loader

Principale

Prevenzione

Acne causata da batteri

L'acne sul viso è molto fastidioso, soprattutto se innescato da un'infezione batterica. Oltre all'infiammazione con gonfiore e arrossamento della pelle, compaiono prurito, dolore e bruciore. Tali difetti possono verificarsi a qualsiasi età a causa di pori ostruiti a causa di una cura della pelle impropria. Vale la pena determinare il tipo di agente batterico e iniziare il trattamento. Un dermatologo ti aiuterà in questo..

Cause di occorrenza

L'acne può apparire a causa di batteri che vivono sulla pelle di una persona, più precisamente nei pori. In condizioni favorevoli, questi microrganismi iniziano a svilupparsi attivamente, producono acidi grassi con catene corte, che influenzano la separazione dei cheratinociti (cellule morte). Il corpo, a sua volta, attiva l'immunità locale per proteggere con il rilascio di citochine - proteine ​​che provocano l'infiammazione della pelle.

È interessante notare che i batteri sono solo una causa o un effetto minore dell'acne. Spesso i provocatori sono cambiamenti nel corpo, che riducono le proprietà protettive del sebo, il che rende il segreto ideale per lo sviluppo di agenti patogeni.

Quali microrganismi causano l'acne?

Un gran numero di eruzioni cutanee da acne è causato da un batterio - Propionibacterium acnes. Vive nei follicoli piliferi. Gli scienziati distinguono due tipi di questo batterio. Il primo non porta varie malattie, vive sempre sulla pelle umana, a differenza di altri microrganismi. Il secondo è l'agente eziologico della comparsa di acne sulla pelle. Non hanno bisogno di un apporto costante di ossigeno, quindi si moltiplicano attivamente in condizioni adeguate, come il blocco dei dotti sebacei. Insieme alle cellule adipose e morte dell'epidermide, provocano la comparsa di acne e la formazione di nuova acne.

Trattamento per l'acne

Per ridurre le eruzioni cutanee, applicare:

  • Antibiotici Prescritto esclusivamente da un medico. Distinguere tra locale ("Metrogyl", "Klenzit", eritromicina e tetraciclina sotto forma di unguenti, oratori) e sistemico sotto forma di compresse, se il motivo risiede all'interno.
  • Acido azelaico. Può ridurre la comparsa di punti neri e acne. Dotato di effetti antinfiammatori e anti-comedogenici. Utilizzato in gel, creme, spray, lozioni, tonici, sieri.
  • Acido salicilico. Riduce gli arrossamenti, secca la pelle.
  • Complessi con retinoidi e antibiotici - "Klenzit-S", "Effezel", "Isotrexin". I farmaci inibiscono il Prop. acnes, regolano la produzione e la composizione delle secrezioni sebacee.

Secondo gli esperti, il trattamento con antibiotici da solo è inefficace (fino al 45%), ma quando si utilizza un regime combinato, il risultato sale all'80%. È meglio non usare la pulizia del salone e i cosmetici per il periodo di trattamento, perché i batteri causano gravi infiammazioni e tali procedure possono anche provocare un processo purulento. Come procedura igienica, è preferibile dare la preferenza a lavaggi frequenti con acqua calda e una volta al giorno con acqua con sapone antisettico o con un gel morbido..

È importante scegliere la giusta cura della pelle per ridurre la comparsa di acne da batteri. Per questo, è meglio consultare un'estetista.

Se l'acne non scompare, è meglio vedere di nuovo un dermatologo o un cosmetologo. Non spremere l'acne, specialmente nell'area del triangolo naso-labiale, quindi potrebbero comparire ancora più eruzioni cutanee e aumenterà il rischio di infezione nel sangue. È importante seguire le istruzioni e i consigli dei professionisti medici per ottenere il risultato corretto e la completa cura della malattia..

Acne (acne)

L'acne o l'acne è una patologia dermatologica cronica in cui parti del viso o del corpo del paziente sono ricoperte da eruzioni cutanee di diversa natura. La patologia è considerata una malattia degli adolescenti. La maggior parte dei ragazzi e delle ragazze tra i 14 ei 19 anni soffre molto spesso di acne, poiché uno dei motivi principali del suo sviluppo è un cambiamento nei livelli ormonali. Tuttavia, la malattia può svilupparsi in persone di qualsiasi età, compresi i neonati e gli anziani. Negli ultimi decenni, l'acne è sempre più osservata nei pazienti di età compresa tra 25 e 35 anni.

L'acne grave può causare una diminuzione dell'autostima e della qualità della vita in generale, portare a depressione e disturbi d'ansia. Pertanto, il trattamento dell'acne dovrebbe essere iniziato il prima possibile al fine di evitare la progressione della patologia e la formazione di cicatrici sulla pelle..

Un dermatologo esperto è al Policlinico Otradnoye. Puoi fissare un appuntamento in qualsiasi momento per te conveniente. Il medico ti indirizzerà alla ricerca necessaria, identificherà la causa della malattia e prescriverà un trattamento efficace.

Caratteristiche della malattia

L'acne è una patologia che colpisce le ghiandole sebacee e i follicoli piliferi. Il sintomo principale della malattia è un'eruzione cutanea che appare a causa del blocco delle ghiandole. L'acne può essere infiammatoria o non infiammatoria. Poiché le ghiandole sebacee si trovano in modo non uniforme sulla pelle (da qualche parte ce ne sono di più, da qualche parte di meno, in alcune aree sono completamente assenti), è possibile identificare i luoghi più caratteristici per l'insorgenza dell'acne:

  • viso;
  • il petto;
  • indietro.

La maggior parte delle ghiandole sebacee si trova in queste aree..

Cos'è l'acne sul viso è noto alla maggior parte dei pazienti: almeno una volta nella vita, questa malattia è stata osservata nel 95% dei pazienti. La patologia colpisce persone di entrambi i sessi, ma la percentuale nei diversi gruppi di età è diversa. Nell'adolescenza, l'acne ("acne giovanile") è più comune nei ragazzi (5-10% in più). Inoltre, questa malattia si verifica spesso in loro in una forma più grave. Successivamente, l'acne (all'età di 25-40 anni) è più comune nelle donne.

Segni di acne

I sintomi dell'acne includono:

  • Eruzioni cutanee: comedoni bianchi e neri, acne rossa, formazioni cistiche con contenuto purulento.
  • Prurito e dolore (non comune in tutti i casi).
  • Nelle forme gravi della malattia, gonfiore delle aree colpite del viso o del corpo.

A seconda dello stadio di sviluppo della malattia, si distinguono i seguenti tipi di acne:

  • Comedoni - formazioni risultanti dal blocco delle ghiandole sebacee: sono nere (comedoni aperti, "punti neri") e bianchi (comedoni sottocutanei chiusi).
  • Papule - Noduli infiammatori superficiali rosa o blu-rosso (brufoli) che possono progredire in pustole o passare.
  • Pustole - acne purulenta (una papula con una pustola al centro), piccole formazioni non lasciano segni sulla pelle, dopo che possono verificarsi grandi cicatrici.
  • Acne induttiva: un'eruzione cutanea profonda, ampia e densa con o senza pus.
  • Acne flemmonosa - formazioni piatte, rosse, morbide, dolorose quando vengono premute, se vengono aperte, esce un grande accumulo di pus.
  • Acne conglobata - una formazione risultante dalla fusione di più acne.

Riferimento! I comedoni chiusi tendono a infiammarsi e svilupparsi in pustole e papule. I comedoni aperti raramente si infiammano.

Il meccanismo dello sviluppo dell'acne

Lo sviluppo della malattia avviene in 4 fasi:

  1. Aumento della secrezione delle ghiandole sebacee.
  2. Ipercheratosi follicolare - ispessimento dello strato corneo.
  3. Attività di microrganismi patogeni.
  4. Sviluppo dell'infiammazione.

Ghiandole sebacee - ghiandole di secrezione esterna. Queste sono appendici della pelle situate alle radici dei capelli tra gli strati reticolare e papillare della pelle. I dotti escretori della maggior parte delle ghiandole sebacee escono nei follicoli piliferi. Alcune ghiandole sebacee si trovano isolate dai follicoli piliferi e i loro dotti escretori escono direttamente sulla superficie dell'epidermide. Si trovano sulla pelle delle palpebre, delle labbra, dei capezzoli, del canale uditivo esterno, intorno all'ano e sulla testa del pene.

