loader

Principale

Prevenzione

Istologia talpa: l'importanza della ricerca

Una voglia è una crescita benigna sulla pelle. È suscettibile ai danni meccanici e ai fattori esterni che contribuiscono alla degenerazione delle cellule sane in cellule cancerose. Il processo di trasformazione è abbastanza veloce, quindi, con i minimi cambiamenti visivamente evidenti nella struttura, nel colore o nella forma, è necessario contattare urgentemente la clinica per un esame.

Nella fase iniziale, uno specialista della clinica esaminerà il nevo e prescriverà i test necessari. Tra gli studi principali c'è l'istologia. Questo è l'unico modo affidabile per determinare la predisposizione delle cellule talpa a trasformarsi in melanoma..

Foto 1. Se il medico sospetta una talpa, ti prescriverà degli esami. Il più affidabile è l'istologia. Fonte: Flickr (cura della pelle).

Qual è l'istologia di una talpa

L'esame istologico delle lesioni cutanee viene effettuato su indicazione del medico o su richiesta personale del paziente. La procedura è possibile solo in un istituto medico.

Per la ricerca, un biomateriale viene prelevato dalla zona del nevo. La biopsia viene eseguita in tre modi diversi:

  • Con un ago. Una parte del tessuto viene asportata dalla talpa utilizzando uno strumento dermopunch. Prima di iniziare la procedura, il paziente deve essere sottoposto ad anestesia;
  • Con un metodo incisivo. Parte del materiale di prova viene prelevata durante l'operazione. Diversi frammenti del nevo prelevato vengono inviati al laboratorio;
  • Metodo di escissione. Viene eseguito anche durante l'intervento chirurgico, ma a tutta la profondità della pelle con escissione di cellule sane situate nelle immediate vicinanze della formazione. L'oggetto della ricerca è un corpo completamente rimosso.

Indicazioni per l'istologia

Dopo un esame visivo, uno specialista può fornire un rinvio per ulteriori diagnosi. Le indagini includono la ricerca molecolare, la dermatoscopia, la scansione radioisotopica, la tomografia computerizzata e l'istologia. Il metodo più preferito per studiare la natura di una neoplasia è proprio quest'ultima opzione..

Con l'aiuto dell'istologia, l'oncologo è in grado di determinare la presenza di cellule maligne e prescrivere un trattamento adeguato. Prima viene rilevata la degenerazione del nevo in un tumore maligno, maggiori sono le possibilità di una cura da un disturbo aggressivo.

Il rinvio per istologia è prescritto nei seguenti casi:

  • Crescita intensa del nevo;
  • Cambiamenti nella struttura, comparsa di protuberanze o copertura della talpa con una crosta lucida;
  • Sanguinamento;
  • Macchie tentacolari;
  • Oscuramento dell'educazione;
  • Dolore quando si preme o si tocca accidentalmente una talpa.
Foto 2. I nei che sono degenerati in melanoma vengono rimossi solo chirurgicamente. Fonte: Flickr (kortrightah).

È importante! Qualsiasi cambiamento nella solita talpa è considerato una deviazione dalla norma e segnala una possibile degenerazione di un tumore benigno in una forma maligna..

Istologia durante la rimozione di una talpa

Anche se un nevo viene rimosso per scopi estetici o profilattici, il suo corpo viene trasferito in un laboratorio per escludere la presenza di cellule maligne.

È possibile rimuovere una talpa senza istologia

La rimozione delle talpe è possibile senza studi istologici, ma solo se il medico non ne vede la necessità. Per tutelare il paziente in futuro, si consiglia di non rischiare e di inviare il biomateriale al laboratorio.

Come sta andando lo studio

La procedura di ricerca è standard:

  • Recinzione. Parte del materiale biologico viene asportato con l'ausilio di appositi strumenti;
  • Fissazione. Il campione risultante viene posto in un contenitore con acqua, che viene successivamente sostituito con etanolo o liquido di Bouin. In alcuni laboratori, il tessuto è incorporato nella formalina. Questa procedura consente di prevenire il decadimento delle cellule, preservando la struttura vitale;
  • Cablaggio. Per dare al materiale una forma solida, viene essiccato e incorporato in paraffina;
  • Microtomia. Il biomateriale indurito viene tagliato mediante un'apposita apparecchiatura in lamine molto sottili e viene rimossa la paraffina in eccesso;
  • Colorazione. Le piastre vengono immerse in una soluzione con coloranti pre-preparati. Ciò consente di determinare la struttura delle celle. Al termine della procedura, le sezioni colorate vengono poste su vetro e poste in contenitori con coperchio, adatti per la conservazione a lungo termine;
  • Esame al microscopio. La fase più importante della diagnosi. Utilizzando moderni dispositivi ottici, l'assistente di laboratorio esamina le piastre ottenute e registra i dati per la trasmissione al medico curante. I risultati sono quanto più precisi e affidabili possibile.

Quanto tempo richiede la ricerca

Tradizionalmente, l'istologia richiede fino a 7 giorni. Nei casi in cui il biomateriale deve essere consegnato a un altro insediamento, il periodo di studio aumenta al momento del trasporto.

Se il medico sospetta una forma aggressiva di melanoma e un intervento chirurgico urgente è necessario per salvare la vita di una persona, l'istologia viene eseguita utilizzando un metodo accelerato..

Durante lo studio, il materiale asportato risultante viene congelato e dopo due ore è pronto per la microscopia.

Risultati dell'esame istologico

Un citologo è coinvolto nella decodifica dei dati ricevuti. Sono gli specialisti in questo campo che possono determinare lo stato delle cellule e dare una prognosi per l'ulteriore sviluppo della malattia..

La decodifica indicherà lo stadio del processo oncologico da I a IV, se la formazione è riconosciuta come maligna. Solo il primo stadio può essere trattato con successo, senza metastasi. In altri casi, sarà necessaria la chemioterapia a lungo termine..

Cosa fare se l'istologia ha determinato la presenza di cancro

Se viene rilevato un melanoma, il medico consiglierà la rimozione chirurgica del tumore. Terapia conservativa esclusa.

La rimozione viene eseguita in una clinica, utilizzando un laser, elettrocoagulazione, escissione con un coltello elettrico o altri strumenti.

Senza intervento chirurgico, le cellule infette possono metastatizzare ad altri organi. Dopo un po ', è consigliabile consultare uno specialista per escludere le ricadute..

Com'è l'istologia delle talpe

Una voglia è una crescita benigna che si è formata sulla pelle. È soggetto all'influenza meccanica di fattori esterni che provocano la trasformazione di cellule sane in cellule cancerose. Questo processo procede alla velocità della luce, in modo che con i minimi cambiamenti nella struttura, nel colore, nella forma delle formazioni, è necessario contattare un medico. Egli prescriverà una serie di esami per prendere misure di trattamento. Uno di questi è l'istologia della talpa..

