenti il ​​bambino potrebbe sviluppare una reazione allergica.

Il consiglio del dottor Komarovsky

Il noto pediatra Komarovsky non consiglia di toccare l'eruzione fisiologica sul viso di un bambino piccolo, poiché dopo alcune settimane l'eruzione passerà senza trattamento.

Il trattamento per l'acne nei neonati è l'uso di Bepanten o un unguento contenente zinco. Ma, secondo il dott.Komarovsky, i farmaci non hanno un effetto pronunciato sulla pelle dei bambini, ma seccano solo un po 'l'acne..

Cosa è vietato per le eruzioni cutanee

Se a un neonato viene diagnosticata l'acne, è categoricamente controindicato eseguire le seguenti azioni:

  1. Applicare lozione o olio per bambini sulla zona interessata. È inoltre vietato trattare un bambino con unguenti e creme, che includono un antibiotico..
  2. Lubrificare l'acne con agenti antisettici (Chlorophyllipt, verde brillante e analoghi).
  3. Spremi i brufoli perché potresti contrarre un'infezione. Inizierà un processo infiammatorio, irto della comparsa di cicatrici e altre complicazioni.
  4. Preoccuparsi per una donna che allatta, perché uno sfogo emotivo provoca la produzione dell'ormone cortisolo nel suo corpo.

Quando vedere un dottore

I neonati in fiore possono disturbare i bambini da diverse settimane a diversi mesi. Non hai bisogno di curare tuo figlio.

Un medico dovrebbe essere consultato nei seguenti casi:

  • l'eruzione cutanea non scompare per più di 3 mesi;
  • l'eruzione cutanea aumenta rapidamente;
  • sul viso apparve una crosta secca;
  • il processo infettivo era collegato;
  • il bambino è cattivo, rifiuta il cibo.

L'acne nei neonati, secondo molti pediatri, è un naturale processo fisiologico di adattamento del corpo del bambino alla vita nell'ambiente esterno, che non necessita di cure particolari.

Soggetta all'igiene del neonato nei primi mesi di vita, l'eruzione cutanea scompare da sola. Tuttavia, se noti una grave eruzione cutanea sul viso o sul corpo, come nelle foto sopra, dovresti chiedere il parere del tuo pediatra. Oltre a prendersi cura della pelle del bambino, è necessario monitorare attentamente la nutrizione della madre che allatta..

Video sul trattamento dell'acne nei neonati

Acne neonatale o cosa fare con i brufoli:

Acne nei neonati sul viso

L'acne (o, in altre parole, acne o fioritura) nei neonati è spesso motivo di preoccupazione per i genitori, che inconsapevolmente attribuiscono tutto a un'allergia o un'infezione, perché in entrambi i casi si verificano eruzioni cutanee. Secondo le statistiche, il 20-30% dei bambini soffre di acne. Quali sono i sintomi di questa patologia e quali sono le ragioni del suo aspetto? Quali sono i trattamenti e come distinguere l'acne dalle allergie a casa? Quali misure possono essere prese come misura preventiva e cosa ne pensa il dottor Komarovsky?

Acne nei neonati: che cos'è?

L'acne o l'acne è un'infiammazione della pelle che si manifesta come un'eruzione cutanea a seguito di malattie delle ghiandole sebacee o dei follicoli piliferi. I medici chiamano questa patologia pustolosi cefalica neonatale. L'acne compare nei bambini per circa 2-3 settimane di vita e scompare da sola entro i 3 mesi di età. In questo caso, l'eruzione cutanea è localizzata su cuoio capelluto, collo, mento, guance, orecchie e schiena. Ma più tardi tutto il viso e il corpo iniziano a "fiorire".

L'acne può essere il risultato della pulizia e dell'adattamento del corpo del bambino alle condizioni ambientali. E, come assicurano i medici, questo fenomeno fisiologico non dovrebbe allarmare i genitori. È un'altra cosa se il bambino piange costantemente ed esprime ansia in ogni modo possibile, non dorme bene, ecc. In questo caso, il bambino dovrebbe essere mostrato al pediatra.