La maggior parte delle ghiandole sebacee si trova sulla pelle della fronte, delle sopracciglia, del triangolo naso-labiale, del mento (la combinazione di queste aree è spesso chiamata zona T), regione interscapolare della schiena, linea mediana del torace. È qui che l'acne si sviluppa più spesso.

Le ghiandole sebacee producono un segreto (sebo o sebo), necessario per idratare e lubrificare la pelle e i capelli, proteggere dalle influenze ambientali dannose, mantenere la microflora benefica e proteggere dai batteri nocivi. Normalmente, una persona produce circa 20 g di sebo al giorno..

Sotto l'influenza di fattori interni o esterni, le ghiandole sebacee iniziano a produrre sebo (sebo) in quantità maggiori. Con l'ipersecrezione (secrezione eccessiva), il sebo cambia la sua consistenza, diventa più viscoso e intasa i dotti. Questo fenomeno è tipico dell'ultima settimana del ciclo mestruale e durante la pubertà, quando si verificano picchi ormonali..

L'ipercheratosi follicolare ("effetto pelle d'oca") è una patologia dermatologica, espressa in un'eccessiva crescita dello strato corneo a causa di una violazione del processo di rinnovamento dell'epidermide. Contribuisce anche a un ulteriore intasamento degli orifizi del follicolo pilifero..

Propionibacterium acnes (batteri propionici anaerobici dell'acne) sono agenti patogeni opportunisti - parte della microflora cutanea della maggior parte delle persone sane. In condizioni normali, non causano alcun danno. Ma essendo in un ambiente privo di aria (tappi sebacei), iniziano a moltiplicarsi attivamente, elaborando il sebo e trasformandolo in acidi grassi.

L'attività dei batteri propionici acne innesca una risposta dai tessuti vicini - infiammazione.

Fasi dello sviluppo dell'acne

Sotto l'influenza di fattori interni o esterni, le ghiandole sebacee iniziano a produrre sebo (sebo) in quantità maggiori. Il sebo in eccesso, insieme a particelle di pelle morta e sporco, si accumula alla bocca del follicolo pilifero, formando un tappo e ostruendolo. Ecco come si verifica un comedone aperto o chiuso..

A seconda del numero e della natura dell'eruzione cutanea, ci sono 4 fasi di acne:

  • Fase 1: si osservano comedoni e fino a 10 papule sulla pelle.
  • Fase 2: le pustole vengono aggiunte a comedoni e papule (fino a 20).
  • Fase 3 - comedoni, papule (fino a 40), pustole e fino a 3 nodi (situati nel derma e nel tessuto adiposo sottocutaneo degli infiltrati - accumuli di elementi cellulari con una miscela di linfa e sangue nei tessuti - più di 5 mm di diametro, dopo la guarigione spesso formano cicatrici ).
  • Fase 4: ci sono più nodi (fino a 40) e cisti (formazioni di cavità bluastre-viola piene di pus), processi infiammatori diffusi agli strati profondi della pelle.

Le ragioni per lo sviluppo della malattia

Le cause dell'acne sono divise in 2 gruppi:

  1. Endogeno (interno);
  2. Esogeno (esterno).

I fattori interni ed esterni sono spesso combinati.

Cause endogene

Le ragioni interne che provocano un aumento della produzione di sebo includono:

  • Rilascio di testosterone.
  • Fluttuazioni degli ormoni durante il periodo premestruale.
  • Cambiamenti nei livelli ormonali dovuti a patologie interne.
  • Malattie gastrointestinali.

La secrezione attiva di ormoni steroidei (in particolare il testosterone) si osserva nei pazienti di entrambi i sessi durante il periodo di transizione, quando si verificano cambiamenti ormonali nel corpo. Ciò influisce sull'intensità delle ghiandole sebacee: producono più sebo. Liquido in condizioni normali, con una maggiore produzione di sebo acquista una consistenza più densa e intasa la bocca dei follicoli piliferi.

Riferimento! Le caratteristiche del background ormonale e la tendenza a formare l'acne possono essere trasmesse a livello genetico. Pertanto, se i genitori nell'adolescenza avevano l'acne, aumenta anche il rischio di sviluppare questa patologia durante la pubertà nel loro bambino..

Nel 70% delle donne, un'eruzione cutanea appare sul viso nell'ultima settimana prima delle mestruazioni. Anche se il paziente di solito non ha problemi con eruzioni cutanee, durante questo periodo può sviluppare acne singola. Ciò è dovuto all'aumento dei livelli di ormoni steroidei. Fluttua durante il ciclo, ma aumenta in modo significativo nell'ultima settimana prima delle mestruazioni..

I cambiamenti nei livelli ormonali (specialmente nell'età adulta, quando i cambiamenti ormonali nel corpo non si verificano più) sono causati dalle seguenti malattie:

  • Disturbi endocrini (patologie della ghiandola pituitaria o delle ghiandole surrenali).
  • Disturbi ginecologici (p. Es., Malattia dell'ovaio policistico).
  • Iperandrogenismo (produzione eccessiva di androgeni, ormoni sessuali maschili).

Nelle donne si verificano anche cambiamenti ormonali:

  • Durante la gravidanza.
  • Dopo l'aborto.

L'aumento della produzione di sebo è spesso osservato nelle malattie del tratto gastrointestinale. Nel 30% dei casi l'acne si sviluppa con patologie intestinali. Nel 50% - con disbiosi e gastrite. Dalla localizzazione dell'eruzione cutanea, si può giudicare quali parti del tubo digerente non sono in ordine. Quindi, le patologie dell'intestino crasso sono indicate dall'acne sul labbro superiore, quello sottile sulla fronte. Se l'acne colpisce le guance, il ponte del naso o gli angoli della bocca, può indicare un disturbo pancreatico. Se l'acne appare sulle tempie, è necessario controllare le condizioni della cistifellea.

L'attività delle ghiandole sebacee dipende in modo significativo dallo stato del tratto gastrointestinale. Anche in assenza di patologie, la malnutrizione può causare un aumento della produzione di sebo. L'iperfunzione delle ghiandole sebacee si sviluppa quando si mangia una grande quantità di cibo ricco di carboidrati, ma povero di grassi sani e importanti aminoacidi. Pertanto, gli aggiustamenti dietetici sono importanti quando si cura l'acne. In alcuni casi, la dieta è sufficiente per sbarazzarsi dell'acne..

Le cause dell'ipercheratosi (ispessimento dello strato corneo) possono essere:

  • Cambiamenti nei livelli ormonali (comprese le patologie endocrine, più spesso nel diabete mellito).
  • Mancanza di vitamina A nel corpo.
  • Malattie della pelle (psoriasi, malfunzionamenti congeniti della sintesi della cheratina, ittiosi - disturbo della cheratinizzazione ereditaria).

I fattori che provocano la riproduzione attiva dei batteri dell'acne propionici includono:

  • Malfunzionamenti del sistema immunitario.
  • Fatica.
  • Caratteristiche individuali della composizione della microflora cutanea.

Una diminuzione dell'immunità può essere causata da molti fattori (malattie, sconvolgimenti emotivi, ecc.). Ma il risultato è sempre lo stesso: il corpo non può resistere pienamente alle minacce. Le minacce includono anche i microrganismi che, con un sistema immunitario debole, iniziano a moltiplicarsi attivamente..

Lo stress stesso non ha una relazione diretta con lo sviluppo dell'acne. Tuttavia, può provocare interruzioni del sistema endocrino o ormonale. E questo, a sua volta, provoca la riproduzione attiva dei batteri o una maggiore secrezione di sebo..

I batteri propionici dell'acne fanno parte della normale microflora cutanea non di tutti, ma della maggior parte delle persone. In condizioni favorevoli per loro, i microrganismi iniziano a moltiplicarsi e causare infiammazioni..

Cause esogene

Tra i fattori esterni che possono causare lo sviluppo dell'acne:

  • Uso di cosmetici comedogenici.
  • Radiazione UV in eccesso.
  • Caratteristiche climatiche.
  • Contatto costante con sostanze tossiche.
  • Assunzione di determinati farmaci.
  • Pressione regolare sulla pelle, sfregamento.
  • Spremere l'acne.
  • Abuso di igiene.