L'importanza dell'istologia nella diagnosi precoce del cancro

L'esame istologico della crescita sulla pelle viene effettuato sulla base di un rinvio rilasciato da un medico, o sulla base della volontà personale del paziente. La procedura è consentita solo all'interno delle mura della clinica. L'analisi richiede un prelievo preliminare di biomateriale dall'area di escrescenza.

Esistono 3 metodi di rilevamento:

  • usando un ago (in questo caso, parte della struttura del tessuto viene asportata con uno strumento specializzato, le misure di anestesia vengono preliminarmente prese),
  • un metodo incisivo (viene prelevata una parte del materiale in esame, e molti dei suoi frammenti vengono inviati al laboratorio),
  • metodo escissionale (utilizzato durante l'operazione, tuttavia, a tutta la profondità della pelle con escissione di elementi sani che si trovano vicino alla crescita, oggetto di ricerca è il corpo completo del nevo, che è stato rimosso chirurgicamente).

Le talpe, di dimensioni insignificanti, con la forma corretta, non portano alcuna minaccia. Almeno, questo dura fino al momento in cui si verificano cambiamenti in essi. Se si notano le più piccole violazioni, non vale la pena ritardare una visita da un medico, poiché potrebbero indicare la fase iniziale di una patologia pericolosa: il melanoma. È il cancro della pelle. Se rilevato precocemente, risponde bene al trattamento (rimozione tradizionalmente).

Indizi per istologia di una talpa

Durante l'esame visivo, il medico ha il diritto di indirizzare il paziente per ulteriori esami.

Questi includono:

  • studio molecolare,
  • esame della pelle,
  • scansione radioisotopica,
  • Scansione TC,
  • istologia.

È l'ultima opzione considerata la più accettabile e preferibile. Ciò è dovuto al fatto che la tecnica contribuisce all'identificazione di cellule maligne e alla nomina di misure terapeutiche tempestive.

Di seguito le indicazioni, nel caso in cui il medico invia all'evento istologico:

  • crescita intensiva di neoplasia,
  • cambiamenti nella struttura,
  • la comparsa di protuberanze,
  • l'aspetto di una crosta lucida sulla talpa,
  • sanguinamento eccessivo,
  • fioritura scura o oscuramento della talpa,
  • diffusione della macchia sulle aree cutanee circostanti,
  • il verificarsi di dolore durante l'azione meccanica.

Se c'è il sospetto di angioma glomus, le tattiche vengono eseguite raramente, è appropriato solo se si sospetta un tumore canceroso.

Quale medico contattare

Se è stata riscontrata una difficoltà simile, dovresti consultare un dermatologo o un oncologo. Se non è possibile fissare un appuntamento con loro, è necessario fare appello a medici di profilo ristretto che sono in grado di fare una diagnosi preliminare. Ma solo l'analisi consentirà al 100% di affermare che devi affrontare il melanoma. Per il verdetto finale, viene assegnata l'istologia. Dopo che il medico ha ricevuto i risultati dell'analisi, prende anche una decisione sul metodo di terapia.

Metodi di istologia della talpa

La maggior parte delle istituzioni mediche conduce gratuitamente l'esame istologico. Di conseguenza, diventa possibile emettere un verdetto finale e confermare o smentire il fatto del cancro o dell'angioma glomus. Le procedure vengono eseguite all'interno delle mura del laboratorio secondo lo schema classico.

Sembra questo.

  1. Il medico rimuove la neoplasia problematica.
  2. Dopo la rimozione, prende il biomateriale per sé.
  3. La crescita viene inviata a una soluzione speciale e portata in laboratorio.
  4. Il materiale viene applicato al vetro e deve essere verniciato.
  5. Dopo un certo periodo di tempo, il medico esamina le cellule al microscopio.

Il processo di ricerca può essere svolto in diversi modi.

  1. Congelare il farmaco. Il metodo è appropriato in una situazione in cui è richiesto uno studio urgente di una talpa. Ad esempio, durante il trattamento chirurgico. Se i risultati dell'analisi non corrispondono alle ipotesi dei medici, resta possibile modificare il corso dell'intervento.
  2. Ceretta biomateriale. Attraverso questa tecnica diventa possibile preservare a lungo la crescita rimossa. Questo è necessario per studiarlo da più specialisti contemporaneamente..

Con l'aiuto di moderne apparecchiature, diventa possibile rimuovere e studiare neoplasie di qualsiasi complessità, mentre il risultato è garantito.

Lo schema classico dell'evento è costituito da una serie di fasi. Consideriamoli in modo più dettagliato.

  1. Recinzione (escissione diretta del biomateriale).
  2. Fissazione (posizionamento del campione in un contenitore con acqua, che viene successivamente sostituito da etanolo, formalina). Questa misura aiuta a prevenire il decadimento cellulare e a preservare la struttura della talpa.
  3. Cablaggio. Per dare alla "materia prima" presa la forma e la struttura ottimali per l'esame, deve essere essiccata e immersa nella paraffina.
  4. Taglio. Quando il materiale si indurisce, viene tagliato con una tecnica speciale fino ad ottenere lamine sottili. La paraffina in eccesso deve essere rimossa.
  5. Colorazione. In questa fase, le piastre vengono immerse in una soluzione speciale con coloranti, che sono stati preparati in anticipo. Aiuta a determinare la struttura cellulare.
  6. Esame microscopico. La fase più importante dell'intera procedura. Vengono presi dispositivi ottici moderni e l'assistente di laboratorio li utilizza per ottenere una serie di dati, che successivamente devono essere trasferiti al medico curante.

L'esecuzione della tecnica richiede circa 7 giorni di tempo.

Se è necessario consegnare il materiale a un altro insediamento, il periodo viene esteso per tutto il tempo del trasporto.

Se un medico sospetta tipi aggressivi di patologia, è necessario un trattamento chirurgico urgente per salvare la vita umana. Per questo, la tecnica accelerata è rilevante.

Risultati istologici

Nel processo di conduzione dell'analisi, il risultato può essere positivo e negativo. Se c'è un angioma del glomo o si è sviluppata una malattia del cancro, solo un medico esperto e competente può dirlo esaminando il materiale. È lui che riferirà i risultati e dirà a che livello e stadio si trova il processo sviluppato. Se il risultato è positivo, è necessario un trattamento immediato.

Cosa indica la scarsa istologia dei nei?

Se l'angioma del glomo non è confermato, ma viene rilevato il cancro, stiamo parlando di melanoma. Quando si verifica, i medici raccomandano di agire chirurgicamente. Le tattiche conservatrici non vengono utilizzate. La procedura di rimozione viene eseguita in un contesto clinico utilizzando le seguenti strategie:

  • escissione laser,
  • elettrocoagulazione,
  • metodo delle onde radio,
  • usando un coltello elettrico.

Se non si ricorre alla chirurgia in modo tempestivo, c'è il rischio che gli elementi cellulari infetti possano formare metastasi ad altri organi..