Nonostante l'aspetto spaventoso, l'acne non infastidisce il bambino (non prude e non provoca una sensazione di bruciore).

Cause dell'acne

Il motivo principale per la comparsa dell'acne nei neonati è l'adattamento del corpo a condizioni ambientali nuove e insolite. Altre cause di pelle "in fiore" sono le seguenti:

  • Cambiamenti ormonali nel corpo. Ciò può essere causato dall'allattamento al seno, poiché insieme al latte materno, il frastuono della madre (follicolare) entra nel corpo del neonato. Pertanto, i bambini sviluppano un'eruzione cutanea.
  • Ghiandole sebacee iperattive (solo ragazze). Con l'aumento del lavoro delle ghiandole sebacee, la pelle del viso e del corpo è spesso coperta da acne rossa.
  • Pori della pelle ostruiti. Le ghiandole sebacee producono uno speciale lubrificante che, con un'igiene insufficiente, attira polvere e batteri patogeni, che contribuisce alla comparsa dell'acne.
  • Alimentazione impropria della madre (con carenze nutrizionali) durante la gravidanza o l'allattamento.
  • Fattore ereditario. Si ritiene che se uno dei genitori del bambino ha avuto l'acne, il rischio di acne nel bambino aumenta di circa 2 volte..
  • Aumento della produzione di androgeni da parte delle ghiandole surrenali, un ormone sessuale maschile che si trova comunemente nei ragazzi.

L'acne nei neonati non è una malattia contagiosa che può essere trasmessa ad altre persone. Questo è lo stato naturale del corpo del bambino in procinto di adattarsi a nuove condizioni..

Sintomi dell'acne nei neonati

L'acne nei neonati è caratterizzata dalla comparsa di brufoli rossi con una punta purulenta, che risalta con una tinta bianco-giallastra. I seguenti segni possono anche indicare un'eruzione cutanea:

  • Per la maggior parte, la testa e il viso del bambino "fioriscono". In questo caso, le eruzioni cutanee rosse possono diventare giallastre, biancastre o rosa..
  • L'eruzione cutanea appare non solo sul viso, ma anche sul corpo del bambino (solo sul viso, l'acne è più grande).
  • L'acne non causa prurito e dolore, quindi il bambino spesso lascia questi sintomi incustoditi..
  • Un sottile film di grasso si forma sulla pelle del viso e, allo stesso tempo, è possibile trovare abbondante scarico dalle ghiandole sebacee.

Tale acne, di regola, scompare da sola in un periodo di 1-3 mesi, in rari casi dura fino a un anno..

Trattamento

Nella maggior parte dei casi, non è richiesto alcun trattamento speciale. I farmaci vengono utilizzati nei casi in cui l'acne non scompare entro 2-3 mesi e la patologia progredisce. In un modo o nell'altro, è possibile iniziare la terapia solo dopo un esame preliminare da parte di un pediatra o un dermatologo pediatrico (e dopo la conferma della diagnosi).

Ai piccoli pazienti vengono solitamente prescritti i seguenti medicinali:

  • Unguento all'idrocortisone (1%) - ha effetto antinfiammatorio, antipruriginoso e antiedemigeno. Si consiglia di applicare il prodotto sulle zone interessate una volta al giorno. Il corso del trattamento è di 1-2 settimane..
  • Crema "Ketoconazole" - penetra in profondità nella pelle e ha un effetto antinfiammatorio, disinfettante e lenitivo. Gli ingredienti nutrienti del prodotto ammorbidiscono e idratano la pelle. È dimostrato che la crema viene applicata sull'area dell'eruzione cutanea 2 volte al giorno. Il corso del trattamento è impostato individualmente.
  • Crema "Bepanten" - favorisce la guarigione e la rigenerazione dei tessuti colpiti, ha un effetto essiccante. Si consiglia di applicare la crema sulle aree problematiche 1-2 volte al giorno (fino al completo recupero).
  • Unguento allo zinco - ha un effetto essiccante, disinfettante, astringente e adsorbente. L'agente viene applicato sulla pelle 2-3 volte al giorno, dopo aver pretrattato le aree interessate con qualsiasi soluzione antisettica (Clorexidina, Miramistina, ecc.).