L'uso di cosmetici che ostruiscono i pori o creano un film sulla superficie del viso provoca spesso l'acne. Tali cosmetici sono chiamati comedogenici. Può essere sia curativo (creme, lozioni) che decorativo (fondotinta, cipria, fard). L'elenco degli ingredienti comedogenici è ampio, eccone solo alcuni:

  • Oli minerali e naturali (cacao, pesca, germe di grano, semi di lino).
  • Miristato di isopropile.
  • Alcool cetearilico.
  • Petrolato.
  • Lanolina.
  • Acido laurico.
  • Cloruro di sodio (Sodym Chloryde).
  • Sodio Laureth Sulfate (SLES) e Sodyum Lauryl Sulfate (SLS).
  • Glicole propilenico.
  • Talco.

Se sei incline all'acne, dovresti acquistare prodotti etichettati come "non comedogenici". Alcuni pazienti, soprattutto adolescenti, cercano di coprire l'acne con fondotinta e cipria. Questo non dovrebbe essere fatto, poiché tali azioni possono solo aggravare il decorso della malattia..

Una piccola quantità di radiazioni ultraviolette (con concia naturale o in un lettino abbronzante) può essere utile per l'acne: asciuga l'acne. E l'abbronzatura renderà le eruzioni cutanee meno evidenti. Tuttavia, l'eccessiva esposizione alle radiazioni ultraviolette provoca una maggiore produzione di sebo e secchezza dello strato corneo, che aumenta il numero di eruzioni cutanee.

Le caratteristiche climatiche che provocano l'esacerbazione dell'acne includono alta temperatura dell'aria e umidità. L'aumento della sudorazione può esacerbare la malattia.

Il contatto costante con sostanze tossiche è osservato nei rappresentanti di alcune professioni (costretti a contattare regolarmente con prodotti chimici domestici o industriali). È in grado di provocare ipercheratosi.

I farmaci che provocano l'acne includono i corticosteroidi. In alcuni casi, l'acne si verifica nelle donne che interrompono l'assunzione di contraccettivi orali ormonali.

Quando si indossano indumenti stretti, colletti stretti e cappelli possono verificarsi attriti o pressioni regolari sulla pelle.

Quando si spreme da soli l'acne, c'è il pericolo di portare l'infezione negli strati profondi della pelle e causare la suppurazione dei tessuti sani. È particolarmente rischioso spremere l'acne nell'area del triangolo naso-labiale, poiché da lì, insieme al flusso sanguigno, l'infezione può penetrare nelle meningi. La pulizia del viso per l'acne dovrebbe essere eseguita solo da un'estetista. Durante il periodo di malattia, inoltre, non dovresti usare scrub..

L'acne è spesso causata da un'insufficiente pulizia della pelle. Ma l'abuso delle procedure igieniche può anche causare lo sviluppo o l'esacerbazione dell'acne. Se ti lavi il viso e lo pulisci troppo spesso, le proprietà protettive della pelle si riducono. Può anche verificarsi secchezza della pelle, provocando un aumento della secrezione di sebo..

Trattamento per l'acne

Il trattamento dell'acne sul viso e sul corpo è sempre necessariamente complesso e dipende dallo stadio della malattia, dalle caratteristiche del suo decorso, dalla presenza di patologie concomitanti, ecc. Il complesso di misure mediche include:

  • Prescrizione di farmaci che normalizzano la secrezione di sebo, eliminano l'ipercheratosi, fermano la moltiplicazione dei batteri, alleviano l'infiammazione.
  • L'uso di farmaci con effetti sistemici (che influenzano lo stato dell'intero organismo).
  • Procedure cosmetologiche che riducono il numero di eruzioni cutanee e levigano le cicatrici, se si sono già formate.
  • Cura della pelle domestica terapeutica.
  • Eliminazione delle patologie che provocano lo sviluppo dell'acne (patologie ginecologiche, endocrine, infettive croniche, gastrointestinali).
  • Dieta (restrizione dei carboidrati semplici, inclusione di probiotici e alimenti ricchi di zinco, antiossidanti e acidi grassi OMEGA-3 nella dieta).

Dovrebbe essere chiaro che il processo di trattamento richiederà almeno diversi mesi (nei casi gravi - anni), quindi dovresti essere paziente.

Batteri che causano l'acne

L'acne, o punti neri, è un disturbo dei follicoli piliferi e delle ghiandole sebacee che di solito colpisce gli adolescenti, ma può manifestarsi a qualsiasi età. Porta alla comparsa di foruncoli sulla pelle del viso, fronte, collo, schiena e petto. Le escrescenze possono variare da acne lieve e indolore a foruncoli doloranti o pustole piene di pus con dolore.

Perché si verifica l'acne??

L'acne è molto probabilmente causata da un cambiamento dei livelli ormonali durante la pubertà. È per questo motivo che più adolescenti sono colpiti rispetto ad altri gruppi di età. Quelli con la pelle grassa sono più suscettibili allo sviluppo di acne. Le ghiandole sebacee durante la pubertà secernono sebo, che può bloccare i piccoli pori della pelle attraverso i quali crescono i capelli - follicoli piliferi.

Quando i dotti sono bloccati, i follicoli possono essere infettati da batteri, provocando punti neri e brufoli. L'acne può svilupparsi in vari gradi di gravità, comprese cisti e noduli che possono cicatrizzare.

Tipi di acne

Esistono 6 tipi di lesioni da acne. Questi includono:

  • Punti neri o punti neri sulla pelle che sono gialli o neri a causa della pigmentazione causata dal rivestimento interno dei follicoli piliferi
  • Acne purulenta - protuberanze con liquido all'interno
  • Papule - piccole protuberanze rosse dolorose
  • Pustole - papule piene di pus bianco
  • Noduli: grandi protuberanze dure che si formano sotto la pelle che possono essere dolorose al tatto
  • Cisti: grandi, piene di pus, possono cicatrizzare

Punti neri (Comedoni)

Questi sono pori ostruiti che sono pieni di sebo e secrezioni cellulari. I comedoni possono avere teste bianche o nere, a seconda di quanto sono profondi nei pori e da quanto tempo sono stati esposti all'aria. L'acne è il primo passo verso l'acne.

La parola comedo è stata coniata alla fine del 1800. si basa sul termine per i vermi parassiti, che hanno una certa somiglianza con un poro ostruito.

Cos'è l'acne?

I punti neri appaiono sulla pelle come minuscoli punti neri e il colore scuro non è causato dallo sporco ma dall'esposizione all'aria. L'acne allunga anche l'apertura del poro.

Acne purulenta

I brufoli bianchi e pieni di pus compaiono quando un follicolo pilifero si ostruisce con il sebo. A differenza dei punti neri, non escono completamente sulla superficie della pelle e sono chiusi dall'aria.

Le ulcere bianche sono comuni sul viso, specialmente sul mento e sul naso.

Papule

Una papula è un piccolo brufolo di 1-2 millimetri con bordi lisci. Di solito ha una forma a cupola. Le papule sono talvolta chiamate "capocchia di spillo" e non contengono pus. Grandi quantità possono indicare un rischio di acne.

Non schiacciare l'acne! Questo tipo di acne può essere sensibile al tatto, raccogliere o spremere può aggravare l'infiammazione e provocare cicatrici.

Acne papulare

Una forma di acne chiamata acne papulare è più comune nelle persone con pelle grassa.

Le pustole possono apparire quasi ovunque sul corpo. Contengono un'alta concentrazione di batteri.

Pustole

Le pustole sono un altro tipo di brufolo infiammato. Assomigliano a punti neri purulenti con un anello rosso attorno alla protuberanza piena di pus bianco o giallo..

Come si formano le pustole?
Si tratta di pori infiammati pieni di batteri P. acnes che infettano le cellule del corpo che combattono le infezioni, provocando irritazione e arrossamento..
Le pustole alla fine scoppiano, rilasciando sebo e batteri, aumentando l'infiammazione.

Possono formarsi ovunque, ma il più delle volte si verificano:

  • Viso,
  • Indietro,
  • Le spalle,
  • Il petto
  • Ascelle e inguine.