È importante sapere! Qualche tempo dopo l'operazione chirurgica, è necessario consultare un medico in modo che possa escludere la probabilità di ricaduta.

È possibile rimuovere una talpa senza un'analisi preliminare

Se l'esame istologico non è stato eseguito e il chirurgo ha eliminato la talpa senza di lui, non c'è niente di sbagliato in questo. Se il materiale non è stato inviato per l'analisi, è possibile inviarlo al laboratorio dopo la procedura di escissione.

Come prepararsi per l'istologia

Non è richiesta alcuna preparazione speciale prima della procedura di rimozione. Se il medico non ha avuto il tempo di eseguire questa analisi, il materiale può essere prelevato durante la procedura di rimozione. Non importa prima o dopo l'operazione. A volte la valutazione della condizione viene eseguita dopo l'operazione e il paziente non lo sa nemmeno.

Pertanto, al fine di evitare l'angioma del glomo, il melanoma e altre complicazioni, è necessario un esame specializzato, che aiuterà a fare una diagnosi..

Istologia dei nei: tecnica e interpretazione dei risultati

Una talpa è una macchia pigmentata inizialmente benigna. Le lesioni cutanee sono color carne, marroni, nere o blu. Per forma si distinguono i nevi convessi, piatti e pendenti. Sotto l'influenza di fattori esterni e interni nell'educazione, il processo di rinascita può iniziare. È caratterizzato dalla trasformazione di cellule sane in oncologia. Ai primi segni di rinascita, è necessario consultare un medico, che, dopo l'esame, prescriverà la consegna di un'analisi per istologia.

L'essenza della procedura

L'istologia di un nevo consiste nell'esaminare una piccola parte di esso. L'esame rivelerà la presenza o l'assenza di cellule tumorali nella talpa.

  • Durante l'operazione viene prelevato un pezzo di biomateriale destinato alla ricerca. Il materiale asportato viene trasportato al laboratorio in un contenitore speciale.
  • Metodo dell'ago. Una sezione del tessuto del nevo viene asportata con dermopanch. Prima che la procedura inizi, alla persona viene iniettato un anestetico.
  • Il metodo escissionale viene eseguito durante la procedura chirurgica. La rimozione avviene sull'intero corpo della talpa. Il nevo intradermico viene inviato per istologia insieme a cellule sane che si trovavano vicino ad esso.

Dopo aver prelevato il materiale o rimosso completamente il neo, viene immerso in un contenitore con formalina, dove può essere conservato fino a 25 giorni. Il periodo di conservazione non influisce sulle caratteristiche qualitative del materiale. La condizione per questo è la quantità di formalina nel contenitore: deve essere diverse decine di volte maggiore del volume del nevo.

L'istologia della talpa dopo la rimozione è possibile dopo aver congelato il nevo. Il metodo viene utilizzato in caso di urgente necessità di studiare una talpa per la presenza di cellule maligne. Se, a seguito di uno studio urgente, viene rivelata una malattia di melanoma, il medico cambierà la tattica della chirurgia.

Oltre a prendere una parte del nevo, esiste un metodo citologico per studiare il tumore. Il chirurgo raschia la superficie della macchia. Con l'aiuto del vetro, che viene premuto contro la talpa, viene prelevato materiale. Viene inviato per esami di laboratorio.

Quando è richiesta l'analisi istologica

Puoi richiedere autonomamente un esame istologico. I motivi sono:

  • la macchia ha acquisito un motivo sfocato, i bordi chiaramente definiti sono scomparsi;
  • l'istruzione aumenta notevolmente di dimensioni, ha iniziato a infiammarsi;
  • quando la palpazione o il contatto con indumenti iniziano a far male;
  • apparve la tuberosità;
  • il nevo è coperto da un film lucido;
  • i peli che si trovavano sulla talpa caddero;
  • il nevo ha acquisito un'ombra scura;
  • la voglia è esposta a uno stress meccanico costante;
  • un alone bianco apparve vicino alla formazione;
  • sangue o pus esce dalla talpa;
  • apparvero prurito e bruciore;
  • un punto piatto trasformato in una talpa convessa;
  • il peeling è apparso sulla superficie della talpa o vicino ad esso;
  • la talpa è diventata dura al tatto.

L'istologia di una talpa può essere eseguita se una persona decide di rimuoverla per motivi estetici. Il nevo può essere localizzato sul viso, sulla testa, sul collo, il che rovina l'aspetto di una persona. In assenza di sintomi pericolosi, viene comunque eseguita un'analisi istologica. Questo aiuta a identificare la presenza di melanoma, che è curabile in una fase precoce senza conseguenze sulla salute..

Tecnica e durata della procedura

Il trasporto del nevo per l'analisi istologica viene effettuato prima che la formazione venga rimossa o dopo l'intervento chirurgico. Le istituzioni mediche rimuovono i nevi usando vari metodi:

  1. Metodo di criodistruzione. La talpa viene bruciata con azoto liquido. La temperatura alla quale la formazione viene rimossa supera i 180 gradi.
  2. Escissione con un bisturi. Al paziente viene somministrata l'anestesia locale. Il chirurgo rimuove l'accumulo con un bisturi, punti di sutura. Il metodo non è appropriato per rimuovere una talpa situata in una parte visibile del corpo.
  3. Rimozione delle onde radio. Il nevo viene asportato con un coltello a onde radio. Il vantaggio del metodo è l'assenza di cicatrici dopo l'intervento chirurgico.
  4. Metodo di elettrocoagulazione. Una talpa viene rimossa con una punta di metallo caldo. Dopo tre settimane non ci saranno tracce di intervento chirurgico.
  5. Escissione laser. L'accumulo viene rimosso con un laser. Il metodo è richiesto in quanto non lascia cicatrici.

Lo studio di un nevo rimosso avviene in più fasi:

  • Raccolta di materiali. Il tessuto dell'educazione viene preso con strumenti speciali.
  • Fissazione. Il tessuto risultante viene posto in un contenitore pieno d'acqua. Successivamente, viene versato etanolo al posto dell'acqua. La formalina è un'alternativa all'etanolo. Queste sostanze aiutano a preservare la struttura dell'educazione e prevenire il decadimento cellulare.
  • Il materiale deve essere solido. Per questo, l'asciugatura preliminare viene eseguita e posta in paraffina.
  • Il tessuto indurito viene diviso in piastre utilizzando un dispositivo speciale.
  • Rimozione dei residui di paraffina.
  • I piatti tagliati vengono posti in un contenitore con una tintura precedentemente preparata. Questa procedura aiuta a determinare la struttura cellulare.
  • I piatti colorati vengono posti sul vetro e posti in un contenitore che si chiude ermeticamente. Ciò consente di conservarli a lungo..
  • Esame microscopico. Un istologo esamina la lastra risultante utilizzando un dispositivo ottico.
  • I dati ricevuti vengono registrati per essere trasferiti al medico.