Spremere i punti neri e lubrificarli con creme e oli grassi è categoricamente controindicato, poiché ciò può portare all'infezione delle ferite e all'ostruzione dei pori della pelle.

Rimedi popolari

Come terapia alternativa, è possibile alternare decotti di camomilla, calendula e sequenziali (1 cucchiaio. L. Per bicchiere di acqua bollente) per lavare la pelle infiammata. La durata del corso è di 5-7 giorni. In caso di reazioni allergiche (ancora più arrossamento della pelle, il bambino piange e non riesce a dormire), il trattamento deve essere interrotto e deve essere consultato un medico.

Come distinguere l'acne neonatale dalle allergie?

Un'eruzione cutanea di eziologia allergica, in contrasto con l'acne, è caratterizzata dal fatto che può verificarsi su una parte del corpo e, inoltre, provoca forte prurito e ansia per il bambino. In caso di acne, l'eruzione cutanea copre ampie aree della pelle, non limitate a un'area, che non preoccupa in alcun modo il bambino.

E un'altra caratteristica distintiva: con un'allergia ai brufoli, non ci sono "teste" purulente di una tonalità biancastra sulla superficie delle formazioni rosso vivo.

L'opinione del dottor Komarovsky

Evgeny Komarovsky ritiene che l'eruzione da acne nella maggior parte dei casi sia di natura fisiologica e non richieda un trattamento speciale. Allo stesso tempo, toccare e ancor più cercare di spremere l'acne non è categoricamente raccomandato, poiché ciò aggrava solo le condizioni del bambino e può provocare un'infezione batterica della pelle. Se i brufoli vengono lasciati soli, molto probabilmente andranno via da soli..

Il medico consiglia di utilizzare un unguento di zinco e Bepanten come medicinali. Si consiglia di trattare periodicamente le aree della pelle colpite con un antisettico e pulire con decotti di erbe medicinali (camomilla, spago, ecc.).

Non è necessario cauterizzare i brufoli con iodio, alcool e verde brillante. Anche la crema per neonati è vietata (a causa dell'aumentato contenuto di grassi). La polvere è completamente inutile nel trattamento dell'eruzione cutanea..

Prevenzione

Per evitare la comparsa di acne in un bambino, è necessario seguire semplici regole preventive:

  • Lava il tuo bambino ogni giorno usando il sapone per bambini (almeno due volte al giorno).
  • Pulisci il bambino solo con un asciugamano personale.
  • Utilizzare solo prodotti per bambini per il bagno.
  • Evita la luce solare diretta sul viso del bambino.
  • Cammina all'aria aperta il più spesso possibile e arieggia l'asilo ogni giorno.
  • Tratta i graffi esistenti sulla pelle con una soluzione antisettica.
  • Gli indumenti e le lenzuola per bambini devono essere realizzati con materiali naturali.
  • Evita il calore interno.
  • Al primo segno di un'eruzione cutanea, mostra il bambino a uno specialista.

L'acne nei neonati è un fenomeno abbastanza comune, il più delle volte causato da processi fisiologici nel corpo durante il periodo di adattamento all'ambiente esterno. Pertanto, se un bambino ha i brufoli rossi con una "testa" purulenta, non c'è bisogno di farsi prendere dal panico (ma vale comunque la pena mostrare il bambino a uno specialista). Il trattamento medico è applicabile solo se l'eruzione cutanea persiste per diversi mesi. E una diagnosi tempestiva accelererà il processo di guarigione.