Non puoi schiacciare una pustola! Questo può portare alla formazione di cicatrici o macchie scure sulla pelle..

Noduli

I noduli sono forme di papule, ma sono più grandi e si formano in profondità sotto la pelle. Grande, duro e doloroso al tatto. Di solito sono trattati da un dermatologo. I farmaci da banco potrebbero non funzionare bene e i farmaci da prescrizione possono migliorare significativamente la condizione.

Cisti

Come i noduli, le cisti sono lesioni più comuni che possono derivare dall'acne. Possono essere molto dolorosi e dovrebbero essere trattati da un dermatologo. Le cisti dell'acne sono lesioni chiuse piene di pus che assomigliano a foruncoli. I chirurghi drenano e rimuovono le cisti. Questo tipo è più comune negli uomini che nelle donne. L'acne cistica richiede un trattamento speciale.

Cause dell'acne

La causa principale dell'acne è un'infezione dei follicoli piliferi. Quando un bambino raggiunge la pubertà, il livello degli ormoni sessuali inizia a salire. Stimolano le caratteristiche sessuali secondarie come lo sviluppo dei peli delle ascelle e dell'inguine e la formazione della voce.

Gli ormoni causano anche cambiamenti significativi nella pelle stimolando le ghiandole a secernere più sebo. La sua funzione principale è quella di lubrificare e proteggere la pelle.

L'epidermide e i follicoli piliferi contengono diversi batteri innocui. Sono comunemente indicati come organismi commensali. La loro presenza non è pericolosa in una persona sana. Ma quando viene prodotto un eccesso di sebo, si combina con le cellule morte che si rinnovano regolarmente nello strato superiore della pelle. Questa combinazione forma un tappo nel poro chiamato comedone..

Un comedone, o follicolo ostruito, alla fine si rompe. Ciò provoca la fuoriuscita del sebo, provocando infiammazione. I batteri commensali possono scomporre i costituenti del sebo in acidi grassi. Il che provoca anche irritazione. Il risultato di questo processo patologico è la formazione di un ascesso solido - pustole sulla superficie della pelle o la formazione di una cisti (una borsa piena di liquido).

Un'infezione batterica dei punti bianchi può portare a papule, pustole o cisti.

Fattori che aumentano il rischio di sviluppare l'acne

Un aumento del livello di testosterone (ormone sessuale maschile) porta a cambiamenti sessuali secondari e sviluppo riproduttivo nei ragazzi. Nelle ragazze, i livelli di testosterone aumentano anche durante la pubertà, ma in misura molto minore, favorendo la crescita ossea e muscolare. L'aumento dei livelli ormonali fa sì che le ghiandole producano molto più sebo del necessario.

I principali fattori nella comparsa di acne:

  • Eredità: coloro i cui genitori hanno sofferto di acne sono più inclini a.
  • La pelle grassa è il risultato di una maggiore secrezione di sebo.
  • Cambiamenti ormonali. Alcune donne possono sviluppare l'acne immediatamente prima del ciclo - questo indica una connessione ormonale. L'acne può colpire le donne in gravidanza, soprattutto durante i primi 3 mesi di gravidanza.
  • Disturbi ormonali Le donne con condizioni ormonali, come la sindrome dell'ovaio policistico, hanno maggiori probabilità di avere l'acne.
  • L'acne può essere il risultato di effetti collaterali di alcuni farmaci, come steroidi, litio (assunto per il disturbo bipolare o la depressione).

1 L'acne non è causata da una cattiva alimentazione o da una dieta ricca di spezie o oli. Tuttavia, si consiglia di mangiare pasti sani ed equilibrati..

2 L'acne non è causata da cure insufficienti. Sebbene la mancanza di prevenzione delle aree colpite o infiammate porti all'accumulo di sebo e sporco in soggetti predisposti, aumentando il rischio di acne.

3 L'acne non è associata all'attività sessuale o alla masturbazione. L'esposizione al sole non è stata dimostrata, ma i lettini abbronzanti dovrebbero essere evitati poiché aumentano il rischio di cancro della pelle.

Chi è a rischio?

1 L'acne è ereditaria. I cambiamenti ormonali durante la pubertà e durante il ciclo mestruale, così come la gravidanza, possono aumentare il rischio di acne. Quasi l'80% delle persone di età compresa tra 1 e 30 anni può sviluppare infiammazione.

2 Adolescenti: più comune tra le ragazze di età compresa tra 14 e 17 anni e tra i ragazzi di età compresa tra 16 e 19 anni.

I sintomi possono andare e venire, ma la situazione migliora con l'età. Solo il 5% delle donne e l'1% degli uomini hanno l'acne di età superiore ai 25 anni.

Prevenzione

Mantenere la pelle pulita e rimuovere il sebo in eccesso è il passo più importante per prevenire e curare l'acne. Le zone interessate devono essere trattate 2 volte al giorno con sapone neutro o prodotti cosmetici. La pelle non deve essere strofinata, poiché ciò può irritare gli strati superiori più sottili, causando infiammazione.

Esistono creme, lozioni e unguenti che possono essere utilizzati per alleviare i sintomi dell'acne. Poiché questa non è una condizione curabile, è più probabile che tornino. Potrebbe essere necessario trattare i brufoli che colpiscono il petto e la schiena con antibiotici e creme più forti.

Trattamento per l'acne

Per le persone con acne lieve, i farmaci da banco possono essere un trattamento efficace. Per quelli con casi più gravi, vengono spesso utilizzati antibiotici prescritti e trattamenti topici.

Come alleviare la condizione:

  • Lavare e fare la doccia 2 volte al giorno
  • Fare la doccia più spesso se ti impegni in attività intense che aumentano la produzione di sudore
  • Non toccare la tua pelle
  • Evita di usare lettini abbronzanti
  • Evita di spazzolare o schiacciare l'acne in quanto aumenta il rischio di infezioni e cicatrici.

Quali farmaci sono raccomandati per l'acne?

Retinoidi

I retinoidi sono derivati ​​della vitamina A che prevengono l'infiammazione e sono usati per trattare i casi lievi di acne. Esistono tre tipi principali di farmaci usati per curare l'acne. Accelerano e promuovono il rinnovamento cellulare della pelle. I nuovi sostituiscono quelli vecchi, quindi c'è un miglioramento.

I retinoidi sono considerati molto efficaci nel trattamento dell'acne, con una riduzione delle lesioni del 40-70%, con 4 persone su 5 che riferiscono una pelle chiara dopo 4 mesi di utilizzo. Tuttavia, hanno una serie di effetti collaterali tra cui secchezza, sensibilità al sole, sangue dal naso, dolore, vomito e ansia o altri problemi di salute mentale. La ricezione è irta di conseguenze negative per il feto durante la gravidanza.

Farmaci antimicrobici

I farmaci antimicrobici rallentano o arrestano la diffusione di batteri e funghi. È stato riscontrato che vari tipi di farmaci antimicrobici riducono le lesioni infiammatorie fino all'86%. Tuttavia, la loro assunzione dovrebbe essere limitata o presa per un breve periodo per evitare lo sviluppo di farmacoresistenza (resistenza) dei batteri..

Esistono anche farmaci più potenti che eliminano tutte le possibili cause di acne, ma a causa degli effetti collaterali, i pazienti che scelgono questo corso di trattamento devono essere costantemente sotto la supervisione di un medico. Gli effetti collaterali includono eruzioni cutanee, diarrea e infezioni fungine come il mughetto. Tuttavia, circa l'85% dei pazienti si sbarazza della malattia in modo permanente dopo un ciclo di tali farmaci..

Antibiotici orali

Il primo passo nel trattamento è un ciclo di antibiotici con un medicinale che viene applicato sulla pelle per ridurre i batteri e i pori ostruiti. Gli antibiotici orali sono sia antimicrobici che antinfiammatori. Tuttavia, alcuni batteri, in particolare il Propionibacterium acnes (P. acnes), sono diventati resistenti a determinati farmaci. Se uno non aiuta a sbarazzarsi dell'acne, puoi provarne altri..