Dopo aver ricevuto i dati di laboratorio, il medico curante esegue una trascrizione. Quanta istologia di una talpa viene eseguita dipende da dove viene eseguito lo studio. Ci sono casi in cui il materiale deve essere trasportato in un laboratorio situato in un'altra località.

Risultati istologici

A seguito di un esame istologico, l'oncodermatologo determinerà se la talpa è maligna o benigna. Inoltre, sulla base della conclusione istologica, il medico è in grado di stabilire a quale specie appartiene la voglia, la gravità della malattia e gli indicatori strutturali. Non sarai in grado di decrittografarlo da solo. Se la talpa viene rimossa e l'istologia è cattiva, è necessario eseguire un'operazione per rimuovere il nevo in breve tempo.

L'analisi è in grado di rivelare il grado di cancro, su cui verrà applicato il trattamento. Nella prima fase, la formazione viene rimossa all'interno del tessuto non interessato. Il secondo stadio si basa sulla rimozione della crescita e dei linfonodi che si trovano vicino ad esso. La terza fase prevede l'escissione di tutti i nevi e linfonodi affetti ad essi adiacenti, seguita dalla chemioterapia. Se viene rilevato il quarto stadio del cancro, il paziente ha una minima possibilità di esito positivo.

Se non c'è pericolo, si consiglia di asportare la macchia. Ciò contribuirà a evitare un processo patologico nell'educazione. I moderni metodi di rimozione sono indolori e sicuri. Se l'intervento chirurgico non viene eseguito in modo tempestivo per rimuovere una crescita maligna, aumenta il rischio di sviluppo e diffusione di metastasi. Sono in grado di penetrare negli organi vitali, interrompendo il loro funzionamento e distruggendo la loro struttura. Nella pratica medica, ci sono casi in cui, dopo la rimozione, ricompare una talpa. Questo serve come un campanello d'allarme che richiede una visita urgente a un dermatologo o un oncologo..

Ci sono errori nell'analisi istologica dei nevi?

L'analisi istologica viene eseguita da un assistente di laboratorio che può sbagliarsi. Se c'è il minimo dubbio sulla conclusione del laboratorio, è necessario sottoporsi a ricerca in un altro laboratorio o fornire il materiale originale per il riesame.

Istologia talpa: fasi di ricerca e domande frequenti dei pazienti

Che tipo di ricerca è questa: istologia? Come è fatto, quando può essere fatto, quali tipi ci sono e cosa fare con il risultato. Inoltre, nell'articolo prenderemo in considerazione i possibili pericoli che possono essere in agguato durante l'esame istologico dei nei..

Fasi dell'esame istologico: tempi e cause dei ritardi

Esistono diverse fasi dell'esame istologico. Non entrerò nei loro dettagli in dettaglio, mi limiterò ad elencare e rivelare brevemente l'essenza:

1. Biopsia, cioè rimozione di una talpa. La cosa principale che voglio sottolineare qui è che non c'è mai "poco" materiale per la ricerca. Mi scrivono spesso: "Il dottore ha detto che l'istruzione è troppo piccola, non ci sarà nulla da inviare per la ricerca, quindi non avevo l'istologia". Nella mia pratica, ci sono stati casi in cui è stata fatta una conclusione normale su un neo di dimensioni fino a 1 mm. Pertanto, non importa quanto grande sia un "saldatore" rimosso da una talpa, è importante inviare un frammento della dimensione più grande possibile per l'istologia. Questo è certamente peggio che esaminare l'intero nevo, ma molto meglio di niente..

2. Fissazione del materiale. Per evitare che una talpa si decomponga durante la consegna al laboratorio, è necessario distruggere i microrganismi e disattivare gli enzimi delle cellule della talpa. Questo viene fatto utilizzando soluzioni speciali. Immediatamente dopo la rimozione, la talpa viene posta in una soluzione di formalina. Puoi sostituirlo con alcol, ma questa opzione è meno comune :)

3. Lavaggio del materiale. Per rimuovere tracce di liquido di fissaggio, il materiale viene sciacquato, di regola, per diverse ore in acqua corrente..

4. Disidratazione. Preparazione preliminare per l'inclusione con paraffina.

5. Sigillatura (riempimento). La talpa lavata e disidratata viene versata con paraffina liquida. Ciò è necessario per rendere le sezioni più sottili possibili adatte per l'esame al microscopio. Il risultato sono tali blocchi di paraffina..

6. Preparazione delle fette. Con l'aiuto di un dispositivo speciale - un microtomo - le sezioni sono realizzate con uno spessore di circa 0,05 mm.

7. Colorazione del materiale. Ciò è necessario per distinguere diverse cellule e tessuti al microscopio. Nel materiale non verniciato, tutte le strutture rifrangono la luce allo stesso modo e non si vede nulla.

8. Conclusione delle sezioni. Questo è il nome della disposizione delle sezioni colorate tra due bicchieri..

9. La fase finale: il patomorfologo mette il vetro sotto la lente del microscopio e fa la sua conclusione sul materiale in esame.

Tutte le fasi dell'esame istologico non richiedono più di 10 giorni. La fase più veloce, secondo me, è lo studio dei farmaci da parte del patomorfologo. In alcuni laboratori avanzati, data l'elevata automazione di tutti questi processi, l'esame istologico viene eseguito in 48 ore.

E a volte sono sorpreso dai pazienti che affermano che l'esame istologico è stato effettuato per due mesi o più. Se ti è successo, dovresti chiamare il laboratorio e scoprire quali sono le difficoltà..

Una talpa - un contenitore con il nome completo!

Se un esame istologico della talpa rivela il melanoma, il sito di rimozione deve essere nuovamente asportato più ampiamente. La cattura del tessuto sano è determinata in base allo spessore secondo Breslow.

Vorrei attirare la tua attenzione sul fatto che se metti tutte le talpe rimosse in un contenitore, potranno essere sottoposte a esame istologico. Ma allo stesso tempo, non sarà possibile stabilire esattamente dove si trovava il melanoma in una situazione del genere e sarà necessario eseguire un'ampia escissione nel campo di tutte le talpe rimosse. Per avere un'idea corretta della quantità di tessuto rimosso, puoi guardare la foto e vedere che aspetto ha una cicatrice media.

Importante! Se vengono rimosse diverse talpe per te, la localizzazione di ciascun nevo dovrebbe essere chiaramente indicata quando vengono inviate per l'istologia..

Ma rimuovere così tante talpe contemporaneamente, come nella foto, non ne vale la pena. Perché? Ve lo racconterò nelle seguenti pubblicazioni.

Quanto velocemente una talpa dovrebbe essere consegnata al laboratorio?

Buone notizie qui. Un neo completamente immerso in formalina può rimanere nel contenitore fino a diverse settimane. Allo stesso tempo, la qualità del materiale non si deteriora. Il volume di formalina dovrebbe essere circa 50 volte il volume di una talpa.