Contraccettivo

Per le donne, le pillole anticoncezionali possono essere un trattamento efficace per l'acne. Possono essere utilizzati in combinazione con antibiotici e altri farmaci. L'uso di contraccettivi è disponibile solo per le donne. Riducono l'espressione degli androgeni, che svolgono un ruolo chiave nello sviluppo dell'acne. Uno studio su 128 donne ha mostrato una riduzione del 63% dell'infiammazione. Mentre i trattamenti per l'acne di solito affrontano più cause della condizione contemporaneamente, l'uso di più metodi in combinazione tra loro spesso dà i migliori risultati..

Rimedi naturali per l'acne

I trattamenti naturali per l'acne stanno diventando più popolari perché causano meno effetti collaterali e hanno migliori tassi di tolleranza del paziente..

1 Un esempio è l'olio dell'albero del tè, ottenuto dalla pianta Melaleuca alternifolia in Australia. Può essere acquistato liberamente nei negozi e nelle farmacie. L'olio ha effetto antimicrobico, ma non dà risultati rapidi.

2 Sacred Vitex è un arbusto originario dell'Asia e del Mediterraneo ed è usato per curare l'acne che si verifica prima delle mestruazioni in molte donne. Abbassa i livelli di estrogeni ma non è raccomandato per le donne in gravidanza o in allattamento perché aumenta il rischio di effetti collaterali.

Non raccomandato per il trattamento dell'acne

Corticosteroidi

I corticosteroidi sono disponibili in diverse forme, come creme, lozioni, gel, mousse o unguenti. Altre forme più potenti possono essere ottenute solo con prescrizione medica. Sebbene i corticosteroidi siano utilizzati per una varietà di condizioni della pelle come l'eczema atopico o la psoriasi, non sono raccomandati per l'acne in quanto possono peggiorare la condizione.

Dentifricio

Un malinteso comune è che il dentifricio possa aiutare a seccare l'acne. Tuttavia, il dentifricio contiene ingredienti che possono irritare la pelle e quindi non è raccomandato per il trattamento dell'acne.

Trattamento chirurgico dell'acne

Escissione

Alcune escrescenze sono difficili da trattare con i farmaci prescritti dal medico. In questo caso, il tuo dermatologo potrebbe decidere di farli rimuovere chirurgicamente. Un'escissione è la prima cosa che viene in mente quando si sente parlare di un intervento chirurgico per l'acne, una semplice procedura che prevede di praticare una piccola incisione nella pelle per rimuovere pus e depositi. Non viene eseguito in anestesia generale; il medico può utilizzare un anestetico locale per alleviare il dolore e il disagio..

Dopo che il pus è stato rimosso e il poro eliminato, inizia a restringersi e guarire. La procedura stessa può avere conseguenze e lasciare piccole cicatrici, quindi devi essere d'accordo con il tuo medico che questo trattamento è accettabile per te..

Peeling e pulizia profonda

Questo metodo è adatto per rimuovere escrescenze non infiammate come acne o brufoli (noto anche come Milia). L'estrazione può anche essere utilizzata per drenare sacche piene di pus chiamate pustole.

A differenza della chirurgia classica, questa procedura non deve essere eseguita in ambito medico. Può essere fatto in istituti di bellezza o saloni specializzati. L'estrazione è relativamente indolore, quindi non è necessario un anestetico o un analgesico. La pulizia profonda è spesso preceduta dall'esfoliazione e dalla rimozione delle cellule morte della pelle. Quindi l'estetista strizzerà delicatamente il brufolo o lo premerà con uno strumento di metallo: un cappio cosmetico.

L'escissione e la pulizia profonda non impediscono la comparsa di nuove lesioni, ma rimuovono solo i difetti esistenti. Sarà comunque necessario ricorrere a farmaci per l'acne per controllare l'infiammazione. È meglio lasciare queste procedure ai professionisti medici. Non provare mai a colpire o schioccare un'anguilla, piccola o no. Ti esponi al rischio di infezioni o danni alla pelle.

Chirurgia laser

Esistono molti tipi diversi di trattamenti laser. Quale è giusto per te dipende da molti fattori, come il tipo e il colore della tua pelle e cosa vuoi ottenere..

Durante il trattamento laser, viene inviato alla pelle un impulso luminoso ad alta intensità. Il laser riduce l'infiammazione e uccide i batteri che causano l'acne, asciuga l'acne, guarisce e rinnova le cellule della pelle. I laser sono usati per curare l'acne e rimuovere le cicatrici da acne. Alcuni laser vengono utilizzati una volta per ottenere l'effetto desiderato, mentre altri richiedono più trattamenti. Tali sessioni sono costose: questo è uno svantaggio significativo.

Peeling chimico

Un peeling chimico è l'applicazione di un prodotto cosmetico sulla superficie della pelle per rimuovere le cellule morte e migliorare le condizioni della pelle. Durante la procedura, le particelle vengono delicatamente esfoliate e la pelle diventa rosa. I peeling superficiali sono i migliori per il trattamento dell'acne lieve.

I peeling chimici più forti, medi e profondi sono disponibili presso lo studio medico. Un dermatologo può aiutarti a decidere quale è il migliore per la tua pelle.

I peeling chimici includono l'uso, ad esempio, di acidi glicolici, salicilici o tricloroacetici, che vengono lasciati sulla pelle per un po 'per rimuovere lo strato superficiale. Questo innesca il processo di rinnovamento quando la pelle inizia a guarire da sola. Si staccherà nei prossimi giorni o settimane. Proprio come i trattamenti laser, i peeling chimici possono essere usati per curare l'acne e le cicatrici..

Propionibacterium acnes sono i principali responsabili dell'acne

Propionibacterium acnes o, come molti dicono, Propionibacterium acne è un batterio gram-positivo che non è in grado di muoversi. È l'agente eziologico di una malattia così grave e spiacevole come l'acne o l'acne umana. La principale manifestazione di questo disturbo è un processo infiammatorio che si verifica nella ghiandola sebacea..

informazioni di base

Questo microbo appartiene a condizionatamente patogeno, cioè il suo effetto non si manifesta in alcun modo fino alla comparsa dell'uno o dell'altro fattore provocante. E poche persone sanno che il Propionibacterium acnes esiste sulla pelle di ognuno di noi, più precisamente nel nostro habitat preferito - nelle profondità del follicolo pilifero.

È il Propionibacterium acnes che è considerato la causa principale dell'acne. E l'acne è una vera infezione con l'infiammazione delle ghiandole sebacee e il coinvolgimento nel processo degli strati sia superficiali che profondi della pelle.

In alcuni casi, il microbo può causare anche altre malattie:

  • Blefarite (il processo infiammatorio è localizzato nella regione palpebrale).
  • Endoftalmite (il processo infiammatorio è localizzato all'interno del bulbo oculare).
  • Complicazioni infiammatorie dopo un intervento chirurgico agli occhi.

Inoltre, questo batterio si trova non solo sulla pelle, ma anche sullo stomaco e sull'intestino di una persona..

Propionibacterium acnes. Immagini

Cosa dice la ricerca

Studi recenti hanno dimostrato che il Propionibacterium acnes è un microbo di cui il nostro corpo ha bisogno. È lui che produce la proteina, che si chiama RoxP.

Si è scoperto che questa sostanza protegge la nostra pelle da malattie pericolose come la psoriasi, l'eczema, la dermatite atopica. Tuttavia, questi dati sono ancora a livello di teoria..

Secondo i presunti dati, questa proteina ha un processo antiossidante sulla pelle. Si ritiene che l'ossidazione sia la causa delle suddette malattie..

Lo stesso processo ossidativo si sviluppa nella pelle a seguito dell'esposizione alle radiazioni ultraviolette.

Propionibacterium acnes e antibiotici

Esistono numerosi antibiotici dannosi per il Propionibacterium acnes sul viso. Aiutano quando questo microbo provoca l'acne. Tra tutti i farmaci, voglio in particolare evidenziare:

  • Clindamicina, che si trova in farmaci come dalacin, mirrorin, klindex, clindovit.
  • Tetraciclina.
  • Azitromicina.
  • Roxithromycin.
  • Claritromicina.
  • Levofloxacina.
  • Eritromicina.
  • Cloramfenicolo.
  • Meclociclina.

Come uccidere i batteri dell'acne? Non c'è niente di difficile o impossibile in questo. la cosa più importante è visitare un medico e non auto-medicare.

Informazioni aggiuntive

I batteri Propionibacterium acnes non sono sempre la causa dell'acne. Pertanto, prima di iniziare il trattamento, dovresti assolutamente consultare un medico e sottoporsi a studi che aiuterebbero a stabilire la causa esatta dello sviluppo dell'acne..

I batteri stessi non sempre causano l'acne. Dopo che le ghiandole sebacee o sudoripare, così come il follicolo pilifero, sono bloccate, si accumulano sebo e altre secrezioni. Tutti questi sono ottimi alimenti per i batteri. Inoltre, la mancanza di ossigeno consente loro di riprodursi attivamente..

I prodotti di scarto di tali microbi sono un forte irritante e provocano un processo infiammatorio. Quindi un ascesso si forma in questo posto.

Tuttavia, non tutte le persone sviluppano l'acne prima della fase 4. Per la maggior parte, tutto è limitato a rari brufoli di piccole dimensioni, che passano senza lasciare cicatrici.

Pertanto, esiste una teoria secondo cui solo in quelle persone che hanno una maggiore sensibilità al Propionibacterium acnes, l'acne provoca la comparsa di grandi ascessi, che lasciano cicatrici ruvide..

L'autrice è Anna Mikhailova, dermatologa-cosmetologa della prima categoria, specialista dell'Accademia di bellezza scientifica. Soprattutto per il sito "Trattare l'acne".

Acne (acne) - cause, tipi, sintomi e diagnosi

Il sito fornisce informazioni di base solo a scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Cos'è l'acne?

Le cause dell'acne

La causa della formazione dell'acne è considerata una violazione della produzione e della secrezione di sebo dalle ghiandole sebacee, che contribuisce all'attivazione dei microrganismi sulla pelle e alla loro riproduzione attiva..

Le ghiandole sebacee si trovano in quasi tutte le parti della pelle, ad eccezione dei palmi delle mani e delle piante dei piedi. Quasi sempre, si trovano nelle immediate vicinanze dei follicoli piliferi, dove si aprono i loro dotti escretori, cioè viene rilasciato il sebo che si forma in essi (ad eccezione delle ghiandole delle labbra, delle palpebre, dei capezzoli, del glande e di altre zone che non hanno peli).

Il sebo ha:

  • Proprietà protettive: migliora la funzione barriera della pelle, che impedisce la penetrazione di vari microrganismi estranei attraverso di essa.
  • Proprietà antibatteriche: aiuta a distruggere vari microrganismi che sono costantemente sulla superficie della pelle umana.
  • Proprietà emollienti - idrata gli strati superiori della pelle, rendendola più morbida ed elastica.
Il principale fattore predisponente nello sviluppo dell'acne è la seborrea, una malattia della pelle caratterizzata da una ridotta secrezione delle ghiandole sebacee e da un'eccessiva cheratinizzazione dell'epidermide (lo strato superiore della pelle). Le ghiandole sebacee raggiungono il loro massimo sviluppo nel periodo dai 14 ai 25 anni. In questo momento, potrebbe esserci una violazione dell'equilibrio ormonale nel corpo, caratterizzata da un aumento della quantità di testosterone (androgeno, ormone sessuale maschile). Ciò porta ad una maggiore formazione e secrezione di grandi quantità di sebo. Tuttavia, le sue proprietà antibatteriche sono significativamente ridotte, a seguito delle quali vari microrganismi iniziano a moltiplicarsi, la cui attività è stata precedentemente soppressa. Inoltre, a causa di un cambiamento nella composizione del grasso, c'è un aumento dello sviluppo e della cheratinizzazione dello strato superiore della pelle (epidermide), a seguito del quale si formano molte squame. Queste squame ostruiscono i dotti escretori delle ghiandole sebacee ipertrofiche (ingrandite), il che contribuisce anche allo sviluppo di agenti infettivi in ​​esse. Nel tempo, la ghiandola sebacea ostruita viene distrutta e sostituita da tessuto connettivo (cicatrice) (cioè, al suo posto si forma una cicatrice).

Infiammazione delle ghiandole sebacee, nel linguaggio comune - l'acne, questo è il segnale di intossicazione del corpo. L'avvelenamento può essere provocato da vari fattori scatenanti: dieta malsana, farmaci e vitamine, alcol, perdita di peso. Essendo assorbiti attraverso la parete intestinale, i metaboliti tossici entrano nel flusso sanguigno, il che influisce negativamente sulle condizioni della pelle. L'uso di Enterosgel enterosorbent aiuterà ad eliminare l'avvelenamento e migliorare l'aspetto della pelle. A causa della struttura della spugna idrofobica, l'agente scivola lungo le pareti del tratto gastrointestinale senza attaccarsi o indugiare sulle mucose, come fanno gli assorbenti in polvere, la cui formula è costituita dai cristalli più piccoli. L'assorbente gelatinoso si differenzia favorevolmente in quanto assorbe principalmente sostanze nocive che causano infiammazioni della pelle, senza rimuovere vitamine, proteine ​​e batteri benefici. La ricezione del corso di Enterosgel aiuterà a purificare il corpo dalle tossine e ripristinare un aspetto sano alla pelle.

Lo sviluppo dell'acne può essere facilitato da:

  • Predisposizione ereditaria: l'acne è più comune negli adolescenti, i cui genitori hanno anche sofferto di questa patologia in gioventù.
  • Malnutrizione: lo sviluppo dell'acne può essere favorito da un eccesso di carboidrati e grassi nella dieta.
  • Adolescenza: associata a cambiamenti ormonali nel corpo e produzione eccessiva di androgeni.
  • Infezioni della pelle: possono anche danneggiare le ghiandole sebacee.
  • Stress: durante lo stress, potrebbe esserci un'interruzione nel funzionamento delle ghiandole endocrine, così come delle gonadi, che è particolarmente importante nell'adolescenza.
  • Assunzione di ormoni anabolizzanti: questi farmaci sono usati dai sollevatori di pesi per costruire la massa muscolare, ma possono contenere androgeni che aiutano ad aumentare l'attività delle ghiandole sebacee.
  • Esposizione a vari prodotti chimici come il cloro.
  • Scarsa igiene personale - può contribuire a un'eccessiva contaminazione della pelle.
  • Malattie del tratto gastrointestinale.
  • Malattie infiammatorie della pelle.


Batteri che promuovono l'acne

Come accennato in precedenza, una violazione della produzione e della composizione del sebo contribuisce all'attivazione di vari microrganismi patogeni..

Lo sviluppo dell'acne può essere coinvolto:

  • Acne da propionobatterio. Si tratta di batteri anaerobici (che si sviluppano in assenza di ossigeno) che "si nutrono" degli acidi grassi del sebo. Poiché c'è abbastanza sebo nelle ghiandole sebacee ostruite e non c'è praticamente ossigeno, questi batteri si sviluppano abbastanza rapidamente e intensamente in tutti i tipi di acne.
  • Stafilococchi.
  • Streptococchi.
  • Corinebacteria e altri.
Questi batteri sono solitamente opportunisti, cioè in condizioni normali si trovano sulla pelle, ma la loro attività è soppressa da vari meccanismi antibatterici (incluso il sebo). Con lo sviluppo della seborrea, oltre che sotto l'influenza di altri fattori predisponenti, le proprietà protettive della pelle si riducono, a seguito delle quali questi microrganismi iniziano a moltiplicarsi intensamente. In risposta a ciò, l'immunità viene attivata e le cellule del sistema immunitario (neutrofili e altri) migrano verso il sito di riproduzione dei microbi patogeni, cioè si sviluppa una reazione infiammatoria. Di conseguenza, i batteri patogeni vengono distrutti ei loro frammenti vengono assorbiti e digeriti dai neutrofili, quindi si forma il pus, che può apparire in forme infiammatorie di acne..

Tipi di acne?

A seconda del meccanismo di sviluppo, della presenza o dell'assenza di infezione e infiammazione, si distinguono diversi tipi di acne, ognuno dei quali ha manifestazioni cliniche caratteristiche e richiede un approccio specifico al trattamento..

A seconda della natura dello sviluppo, ci sono:

  • punti neri (comedoni);
  • brufoli (milia);
  • acne giovanile (acne vulgaris);
  • anguille grasse;
  • acne medicinale;
  • acne rosacea;
  • acne cheloide;
  • acne globulare;
  • acne cistica;
  • acne nei neonati.