“Non posso raccogliere la risposta? Mi chiameranno se qualcosa non va? "

Ovviamente, non è necessario raccogliere la risposta e quindi scrivere tali messaggi sui forum:

Per favore, non pensare che io stia ridendo della tragedia. È solo un modo per attirare la tua attenzione.

Per quanto ne so, non esiste una legge secondo la quale un laboratorio morfologico dovrebbe notificare a un paziente il rilevamento di una malattia oncologica. Alla fine della conclusione dopo lo studio, le talpe possono scrivere: "Riesame con i risultati dell'esame istologico". Solo nessuno legge queste conclusioni.

E poi tutto avviene secondo lo scenario classico, anche se nell'istituzione chiamate di questo genere sono nell'ordine delle cose, si innesca il fattore umano. Ad esempio, la persona responsabile di questo ha smesso, o qualcuno lo ha sostituito, o si è ammalato, non ha scritto, era un compleanno, ecc. - Di conseguenza, nessuno ha chiamato e il paziente non sapeva nemmeno di poterlo fare. Ricorda che la salute è tua e nessuno ti deve nulla.

Si prega di prendere sempre il risultato dell'esame istologico e di mostrarlo sempre all'oncologo che ha eseguito la rimozione.

“Ho preso la risposta istologica, cosa dovrei farne? Lo capirò da solo? "

Non. Se hai ricevuto il risultato dello studio in formato cartaceo o elettronico, deve essere mostrato all'oncologo che ha eseguito la rimozione. Faccio un esempio.

Ecco due diagnosi:

  • Nevo displastico con displasia grave. Ai margini della resezione - cellule tumorali.
  • Papilloma squamoso con una componente infiammatoria. Rimosso all'interno dei tessuti inalterati.

Nel primo caso, è necessaria la riescissione del sito di rimozione della talpa e nel secondo no. Pertanto, non essere pigro, mostra la conclusione al medico.

Ci sono errori nell'esame istologico dei nevi

Sì, purtroppo sono possibili. Ho scritto su questo. L'esame istologico viene eseguito da persone e possono sbagliarsi. Se hai il minimo dubbio sui risultati della conclusione, prendi i tuoi campioni istologici e inviali per la revisione a un altro laboratorio. I farmaci includono sia blocchi di paraffina con il tessuto di una talpa, sia occhiali con sezioni.

Mi chiedi: "Come faccio a raccogliere qualcosa? Mi manderanno. »Se non ti vengono somministrati preparati istologici, devi andare dal medico capo e chiederlo. Nella mia esperienza, dopo che tutti danno.

Dove è meglio fare e rivedere l'istologia?

La mia opinione personale, basata sull'esperienza, è che l'istologia viene eseguita meglio nelle grandi istituzioni oncologiche..

Perché i papillomi non vengono inviati per l'istologia?

La proprietà principale di un tumore maligno è la divisione cellulare incontrollata. Il papilloma è una piccola formazione (1-3 mm) su uno stelo sottile di consistenza morbida. Se le cellule del papilloma fossero maligne, avrebbero germogliato una "gamba" e il papilloma l'avrebbe persa. Inoltre la consistenza è più morbida rispetto alla pelle circostante, a mio avviso parla sempre di buona qualità. Questo caso è l'unico in cui, a mio avviso, il materiale non può essere inviato all'istologia.

Ho bisogno di un esame istologico della verruca?

Ad essere onesto, sono stanco di rispondere a questa domanda. Darò solo 2 conclusioni istologiche che combinano la diagnosi clinica (all'esame) - verruca.

Primo caso:

Non sono stato in grado di risalire al destino del paziente e al risultato dello studio immunoistochimico. Tuttavia, in una conversazione con un morfologo, mi sono reso conto che il risultato qui può essere molto diverso e non necessariamente di successo..

E il secondo caso:

Il carcinoma intraepiteliale non è la cosa peggiore che possa essere. La malattia di Bowen (e questo è tutto) è solo un carcinoma a cellule squamose in stadio zero, che viene trattato con successo mediante rimozione all'interno dei tessuti sani. Tuttavia, un altro anno o due e le conseguenze per un uomo potrebbero essere disastrose.

Conclusione: le verruche dovrebbero essere inviate per istologia. È sempre. Non importa quanto ti possano sembrare familiari.

Riepilogo, o brevemente sulla cosa principale

L'esame istologico è la chiave per la rimozione sicura di nei e altre formazioni cutanee. Insistere sempre sull'istologia per tutto tranne i piccoli papillomi molli. Vale dare la preferenza a laboratori di grandi istituzioni oncological. Il referto istologico deve essere sempre preso personalmente e mostrato al medico che ha eseguito l'asportazione.

Altri articoli:

Articolo utile? Ripubblica sul tuo social network!

Istologia dei nei: tecnica e interpretazione dei risultati

Una talpa è una macchia pigmentata inizialmente benigna. Le lesioni cutanee sono color carne, marroni, nere o blu. Per forma si distinguono i nevi convessi, piatti e pendenti. Sotto l'influenza di fattori esterni e interni nell'educazione, il processo di rinascita può iniziare. È caratterizzato dalla trasformazione di cellule sane in oncologia. Ai primi segni di rinascita, è necessario consultare un medico, che, dopo l'esame, prescriverà la consegna di un'analisi per istologia.

L'importanza dell'istologia nella diagnosi precoce del cancro

L'esame istologico della crescita sulla pelle viene effettuato sulla base di un rinvio rilasciato da un medico, o sulla base della volontà personale del paziente. La procedura è consentita solo all'interno delle mura della clinica. L'analisi richiede un prelievo preliminare di biomateriale dall'area di escrescenza.

Esistono 3 metodi di rilevamento:

  • usando un ago (in questo caso, parte della struttura del tessuto viene asportata con uno strumento specializzato, le misure di anestesia vengono preliminarmente prese),
  • un metodo incisivo (viene prelevata una parte del materiale in esame, e molti dei suoi frammenti vengono inviati al laboratorio),
  • metodo escissionale (utilizzato durante l'operazione, tuttavia, a tutta la profondità della pelle con escissione di elementi sani che si trovano vicino alla crescita, oggetto di ricerca è il corpo completo del nevo, che è stato rimosso chirurgicamente).

Le talpe, di dimensioni insignificanti, con la forma corretta, non portano alcuna minaccia. Almeno, questo dura fino al momento in cui si verificano cambiamenti in essi. Se si notano le più piccole violazioni, non vale la pena ritardare una visita da un medico, poiché potrebbero indicare la fase iniziale di una patologia pericolosa: il melanoma. È il cancro della pelle. Se rilevato precocemente, risponde bene al trattamento (rimozione tradizionalmente).

risultati

Un oncodermatologo, sulla base dei risultati decodificati dell'analisi, può giudicare se la voglia problematica è maligna o benigna. Un risultato scarso indica che il paziente ha un melanoma ed è lo stimolo per iniziare il trattamento. Vale la pena considerare che l'oncologia si sviluppa solo nell'ultimo stadio della malattia, quindi una patologia rilevata tempestivamente si presta a una cura di successo.