Punti neri (comedoni)

Whiteheads (milia)

Acne giovanile (acne vulgaris)

Questo termine indica un'infiammazione purulenta delle ghiandole sebacee, incline a un decorso cronico (prolungato) e frequenti ricadute (esacerbazioni ripetute). Questa patologia si verifica principalmente negli adolescenti. Il ruolo principale nel suo sviluppo è svolto da un aumento eccessivo del livello degli ormoni sessuali maschili nel sangue, nonché da una diminuzione della concentrazione della proteina legante gli androgeni (una proteina che normalmente lega gli androgeni circolanti nel sangue, riducendo così la loro attività funzionale). Di conseguenza, si verifica l'ipertrofia (aumento delle dimensioni e aumento dell'attività secretoria) delle ghiandole sebacee e un'eccessiva cheratinizzazione dei loro dotti escretori, che si manifesta con la formazione di molti comedoni (principalmente nel viso).

Ben presto il sebo inizia a decomporsi, creando condizioni favorevoli per lo sviluppo di vari microrganismi. Il fatto è che il grasso perde le sue proprietà antibatteriche durante la decomposizione. Inoltre, diventa un terreno fertile ideale in cui molti microrganismi possono crescere e svilupparsi..

Come risultato dello sviluppo di microrganismi piogeni, si forma un accumulo di pus nella ghiandola sebacea e nel suo condotto, che provoca la comparsa di un'acne caratteristica. Allo stesso tempo, sulla zona interessata della pelle, vengono determinati contemporaneamente diversi elementi morfologici dell'eruzione cutanea, caratteristici per diversi periodi di sviluppo della malattia.

Con l'acne giovanile, la pelle può essere determinata:

  • Comedoni. Ghiandole sebacee ostruite e piene di grasso che non sono ancora infette.
  • Papule. Questi sono piccoli noduli infiammatori situati intorno ai punti neri e formati a seguito della penetrazione di microrganismi piogeni in essi. Allo stesso tempo, la pelle intorno al comedone diventa rossa e si alza leggermente sopra le aree non infiammate..
  • Pustole (ascessi). Si tratta di piccole formazioni arrotondate di dimensioni fino a 1-1,5 mm, che rappresentano i dotti escretori delle ghiandole sebacee e dei follicoli piliferi pieni di pus.
  • Acne induttiva. Sono formazioni dense, profonde, grandi di forma sferica, piene di masse purulente e microrganismi patogeni. Formato come risultato della diffusione di un processo infiammatorio purulento nelle parti più profonde del follicolo pilifero e della pelle.
  • Acne flemmonosa. Si tratta di pustole larghe (fino a 1 cm di diametro) che sporgono sopra la superficie della pelle e di colore rosso. Sono morbidi e leggermente dolorosi al tatto. Quando vengono spremuti, viene rilasciata una grande quantità di pus, che può contenere microrganismi patogeni. Poiché l'indurimento e l'acne flemmonosa colpiscono gli strati profondi della pelle, dopo averli aperti, si formano quasi sempre cicatrici del tessuto connettivo..
  • Anguille drenanti. La forma più grave della malattia, in cui diverse acne indurenti si fondono tra loro, formando una vasta area di danno.


Anguille oleose

La malattia è caratterizzata da un decorso cronico e lento. Il trattamento di questa forma di acne consiste nell'eliminare l'influenza del fattore causale e nell'osservare le regole dell'igiene personale, che nelle forme più lievi può portare a un completo recupero entro poche settimane. Nei casi più gravi (con l'aggiunta di un'infezione), può essere richiesto l'uso di farmaci antibatterici.

Acne medicinale

L'acne medicinale può svilupparsi a seguito dell'uso prolungato di bromo (bromuro di sodio) o preparati di iodio. Il meccanismo di formazione dell'acne in questo caso è dovuto al fatto che queste sostanze medicinali possono accumularsi nelle ghiandole sebacee ed essere escrete dal corpo come parte del sebo, irritando contemporaneamente le ghiandole stesse, i loro dotti escretori e la pelle circostante. Ciò porta allo sviluppo di una reazione infiammatoria e promuove l'attaccamento di microrganismi purulenti, a seguito del quale può formarsi acne pustolosa (ascessi) di colore rosso o viola, che sale sopra la superficie della pelle.

La malattia è caratterizzata da un decorso cronico. Le manifestazioni cliniche dell'acne possono persistere a lungo, anche dopo l'interruzione dell'uso dei farmaci che hanno causato la malattia. Ciò è spiegato dal fatto che i sali di bromo possono accumularsi nel corpo ed essere secreti attraverso le ghiandole sebacee per lungo tempo. Vale anche la pena notare che un'aggiunta concomitante di infezione può svolgere un certo ruolo nello sviluppo dell'acne medicinale, a seguito della quale possono svilupparsi caratteristici fenomeni infiammatori purulenti..

Acne rosacea

La rosacea è una delle fasi nello sviluppo della rosacea, una malattia della pelle caratterizzata da una ridotta microcircolazione del sangue nella pelle e dallo sviluppo dell'infiammazione nell'area delle strutture sebacee dei capelli, che porta a una violazione delle loro funzioni e al verificarsi di manifestazioni cliniche caratteristiche. Principalmente la pelle del viso (fronte, guance, naso, mento) è interessata.

La rosacea può essere promossa da:

  • Varie angiopatie - malattie caratterizzate da danni o interruzioni della struttura dei vasi sanguigni.
  • La distonia vegeto-vascolare è una condizione patologica in cui la regolazione nervosa del tono vascolare è compromessa.
  • Disturbi ormonali: la patologia è più comune nelle donne dopo la menopausa.
  • Infezioni - in particolare la presenza della zecca demodex folliculorum.
  • Stress frequente.
  • Malattie del tratto gastrointestinale, come la gastrite (infiammazione del rivestimento dello stomaco).
  • Dieta impropria: abuso di alcol e cibo piccante.
  • Pericoli professionali: ad esempio, lavorare in officine ad alte temperature.
  • Alcuni farmaci, ad esempio l'uso topico a lungo termine di unguenti e creme steroidee (ormonali).
Nel decorso clinico della rosacea ci sono:
  • Stadio eritematoso. In questa fase, c'è un arrossamento pronunciato della pelle nella zona interessata, causato da un'espansione eccessivamente forte dei vasi sanguigni al suo interno (la pelle diventa rosa o rosso cremisi). Sullo sfondo dell'eritema, possono essere determinate anche teleangectasie multiple (vene del ragno).
  • Stadio papulo-pustoloso. Pochi giorni dopo l'inizio della malattia, nell'area dell'eritema compaiono pustole profonde (direttamente rosacea), la cui formazione è associata a disregolazione e ipertrofia (aumento delle dimensioni) delle ghiandole sebacee, nonché all'accumulo di cellule del sistema immunitario intorno a loro e allo sviluppo di fenomeni infiammatori.
  • Stadio produttivo (ipertrofico). È caratterizzato dalla proliferazione del tessuto connettivo e da una violazione della struttura della pelle, a seguito della quale diventa densa, irregolare.

Acne cheloide

Acne globulare (conglobata)

Acne cistica

La malattia è cronica e difficile da trattare. Dopo che il processo patologico si è attenuato, spesso rimangono grandi cicatrici nel sito di formazione della cisti..

Acne nei neonati

Questa forma della malattia può manifestarsi nei bambini nei primi 3-5 mesi di vita. Il meccanismo di formazione dell'acne nei neonati è associato a un eccesso nel loro corpo di ormoni sessuali femminili (estrogeni) ottenuti dalla madre. Di conseguenza, alcune ghiandole sebacee superficiali del bambino iniziano a produrre troppo sebo, il che porta alla formazione di acne..

L'eruzione cutanea non ha una localizzazione preferita, i suoi elementi possono essere localizzati in varie parti del corpo (sul viso, sull'occipite, sulla pelle del pene e così via). Si tratta principalmente di punti neri o brufoli, molto meno spesso si possono notare piccole pustole (pustole) o acne con segni di un processo infiammatorio purulento.

Poiché nessun fattore esterno (come i batteri) influisce sullo sviluppo dell'acne nei neonati, non è richiesto alcun trattamento per questa forma di malattia: è sufficiente seguire le regole di igiene e mantenere pulito il viso del bambino. L'acne di solito scompare da sola entro 2-4 settimane dall'esordio.