Dopo che il biomateriale è stato inviato al laboratorio, dovrai aspettare un po '. La durata dell'analisi è influenzata da diversi fattori: le caratteristiche dell'istituto medico e la sua rilevanza tra i pazienti.

Il termine standard per lo studio di una talpa è di 7 giorni dal momento in cui entra in laboratorio. I laboratori privati ​​eseguono la procedura un po 'più velocemente. Nel caso in cui il risultato dovesse essere pronto per un certo numero, è meglio fare l'analisi in anticipo..

Indizi per istologia di una talpa

Durante l'esame visivo, il medico ha il diritto di indirizzare il paziente per ulteriori esami.

Questi includono:

  • studio molecolare,
  • esame della pelle,
  • scansione radioisotopica,
  • Scansione TC,
  • istologia.

È l'ultima opzione considerata la più accettabile e preferibile. Ciò è dovuto al fatto che la tecnica contribuisce all'identificazione di cellule maligne e alla nomina di misure terapeutiche tempestive.

Di seguito le indicazioni, nel caso in cui il medico invia all'evento istologico:

  • crescita intensiva di neoplasia,
  • cambiamenti nella struttura,
  • la comparsa di protuberanze,
  • l'aspetto di una crosta lucida sulla talpa,
  • sanguinamento eccessivo,
  • fioritura scura o oscuramento della talpa,
  • diffusione della macchia sulle aree cutanee circostanti,
  • il verificarsi di dolore durante l'azione meccanica.

Se c'è il sospetto di angioma glomus, le tattiche vengono eseguite raramente, è appropriato solo se si sospetta un tumore canceroso.

Quando è richiesta l'analisi istologica

Il rinvio per l'analisi istologica viene fornito a una persona dopo aver subito un esame da un dermatologo o un oncologo.

Questa è una diagnosi aggiuntiva dopo dermatoscopia, scansione radioisotopica, tomografia computerizzata. Tra questi metodi, l'istologia ha molte recensioni positive. Ciò si spiega ottenendo un indicatore accurato del rischio di trasformazione del nevo.

Puoi richiedere autonomamente un esame istologico. I motivi sono:

  • la macchia ha acquisito un motivo sfocato, i bordi chiaramente definiti sono scomparsi;
  • l'istruzione aumenta notevolmente di dimensioni, ha iniziato a infiammarsi;
  • quando la palpazione o il contatto con indumenti iniziano a far male;
  • apparve la tuberosità;
  • il nevo è coperto da un film lucido;
  • i peli che si trovavano sulla talpa caddero;
  • il nevo ha acquisito un'ombra scura;
  • la voglia è esposta a uno stress meccanico costante;
  • un alone bianco apparve vicino alla formazione;
  • sangue o pus esce dalla talpa;
  • apparvero prurito e bruciore;
  • un punto piatto trasformato in una talpa convessa;
  • il peeling è apparso sulla superficie della talpa o vicino ad esso;
  • la talpa è diventata dura al tatto.

L'istologia di una talpa può essere eseguita se una persona decide di rimuoverla per motivi estetici. Il nevo può essere localizzato sul viso, sulla testa, sul collo, il che rovina l'aspetto di una persona. In assenza di sintomi pericolosi, viene comunque eseguita un'analisi istologica. Questo aiuta a identificare la presenza di melanoma, che è curabile in una fase precoce senza conseguenze sulla salute..

Metodi di istologia della talpa

La maggior parte delle istituzioni mediche conduce gratuitamente l'esame istologico. Di conseguenza, diventa possibile emettere un verdetto finale e confermare o smentire il fatto del cancro o dell'angioma glomus. Le procedure vengono eseguite all'interno delle mura del laboratorio secondo lo schema classico.

Sembra questo.

  1. Il medico rimuove la neoplasia problematica.
  2. Dopo la rimozione, prende il biomateriale per sé.
  3. La crescita viene inviata a una soluzione speciale e portata in laboratorio.
  4. Il materiale viene applicato al vetro e deve essere verniciato.
  5. Dopo un certo periodo di tempo, il medico esamina le cellule al microscopio.

Il processo di ricerca può essere svolto in diversi modi.

  1. Congelare il farmaco. Il metodo è appropriato in una situazione in cui è richiesto uno studio urgente di una talpa. Ad esempio, durante il trattamento chirurgico. Se i risultati dell'analisi non corrispondono alle ipotesi dei medici, resta possibile modificare il corso dell'intervento.
  2. Ceretta biomateriale. Attraverso questa tecnica diventa possibile preservare a lungo la crescita rimossa. Questo è necessario per studiarlo da più specialisti contemporaneamente..

Con l'aiuto di moderne apparecchiature, diventa possibile rimuovere e studiare neoplasie di qualsiasi complessità, mentre il risultato è garantito.

Lo schema classico dell'evento è costituito da una serie di fasi. Consideriamoli in modo più dettagliato.

  1. Recinzione (escissione diretta del biomateriale).
  2. Fissazione (posizionamento del campione in un contenitore con acqua, che viene successivamente sostituito da etanolo, formalina). Questa misura aiuta a prevenire il decadimento cellulare e a preservare la struttura della talpa.
  3. Cablaggio. Per dare alla "materia prima" presa la forma e la struttura ottimali per l'esame, deve essere essiccata e immersa nella paraffina.
  4. Taglio. Quando il materiale si indurisce, viene tagliato con una tecnica speciale fino ad ottenere lamine sottili. La paraffina in eccesso deve essere rimossa.
  5. Colorazione. In questa fase, le piastre vengono immerse in una soluzione speciale con coloranti, che sono stati preparati in anticipo. Aiuta a determinare la struttura cellulare.
  6. Esame microscopico. La fase più importante dell'intera procedura. Vengono presi dispositivi ottici moderni e l'assistente di laboratorio li utilizza per ottenere una serie di dati, che successivamente devono essere trasferiti al medico curante.

L'esecuzione della tecnica richiede circa 7 giorni di tempo.

Se è necessario consegnare il materiale a un altro insediamento, il periodo viene esteso per tutto il tempo del trasporto.

Se un medico sospetta tipi aggressivi di patologia, è necessario un trattamento chirurgico urgente per salvare la vita umana. Per questo, la tecnica accelerata è rilevante.

Cosa sono i nevi e come appaiono

Molte persone non conoscono la natura delle talpe e poiché queste formazioni non le infastidiscono durante la loro vita, non ricordano nemmeno la loro esistenza. Cos'è un nevo da un punto di vista medico? Si tratta di un accumulo di cellule del pigmento sulla superficie o nello strato della pelle, che può essere congenito o acquisito..
Istologia di un nevo: che cos'è? Questo è uno studio su una talpa per il rischio di melanoma da essa. Qualsiasi voglia porta una potenziale minaccia, sotto l'influenza di vari fattori può svilupparsi in una formazione maligna: il melanoma. Questo tipo di cancro è considerato il più pericoloso a causa della mancanza di una risposta da parte del corpo..