Gravità dell'acne

La gravità di questa malattia è determinata in base alla quantità di acne, alla sua localizzazione e alla profondità della lesione della pelle. Quando si determina il numero di acne, vengono valutati diversi tipi di acne: punti neri, brufoli, papule (brufoli), pustole (pustole) o grandi nodi.

A seconda della gravità della lesione, ci sono:

  • acne 1 grado;
  • acne di 2 ° grado;
  • grado 3 dell'acne;
  • acne di grado 4.

Acne 1 (lieve) grado

Acne 2 (moderato) grado

Acne di grado 3 (grave)

È caratterizzato dalla presenza di 26-50 comedoni o papule, nonché dalla presenza di molte (più di 25) pustole in varie aree della pelle colpita. In questa fase, possono comparire l'acne cheloide, nonché le forme sferiche e cistiche della malattia. La pelle nella zona interessata è solitamente infiammata, rossa, bluastra o viola.

Poiché questa forma della malattia colpisce gli strati profondi della pelle, anche con il trattamento corretto, c'è un'alta probabilità di formazione di cicatrici. Ecco perché, con la comparsa e la progressione dell'acne, non si dovrebbe ritardare la visita dal medico..

Acne grado 4

Diagnostica dell'acne

Quale medico dovrei contattare per l'acne?

Un dermatologo è responsabile della diagnosi e del trattamento dell'acne e di altre malattie della pelle. Alla prima visita del paziente, condurrà un sondaggio e un esame clinico, dopodiché potrà prescrivere ulteriori test.

Durante un sondaggio, un dermatologo può chiedere:

  • Quando è comparsa l'acne per la prima volta?
  • Quale area (o aree) ha l'acne?
  • Il paziente ha ricevuto cure? Qual è stato il suo effetto?
  • Dove e da chi lavora il paziente (in particolare, il medico è interessato a sapere se il paziente è entrato in contatto con oli o lubrificanti)?
  • Come mangia il paziente (abusa di alcol, cibi piccanti, ecc.)?
  • Il paziente ha recentemente assunto farmaci (steroidi anabolizzanti, preparati a base di bromo o iodio)?

Esame clinico per l'acne

Nella maggior parte dei casi, è possibile diagnosticare e determinare la forma e la gravità dell'acne sulla base dei dati dell'esame clinico del paziente (basato sulle manifestazioni esterne della patologia).

Un esame clinico di un paziente con acne include:

  • Ispezione. Dopo aver intervistato il paziente, il medico può chiedergli di spogliarsi (togliersi gli indumenti esterni), poiché ha bisogno di esaminare la pelle su tutto il corpo. Durante l'esame, il medico presta particolare attenzione alla pelle del viso, della nuca e del collo, del torace e della schiena e, se necessario, può esaminare la pelle dei genitali. In questo caso, vengono determinati sia il numero di elementi dell'acne che la loro natura (comedoni, papule, pustole, noduli e così via). Il medico valuta anche il colore della pelle sopra e intorno agli elementi dell'eruzione cutanea..
  • Palpazione. Alla palpazione, il medico preme leggermente sull'acne con uno speciale tampone di cotone o un bastoncino di vetro. In questo caso, vengono valutate la densità della formazione, il dolore della pelle quando viene toccata e la natura del fluido rilasciato quando viene premuto (se presente). Durante la palpazione, non è consigliabile spremere pustole localizzate in profondità, poiché ciò può portare alla diffusione dell'infezione e alla formazione di cicatrici ruvide.

Quali test devono essere eseguiti per l'acne?

Ulteriori test di laboratorio non sono fondamentali nella diagnosi dell'acne, poiché i dati degli esami clinici sono sufficienti per confermare la diagnosi. Tuttavia, in casi gravi o incomprensibili, il medico può prescrivere test aggiuntivi per stabilire la causa della malattia o identificare complicanze..

Test per l'acne

Nome dell'analisi

Per quale scopo è nominato?

Analisi del sangue generale

Consente di identificare la presenza di un processo infiammatorio nel corpo, che può essere osservato nelle forme gravi della malattia, quando i microrganismi patogeni possono penetrare nel sangue del paziente. Un aumento del numero totale di leucociti (più di 9,0 x 10 9 / l) e un aumento del tasso di sedimentazione eritrocitaria (più di 10 mm all'ora negli uomini e più di 15 mm all'ora nelle donne) indicheranno lo sviluppo di questa complicanza..

Esame batteriologico

L'essenza di questo metodo è prendere materiale biologico dalla pelle danneggiata e studiarlo in laboratorio per determinare le forme ei tipi di microrganismi presenti. Per la ricerca, è possibile prelevare un tampone dalla pelle dell'area interessata (il medico esegue più volte un tampone sterile sulla pelle), nonché il liquido secreto da pustole o pustole. Il sangue per la ricerca di solito non viene prelevato, poiché con l'acne la batteriemia (la presenza di batteri nel sangue) non viene quasi mai osservata.

Il materiale risultante viene inviato al laboratorio, dove viene seminato su vari terreni nutritivi. Dopo alcuni giorni, sul terreno crescono colonie di vari microrganismi, il che consente di stabilirne l'aspetto e di determinare la sensibilità ai farmaci antibatterici.

Determinazione della glicemia

I livelli normali di glucosio nel sangue sono compresi tra 3,3 e 5,5 mmol / litro. Un aumento di questo indicatore può indicare la presenza di una patologia come il diabete mellito. Con questa malattia, il metabolismo e la microcircolazione in vari tessuti e organi, compresa la pelle, vengono interrotti, il che riduce significativamente le sue proprietà antibatteriche e può contribuire all'infezione dell'acne.

Determinazione del livello di testosterone libero nel sangue

Il tasso medio di testosterone è 5,5 - 42 pg / ml. Un aumento della concentrazione di questo ormone nel sangue può essere una causa diretta di ipertrofia e aumento dell'attività delle ghiandole sebacee e formazione di acne..

Determinazione del livello di ormone follicolo-stimolante

L'FSH è un ormone della ghiandola pituitaria (una ghiandola che regola l'attività di tutte le altre ghiandole del corpo) che aumenta la concentrazione di testosterone nel sangue, stimolando così la formazione di spermatozoi (cellule germinali maschili) negli uomini. Nelle donne, i livelli normali di FSH variano da 1,2 a 21 mU / litro (unità d'azione internazionali per litro), a seconda della fase del ciclo mestruale. Negli uomini, la concentrazione di questo ormone nel sangue è relativamente costante - 1,37 - 13,5 mU / litro.

Determinazione del livello di ormone luteinizzante

Nel corpo femminile, l'LH stimola un aumento del livello di estrogeni (ormoni sessuali femminili) nel sangue, mentre nel corpo maschile stimola la sintesi del testosterone. Nelle donne, la concentrazione di LH nel sangue può variare a seconda della fase del ciclo mestruale, dell'età e dello stato del sistema riproduttivo (nelle donne in postmenopausa si osserva un aumento significativo dei livelli di LH). Negli uomini, anche il livello di questo ormone nel sangue è relativamente costante, da 0,8 a 7,6 mU / litro.

Determinazione del livello di diidrotestosterone

Il diidrotestosterone è la forma più attiva di ormoni sessuali maschili. È formato dal testosterone e regola i processi della pubertà e lo sviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie nell'adolescenza. Un aumento della sua concentrazione nel sangue di oltre 250 - 990 pg / ml può anche causare lo sviluppo di acne.

Studio della microflora intestinale

In condizioni normali, nell'intestino crasso di qualsiasi persona ci sono alcuni tipi di microrganismi che prendono parte ai processi di elaborazione del contenuto intestinale e impediscono anche lo sviluppo di altri microbi patogeni. Con lo sviluppo della disbiosi (cioè quando i microrganismi intestinali "normali" muoiono e il loro posto viene preso da agenti infettivi patogeni, che possono verificarsi con l'uso prolungato di farmaci antibatterici), può verificarsi una violazione del processo digestivo. Inoltre, la disbiosi può causare una maggiore attività del sistema immunitario, che in totale può contribuire allo sviluppo dell'acne..