A causa della comparsa di neoplasie, si dividono in melanocitici e melanoformi. Le macchie melanocitiche possono essere formate da tre tipi di cellule. Quindi, le neoplasie melanocitiche, spesso benigne, sono:

  • epidermico;
  • dermico (intradermico);
  • origine mista.

Le talpe epidermiche sono di colore scuro e sono spesso piatte e piccole. A volte hanno i capelli. Se le macchie epidermiche sporgono sopra la superficie della pelle, diventano papillomatose, allora questo può indicare il rischio di sviluppare melanoma da esse, quindi è importante condurre la loro istologia in tempo.

I grappoli di melanina sulla pelle, che sono spesso marroni, ma a volte neri, viola o di un'altra tonalità, sono noti ai dermatologi come un nevo pigmentato. Le formazioni possono essere presentate sotto forma di macchie sulla pelle o sporgere dalla copertura. Sono di natura benigna e sono costituiti da melanociti (le cellule responsabili della produzione di melanina). La sintesi del pigmento può causare radiazioni ultraviolette e l'ormone melanotropico prodotto dalla ghiandola pituitaria.

Secondo il libro di riferimento della classificazione internazionale delle malattie (ICD-10), i nevi appartengono alla sezione neoplasie (C 00-D 48), sottosezione neoplasie benigne (D 10-D 36) e hanno il codice finale D 22 (nevo melaniforme). Questo codice designa le seguenti specie registrate nella classificazione:

  • NAS (gigante pigmentato, forma borderline);
  • blu (blu);
  • capelli;
  • pigmentario.

Cosa indica la scarsa istologia dei nei?

Se l'angioma del glomo non è confermato, ma viene rilevato il cancro, stiamo parlando di melanoma. Quando si verifica, i medici raccomandano di agire chirurgicamente. Le tattiche conservatrici non vengono utilizzate. La procedura di rimozione viene eseguita in un contesto clinico utilizzando le seguenti strategie:

  • escissione laser,
  • elettrocoagulazione,
  • metodo delle onde radio,
  • usando un coltello elettrico.

Se non si ricorre alla chirurgia in modo tempestivo, c'è il rischio che gli elementi cellulari infetti possano formare metastasi ad altri organi..

È importante sapere! Qualche tempo dopo l'operazione chirurgica, è necessario consultare un medico in modo che possa escludere la probabilità di ricaduta.

Perché esaminare una talpa se è già stata rimossa? Non sarà troppo tardi?

Sorge una domanda logica: cosa fare se c'è il melanoma secondo l'istologia? Danneggeremo la nostra rimozione? Questo porterà alla progressione del tumore??

Un gran numero di studi clinici ha scoperto che l'esecuzione di una biopsia escissionale
non peggiora il decorso del melanoma.
In altre parole, le possibilità di guarigione nei pazienti che hanno subito prima tale biopsia e poi un'ampia escissione sono le stesse di coloro che hanno un melanoma immediatamente asportato ampiamente..

Come prepararsi per l'istologia

Non è richiesta alcuna preparazione speciale prima della procedura di rimozione. Se il medico non ha avuto il tempo di eseguire questa analisi, il materiale può essere prelevato durante la procedura di rimozione. Non importa prima o dopo l'operazione. A volte la valutazione della condizione viene eseguita dopo l'operazione e il paziente non lo sa nemmeno.

Pertanto, al fine di evitare l'angioma del glomo, il melanoma e altre complicazioni, è necessario un esame specializzato, che aiuterà a fare una diagnosi..

Immunoistochimica del melanoma

L'immunoistochimica è un metodo diagnostico efficace che consente di determinare le proprietà di un tumore, nonché la sua sensibilità a determinati tipi di agenti antitumorali. Più della metà dei melanomi cutanei sono mutati nei geni BRAF e NRAS. Grazie all'analisi immunoistochimica è possibile identificare specifiche mutazioni nel nucleo delle cellule tumorali, che permette di valutare il grado di efficacia di alcuni farmaci target e di prescrivere la terapia più accurata..

Il metodo è efficace anche per la diagnosi morfologica di neoplasie metastatiche anonime.

Gli specialisti dell'Israeli Cancer Center hanno una vasta esperienza nella diagnostica istologica. La diagnosi di melanoma in Russia e nei paesi della CSI differisce dai protocolli diagnostici utilizzati in Israele. La mancanza di esperienza clinica e la mancanza di apparecchiature ad alta tecnologia nella maggior parte delle istituzioni mediche della CSI porta al fatto che ci sono casi di discrepanze nelle diagnosi e nelle fasi nelle opinioni degli specialisti.

In Israele, quando sorgono dubbi sulla morfologia e lo stadio del tumore, altri specialisti vengono coinvolti per l'esame (secondo parere). Questo approccio consente di ridurre a zero la probabilità di errore soggettivo nella diagnostica..

Esame istologico di una talpa dopo rimozione: metodi di analisi e interpretazione dei risultati

L'istologia della talpa è un esame microscopico del tessuto. È usato per diagnosticare il cancro e altre malattie che richiedono tali test. Lo studio è indicato per tutti i pazienti che visitano un dermatologo per rimuovere un nevo sospetto, spesso traumatico o sanguinante.

Importanza dell'istologia dopo la rimozione

L'esame istologico viene eseguito dopo la resezione della voglia, qualsiasi formazione sospetta sulla pelle. Il prelievo bioptico preliminare non viene effettuato, le oncopatologie del derma si riferiscono a neoplasie aggressive. E se il corpo è danneggiato, i tumori iniziano a metastatizzare attivamente.

Indicazioni per la ricerca:

  • trauma permanente al nevo;
  • crescita intensiva della voglia, penetrazione profonda nei tessuti del derma;
  • l'aspetto delle placche;
  • bruciore, prurito, infiammazione, presenza di noduli;
  • peeling, riducendo le dimensioni della talpa;
  • il nevo si è diviso in lobuli;
  • decolorazione del nevo;
  • depigmentazione della pelle;
  • una talpa è dolorosa;
  • nevo sanguinante.

L'invio di tessuti per l'esame istologico è una procedura obbligatoria. È indicato nei protocolli dell'OMS per la gestione dei pazienti con nevi sospetti, papillomi, ad eccezione di quelli che sono stati rimossi con un metodo laser a onde radio. Non è richiesto il consenso del paziente allo studio.

Metodologia

L'analisi istologica si svolge in più fasi. Questa è la preparazione di sezioni, l'uso di metodi microscopici, l'analisi quantitativa e qualitativa dei risultati ottenuti..

I campioni finiti possono essere esaminati dopo il campionamento, ma i materiali pre-elaborati danno i migliori risultati. I tessuti sono trattati con fissativi per prevenirne la decomposizione. Possono essere trattati termicamente, disidratati in anidride carbonica.

Per la preparazione delle sezioni viene utilizzata una tecnica specializzata: ultramicrotomi per l'esame in microscopi elettronici o microtomi per l'esame di un campione in apparecchiature leggere.

Inoltre, i tessuti vengono tinti per migliorare il contrasto dell'immagine. Quando si utilizza un microscopio elettronico, le ultra-sezioni vengono fissate in maglie specializzate. Per migliorare il contrasto dell'immagine, i tessuti vengono trattati con composti di uranio e altri metalli.

Metodi di analisi istologica:

  1. Luce - microscopi classici con vari gradi di ingrandimento.
  2. Ultravioletto: utilizzando i raggi della parte ultravioletta dello spettro. Difetti cellulari invisibili alla luce normale, la sezione diventa visibile.
  3. Fluorescente: lo studio viene condotto utilizzando lampade al mercurio e allo xeno.
  4. Contrasto di fase: viene utilizzato quando altri metodi di studio dei campioni sono inefficaci. I tessuti sono già tinti.
  5. Elettronico: il campione viene irradiato con un flusso di elettroni. Il vantaggio del metodo è un aumento multiplo, alta risoluzione dell'apparecchiatura.

È possibile rimuovere una talpa senza istologia

Il requisito per l'esame istologico obbligatorio di eventuali neoplasie è specificato nei protocolli diagnostici e terapeutici dell'OMS. Tali istruzioni vengono utilizzate da oncologi e dermatologi, indipendentemente dallo stato legale e dalla forma di proprietà della clinica..

I tumori della pelle sono classificati come tumori aggressivi. Non sono riconosciuti dalle cellule del corpo; penetrano rapidamente negli strati profondi del derma, nei grandi linfonodi e in altri organi e sistemi. Il melanoma già nella fase iniziale dà tumori secondari.

Il tasso di sopravvivenza a cinque anni per il cancro della pelle in stadio 3 varia dal 50 al 78%, a seconda del tasso di metastasi, della presenza di focolai secondari e della risposta del corpo al trattamento. Allo stadio 4, solo il 10-15% dei pazienti sopravvive. Nelle prime fasi del cancro, dal 70 al 97% dei pazienti può essere salvato.

Nella stragrande maggioranza, le recidive si osservano 2-2,5 anni dopo la rimozione del tumore. Le neoplasie massicce sono più pericolose; la malattia si ripresenta nel 50% dei pazienti nel primo anno dopo il trattamento chirurgico. Con un tumore sottile di diametro inferiore a 3 mm, il rischio di recidiva è solo del 10%.

Prima il medico rimuove una formazione sospetta, esegue un esame istologico, maggiore è la probabilità di un esito favorevole del trattamento. L'analisi qualitativa non dovrebbe essere abbandonata.

Se l'oncologo è sicuro della buona qualità della voglia e non prescrive un'istologia, il paziente ha diritto a richiedere un'analisi del tessuto asportato. L'eccezione sono i papillomi evaporati con un raggio laser, a causa dell'assenza di biomateriale. Considera, ogni nevo può essere pericoloso.

Quanta istologia viene eseguita

La durata del trattamento dei campioni di tessuto deve essere verificata con un medico. Esistono 2 tipi di analisi:

  1. Emergenza: la fetta viene esaminata durante l'operazione. Ciò consente, se necessario, di espandere la portata delle misure chirurgiche, per rimuovere più tessuti. E subito dopo la rimozione della neoplasia, inizia il trattamento farmacologico. Utilizzato in casi controversi, quando vengono rivelate nuove circostanze durante un intervento chirurgico.
  2. Pianificato: utilizzato quando la diagnosi è fuori dubbio e uno studio di emergenza ha confermato l'ipotesi del medico. La durata dell'elaborazione dei risultati è fino a 7 giorni.

I seguenti fattori influenzano la tempistica dello studio:

  • lo status giuridico del laboratorio o della clinica - privato o pubblico;
  • metodi di analisi e apparecchiature utilizzate in un particolare centro medico;
  • carico di lavoro del laboratorio;
  • forza maggiore.

Cosa fare se l'istologia è cattiva

La scarsa istologia dei nei dopo la rimozione non è una diagnosi e una condanna definitive. La diagnosi corretta verrà effettuata da un oncologo in base ai seguenti fattori:

  • età, sesso;
  • risultati dell'ispezione visiva;
  • istopatologia dei tessuti;
  • storia individuale e familiare del paziente;
  • avere il cancro della pelle in passato;
  • dati da altri metodi di indagine.

Durante l'esame istologico, vengono determinati la presenza di un processo maligno, il tipo di carcinoma e il suo grado. Sulla base di questi dati, il medico sceglie la tattica di gestire il paziente, sviluppa un piano di trattamento.

Analisi di decodifica

L'oncologo interpreterà i risultati dello studio. Spesso le informazioni sul modulo sono presentate in latino utilizzando designazioni specializzate.

L'interpretazione dei risultati dell'istologia della talpa è la seguente:

  1. Dati personali - nome completo, indirizzo, tipo di materiale per la ricerca, luogo di prelievo dei tessuti, nome completo del medico curante.
  2. Il metodo, il modo di analizzare i campioni è urgente, ordinario. Sono indicate le sostanze con cui sono stati trattati i tessuti.
  3. Conclusione principale.

Questo paragrafo indica la natura della neoplasia: maligna o benigna. Il medico indicherà i microstadi del processo tumorale secondo Clark (protocollo del 1967) e secondo Breslow, gli stadi secondo il sistema TNM, la dimensione della neoplasia.

Un elemento separato - lo stadio della metastasi, il numero di collettori linfatici interessati, la dimensione del tumore secondario - è determinato al microscopio o visibile ad occhio nudo, i tipi di metastasi, la presenza di focolai distanti.

Informazioni aggiuntive - malattia primaria o ricaduta. Se il tessuto del nevo è normale, questo sarà indicato sul modulo di analisi.

Molti pazienti sono interessati alla probabilità di errore. Purtroppo, è praticamente fuori discussione. I dati dell'esame istologico sono accurati, gli indicatori principali vengono controllati con diversi metodi. Lo studio è obiettivo: i risultati possono essere decifrati da medici di qualsiasi paese, indipendentemente dalla lingua che parlano lì. A tal fine è sufficiente un campione del tessuto rimosso. Le analisi istologiche sono fissate su vetrini, conservati per un certo tempo.

Le malattie oncologiche di qualsiasi organo sono estremamente pericolose per la salute di un adulto, un bambino. I melanomi sono caratterizzati da una rapida crescita, penetrazione attiva nei tessuti sani.

Se la talpa cambia, durante questo periodo non è consigliabile contattare i guaritori tradizionali e utilizzare metodi di trattamento non provati. Consulta un medico, rimuovi la crescita. Un'analisi istologica rimuoverà tutte le domande! Affida la decrittazione all'oncologo!